.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


9 ottobre 2009

SONO ALLIBITA!

Edu40.jpgVoglio mettere ordine nei miei pensieri. Son giorni che ascolto e leggo cose che mi fanno trasecolare. Non so che pensare.

Il primo ministro della Repubblica Italiana si permette di dire ad una parlamentare che è “più bella che intelligente”, come dire “sei un cesso e pure stupida”!

Si permette di insinuare che il Presidente della Repubblica non è stato capace di influenzare i giudici della Corte Costituzionale (mentre lui è andato pure a cena  con due di loro per.. ma questo non lo dice).

Si permette di dire che i giudici di estrema sinistra  che lo stanno processando :  “vedremo se hanno il coraggio” …

Precedentemente aveva affermato che "... queste cose a me mi caricano, agli  itagliani gli caricano, viva berlusconi.." (testuale!!!...se lo dice lui, da sè).

L’on. Castelli dà della “zitella petulante” alla collega, (da vero “macio integralista arrogante”), e “Mavàlà Ghedini” continua la sua opera di difensore delle cause perse con l’unica arma rimastagli, la incazz12.JPGsopraffazione tramite voce stridula dell’avversario.

Tutto ormai prende la forma di un petto gonfio che sputa veleno per rabbia, di un  delirio d’onnipotenza portato alle estreme conseguenze, senza la percezione del ridicolo.

Addirittura in sedi internazionali l’autoincensazione è quasi d’obbligo, al punto da diventare fonte d’ironia bruciante.

E la schiera dei servitori con la schiena piegata fa scudo con il proprio corpo al padrone-imprenditore delle loro fortune.

“…Il popolo mi ha scelto, la gente mi vuole, io sono il miglior presidente..”

Forse allora, ma ora?

Cassa integrazione, disoccupazione, 3milioni di persone sotto il limite di povertà, e tutti quelli che tirano la fine del mese con il fiato sospeso.. tra loro molti forse speravano nel meglio allora.. ed ora?.. Ora si sfamano con le bugie.

E per non aggravare la situazione nel programma rai2 del primo pomeriggio si disquisisce su quale sia l’età più adatta per avere il primo rapporto sessuale..

L’età?!?..  

Cioè chissenefrega del risvolto affettivo, quando compi quegli anni devi farti una salutare sc..!

E ci fanno anche le interviste per strada.

Ma dooove siamo arrivati?

Fam121.JPGLa donna che stava salendo la china del monte della sottovalutazione e dello spregio, vien spinta nuovamente in basso.

L’oggetto femmina ed il soggetto maschio.

La parità dei sessi ridotta solo al “quale età devi avere per darla via” e il rapporto tra due persone diventa solo rapporto sessuale.

Normale se il messaggio che passa attraverso le tante vie di comunicazione è che per “essere” devi essere visibile, non importa come, magari vendendoti al miglior offerente, o magari facendoti fare due tette che farebbero invidia ad una vacca da latte.

Non importa che tu sappia parlare in italiano corretto, tanto neppure il Presidente del Consiglio lo fa (..a me mi..).

E per rafforzare il concetto tagli i fondi alle scuole pubbliche (a quelle private no) e fai in modo da creare il caos (vedi : "Malascuola" , i racconti sono terrificanti, ad es. una sola maestra per 20 neonati in un nido..)…

A questo punto manca solo che Bossi, Calderoli e compagnia bella, con il beneplacito del “caro amico”, chiedano il  ripristinino dello “Jus primae noctis” e del reato di stregoneria, e la confisca dei beni a chi non la pensa come loro..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi castelli donne

permalink | inviato da AnnaSerenity il 9/10/2009 alle 19:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre        novembre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom