.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


13 gennaio 2012

BASTA !!

Sono incazzata come un cinghiale.

legge elettorale,carcerazione preventiva,parlamentari,corruzione,giustizia

Primo :

Un camorrista salvato dalla carcerazione preventiva solo per biechi calcoli politici perpetrati da esponenti di un partito che, da una parte punta il dito contro i “terroni mafiosi e i ladroni romani” e dall’altra si comporta come se non peggio di loro, e da altri “eletti” che hanno paura di incappare nello stesso problema.

309 persone che dopo aver sostenuto ammissibile la buonafede nella presunzione di parentela della famosa Ruby,  ora sostengono che la carcerazione preventiva non è giusta … per i parlamentari però, gli altri 56 coimputati son tutti “dentro”!

Non ci son prove sufficienti, dicono, i giudici  non conoscono la legge. Si, quella “ad personam”!

Secondo :

I quesiti dei referendum per l’abolizione della legge elettorale non sono ammissibili.

Tutti i giuristi che li hanno trovati corretti hanno “toppato”. Ma in che mani siamo allora!

Un milione di persone vuole una nuova legge elettorale.

Un pugno di persone si piega ai giochi politici magari usando qualche cavillo ai limiti del corretto.

“E’ uno scempio della democrazia … una sentenza politica e non giuridica. La Corte si è fatta spingere da forti pressioni politiche. … L’Italia ha perso l’occasione per sbarazzarsi di una delle sue peggiori leggi. Tra qualche giorno tutti parleranno di altro”.(..e  lo ha detto “un altro” esponente politico e non è il solo..)

… dura la replica del Quirinale: “Parlare della sentenza odierna della Corte Costituzionale, come qualche esponente politico ha fatto, di ‘una scelta adottata per fare un piacere al Capo dello Stato’ è una insinuazione volgare e del tutto gratuita, che denota solo scorrettezza istituzionale”.

Se qualcuno protesta “si prende d’aceto” allora non è che, come s’usa dire, se la gallina canta ha fatto l’uovo?

Altre e ben più gravi son state in passato le “scorrettezze istituzionali” eppure io non ho letto di repliche dure quando altri membri del parlamento, addirittura ex ministri, ne hanno dette di cotte e di crude..

ALBINO (Bergamo), festa "Berghem Frecc" 30 dicembre 2011 - Insulti, fischi e grevi ironie contro il premier Mario Monti ma soprattutto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, colpevole di aver fatto nascere il governo dei professori e di aver spinto sulle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Umberto Bossi, che ha chiesto ai militanti che gremivano il palazzetto di Albino di "mandare un saluto al presidente della Repubblica" (con il segno del dito): è partita una lunga serie di fischi, proseguita con un gruppo di leghisti che dal fondo ha scandito all'indirizzo del presidente del Consiglio lo slogan 'Monti vaffa...': "Magari gli piace", ha osservato ridendo l'ex ministro delle Riforme Roberto Calderoli.

Ma forse quest’attenzione diversa indica la differenza tra persone reputate tali e scarti della genetica che non meritano considerazione.

Mio nonno diceva che : “ raglio d’asino al ciel non giunge”. Ma le legnate del padrone dovrebbero raggiungerli in ogni caso.

Lo spettacolo, poi, della camera che si congratulava con il presunto camorrista, che esultava per una vittoria della casta contro il popolo indignato ed onesto, ha messo nuovamente le carte in tavola.

La forza della corruzione, l’assuefazione al malaffare, la bassezza intrinseca di coloro che hanno venduto ogni dignità e si proclamano “rappresentanti del popolo” ha superato ogni limite.

L’ex primo ministro che riappare con dichiarazioni incostituzionali, conscio dell’impunità e della forza contrattuale che gli viene dal suo predominio su di una truppa di debosciati, è l’accento che mancava sul fatto che poco è cambiato, e che chi ora ha la sua ex-poltrona è solo lo strumento per togliere quelle castagne dal fuoco su cui lui stesso ed i suoi sodali le avevano messe.

Mi spiace per il Professore.

Far cambiare la legge elettorale da questo parlamento è come dare l’agnello in custodia al lupo.

A questo punto basta!

Basta credere che qualcosa possa cambiare in questa situazione. Basta con la buona volontà.

E’ l’ora in cui “il mite” deve usare le proprie armi virtuali, e la mia è la parola scritta, per combattere la battaglia per il ritorno della politica ad interesse sociale e non privato.

legge elettorale,carcerazione preventiva,parlamentari,corruzione,giustizia

Basta! Fuori dai coglioni le santanchè, i larussa, i gasparri, i berlusca, i casini, i cicchitto, e tutti gli altri che hanno triturato da anni non solo le balle, ma anche la quotidianità degli italiani onesti!




12 maggio 2010

SERVIZI PUBBLICI…?!?

 

L’unico vero servizio pubblico che mi viene in mente è un vecchio vespasiano in metallo verniciato in verdone vespasiano1.jpgche vedevo sul lungotevere a Roma, cent’anni fa (andavo al liceo), quando passavo da quelle parti a bordo del mitico “13” il tram con le panchine di legno e la classica scampanellata per chiedere strada. Chissà se esistono ancora…

Questo ricordo nasce dal fatto che sta venendo alla luce, in modo documentato, come il cosiddetto  “servizio pubblico”, finanziato con il danaro di chi paga le tasse (… pochi...), sia  stato o lottizzato tra sanguisughe e jene, o, se non appetibile, lasciato morire affogato nei debiti (mi riferisco all’istruzione tanto per…).

Qualcuno si è mai posto la domanda sul motivo per cui le scuole private abbondano di licei e di istituti tecnici commerciali e per geometri, mentre son rari gli istituti tecnici per meccanici, elettrotecnici, chimici ecc..? lab.chim2.jpgSemplice! Questi ultimi necessitano di laboratori con macchine e strutture costose, e i chimici anche con materiale (vetreria) che si rompe facilmente nelle mani dei ragazzi e con un reagentario piuttosto dispendioso, mentre i licei ecc. possono “far finta” di avere i laboratori, specie se vengono ridotte le ore a questi dedicate sostituendole con stages.

Quindi le rogne allo Stato e i guadagni al privato!

Sentir dire poi che la rai, “…pagata con danaro pubblico si diverte ad aggredire il governo…” mi fa ridere!... Ma se ormai non seguo più alcun Tg  (Rai3 esclusa, ma non troppo) perché non credo più a quel che dicono tanto son proni ai desiderata del potere!

Una sera, con mia figlia, mi son ritrovata a seguire sulla tv svizzera (una delle poche ancora “in chiaro”) una trasmissione in cui confrontavano la facilità d’uso dei pelapatate in pelapatate2.jpgcommercio. Era l’unico programma decente in un panorama fitto di show talmente idioti e scollacciati da sfiorare l’aberrazione e di film visti e rivisti al punto da conoscerne le battute!

A proposito di decenza…

Non mi spiego perché debbano continuare con lo stereotipo della donna menomata intellettualmente e dell’uomo colto ma fisicamente inguardabile… Ok, con l’isola dei famosi ed il grande fratello abbiamo avuto svariati esempi di “anelli mancanti” in entrambi i sessi, ma ho la netta impressione che ci sia una deriva verso la ricacciata delle donne attorno al focolare, con la profusione di immagini di femminilità esagerata offerta come merce, e della cultura, specialmente per la donna, La-Pupa-e-il-secchione-2010.JPGindicata come inutile.

E tutto scorre verso questo fine… Salvo poi quando i giovani, appresa questa lezione, bruciano la loro gioventù nel miraggio della notorietà, o semplicemente della “normalità percepita”, allora gridare allo scandalo.

NO! Questo non è uno scandalo, ma il risultato di come la società della svendita della morale educhi.

Invece…

Scandalo è che depravazione, corruzione, collusione, arroganza siano strumenti di potere e di controllo.

Alien_08.jpgScandalo è l’essere guardato come un marziano se rifiuti di essere “raccomandato” e pretendi di trovare lavoro solo grazie a quello che sei e che vali.

Scandalo è che un ministro (ora ex) dichiari di “non sapere chi lo abbia favorito” o, meglio ancora, di non sapere di aver ricevuto un favore (anche perché questo vorrebbe dire che o è pirla o è talmente tronfio da immaginare che tutto gli sia dovuto solo per…).

Scandalo è che i soldi delle tasse vadano sprecati per costruire un gazebo per “la casta” sulla terrazza della Presidenza del Consiglio a piazza Colonna a Roma, e che un nido per l’infanzia nello stesso palazzo ospiti al massimo tre o quattro bimbi degli addetti ai lavori (magari “a gratis”), mentre decine di altri sono in lista di attesa, per mancanza di posti, in quelli comunali o statali.

Scandalo è che un ministro sandrobondi1.jpgsostenga che un film satirico offende l’immagine dell’Italia, trascurando il fatto che son ben altri gli artefici del degrado della “nostra” credibilità, a partire da tutti coloro che hanno accettato le regalie in cambio di favori.

Scandalo sono i vari decreti sulle inercettazioni che tendono solo ad imbavagliare ogni forma di critica compresa quella sui blog.

Scandalo è che il ministro della P.I. parli per frasi imparate a memoria senza capire le conseguenze delle scelte effettuate per lei da altri… e poi si disquisisce del come possa succedere che una maestra ci rimetta la milza per il calcio di un bambino di dieci anni, e si plaude alla scelta del maestro unico.

Non ci si può fidare più neppure della chiesa i cui intrallazzi, che risalgono ai tempi del potere temporale e mai son cessati, continuano a venire a galla, mostrando la trama di connessioni tra chi comanda al di qua e al di là dal Tevere. E, per colmo di misura, coprono il danno di quelli che tra di loro non rispettano neppure i dettami del loro credo (dal Vangelo (Mc. 9, 37-47) "Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato in mare.". (link))

Non ho più parole…

temporale4.jpgA questo punto penso che solo un temporale possa pulire l’aria da tutte queste polveri che soffocano. Là, sulle montagne, i lampi già illuminano le cime innevate ed il brontolio dei tuoni raggiunge sordo la pianura…. Speriamo che non grandini sui germogli o non ci potrà essere raccolto in futuro.




24 febbraio 2010

DAVANTI AD UNA TAZZA DI CAFFE’..

 

Coffee_08.jpgSeduta in cucina davanti ad una tazza di caffè lascio che i miei pensieri vaghino tra quanto mi è rimasto impresso delle notizie lette o sentite.

Chissà perché il caffè sembra più amaro del solito.

«…Creare esercito del bene contro il male»…?

No, non è l’eroe dei fumetti che lo dice, ma un presidente del consiglio, lo stesso che afferma che «Siamo già in uno stato di polizia».Police_Car_1.jpg

Stato di polizia? Quale polizia? Quella delle fotocopie riciclate al rovescio perché mancano i soldi per la carta? Quella con le macchine che funzionano con l’acqua santa, cioè per miracolo, visto che non vengono mai rottamate, al contrario delle auto blù?

…Ma certo che lo so a che si riferisce.

Parla delle intercettazioni che hanno messo in piazza la biancheria sporca di tutta quella manica di intrallazzatori maschilisti e depravati che costituisce il suo zoccolo duro.

Mafia, camorra, ‘ndrangheta e tutte quelle organizzazioni che lucrano sullo Stato, sulle istituzioni, sulla pelle della povera gente.

Basta con le intercettazioni… questione di privacy”.

Questione di quanto hai da nascondere.. Il massimo che potrebbero sentire dalle mie telefonate è quanto mi stiano sul c… proprio loro.. o che mi rode che  le mie tasse paghino i loro vizi.

L’Aquila è ancora piena di macerie”, e la normalizzazione è ancora così lontana da far insorgere anche i “mansueti”.

Lontana perché si stanno spartendo la torta e li hanno scoperti..

Inondazioni%20Aiquile.jpgBertolaso nelle zone delle frane"Cercano di distruggere mia credibilità"”.

Ma quale credibilità! Sicilia e Calabria hanno più frane che alberi (ed un terremoto nella zona almeno ogni due giorni ).

 Un patto tra malavita, finanza e politica pagava la bella vita degli uomini d'oro”.. ma non pagava la messa in sicurezza del territorio.

La grande paura prima degli arresti "Piove a dirotto, dobbiamo vederci"...per la serie " distruggere la credibilità".

Le iscrizioni nelle scuole per il prossimo anno sono una scommessa, e i precari son sicuri di restare a spassoEdu30.jpg grazie al taglio delle cattedre. 

E si scopre che “All'Italia il record europeo dell'abbandono scolastico  Ma va!?! Chissà perché..

Son convinti che la gente sia scema.. che il bailamme del Sanremo li distragga… ma la gente si confronta ogni mattina con la vita, con la necessità di mangiare, di avere un tetto sulla testa..

Loro si confrontano solo con la complessità dei loro intrallazzi.

“…dietrofront del governo : nessun tetto per gli stipendi dei manager.”

“…Brunetta sembra Lauro, regala case per i voti.”

“...Zaia in 18 mila copie, coi soldi dell’Europa…”

Tanto per farsi conoscere meglio.

E in contrapposizione :

Non riesce a pagare i suoi operai: imprenditore padovano si uccide.

L’ultimo di una serie nel Nord-est operoso e onesto.

rifiuti2.jpgForse i soldi più che per le 18000 copie della rivista «Il Welfare dell’Italia» sarebbero stati utili per gli stipendi degli operai… , ma la dura lotta per le poltrone prevede certo l’ineluttabilità di qualche vittima. Sacrificata per il riciclo della carta, visto che quella sarà la fine dei giornaletti, la stessa che fanno a casa mia, non letti, solo separati tra differenziata per la plastica e la carta.

E il caffè è più amaro della cicuta. 




16 marzo 2009

SANTO SUBITO !!

 Dalla puntata di Report del 15 marzo: Umberto Scapagnini ex sindaco di Catania e medico personale di Berlusconi Rel17.jpg parla dell’arrivo del premier a Catania con la nave.. << .. “Il cielo. Si, si è aperto. …io me lo ricordo veramente, entrammo dentro al porto, si aprirono i cieli e ci fu proprio un raggio di sole che scese su di noi.” .. >>
Designato dall’alto dei cieli deve essere fatto santo, si santo subito!Rain_1.jpg
Cavolo! A me al massimo arriva la nuvoletta fantozziana.
A uno cui si aprono i cieli se non lo santificano è soltanto perché è anche molto umanamente “porcellino” , infatti il suo medico gli prescrive un “elisir” fatto su misura (a quale si riferirà?) che a detta della farmacista catanese che lo prepara :”..Ha un’azione tipo endorfine (n.d.r. esattamente come le canne) che rasserena… e poi potenzia anche il coso muscolare…”.
Sono maligna e sto ridacchiando. Ora mi spiego tutte le boiate che gli scappano di bocca. E’ colpa Heartbeat.jpgdell’elisir! Generalmente le preparazioni del genere sono a base idroalcoolica, ovverosia si estraggono con alcool al 95% i principi attivi di piante o erbe, poi si allunga con acqua. Qui ci va la mano del preparatore che determina la concentrazione per millilitro. Magari per essere più in forma si abbonda e tra alcool e nonsisàchè.. finisci allegrotto.
Chissà se il citrato di sidenafil fa parte della preparazione. (n.d.r. principio attivo delle pillolette blù). Questo spiegherebbe molte cose..
A parte questa gag iniziale, quest’immagine imbarazzante di una persona (Scapagnini) che dovrebbe avere un tono autorevole e professionale, e che invece ha un atteggiamento che definirei goliardico, l’elenco degli sperperi, degli intrallazzi e compravendite di favori che segue lascia un amaro in bocca che non si dimentica.
E’ un’immagine di una realtà a me incomprensibile. Le opere pubbliche usate per “estorcere” danaro alle istituzioni (italiane ed europee) e mai realizzate, anzi riciclate per lo stesso scopo. Gente che vive senza collegamenti fognari, con scarichi di acque nere che trasudano dai muri, ma che continuano a seguire la via del clientelarismo anziché quella della denuncia e del contrasto. Gente che baratta la propria integrità morale con una promozione a mansioni superiori e che si adagia nel nuovo ruolo disinteressandosi degli obiettivi e dei risultati. Obiettivi non esistenti che però poi vengono premiati con gratifiche consistenti. Ma anche se si tratta di “consuetudine” è proprio tutto in vendita?
Hum32.jpgPazzesco! Non rientra nelle mie capacità di comprensione.
Quello che non è stato mostrato, ma che so per certo che c’è, è la fatica di vivere in quella realtà di tant’altra gente che per non piegarsi si arrampica alla vita con le unghie e con i denti e spesso ci rimette l’osso del collo. E se ci sono vittime, illustri e non, è perché troppi proteggono questo sistema privo di morale.
E chi informa è soggetto ad intimidazioni, come nel caso di Gisella che ha pubblicato un video sulle esternazioni di dubbio gusto di un catanese consigliere comunale, candidato alle elezioni europee, Nino Strano, e ha ricevuta una diffida a rimuoverlo da youtube. E se passa il decreto sulle intercettazioni saranno “cavoli amari” !!



sfoglia     dicembre        febbraio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom