.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


15 febbraio 2009

FORSE C’E’ UNA SPERANZA…

 You.jpgIl mondo dei “media” scatenato in precedenza nella crocifissione di Di Pietro  per il preteso insulto al Capo dello Stato, oggi TACE sull’archiviazione della denuncia nella quale viene scritto che “……consente di escludere che i riferimenti al 'silenzio mafioso' abbiano avuto quale destinatario non lo stesso oratore ma proprio il presidente della Repubblica".   mentre mette in evidenza la notizia che : “.. L'ex ministro della Giustizia Clemente Mastella sarà candidato alle elezioni europee di giugno nelle liste del Pdl……. Il Popolo della Libertà e l'Udeur hanno sottoscritto un'intesa strategica "..”!!

Il simile scioglie il simile” (similia similibus solvuntur) !

E’ una delle leggi più note che risale agli alchimisti medievali, e che può essere applicata anche alla politica. Era più che logico che ci fosse un “apparentamento” tra due formazioni che la pensano allo stesso modo. Il clientelarismo è la base fondamentale di una mentalità di tipo “feudale” , Un Signore, che è anche padrone, concede la sua Catapult_1.jpgprotezione, per opera di un manipolo di arroganti prepotenti,  ad un popolo che si lascia spogliare anche del necessario per vivere, con malumore, ma senza alzare la testa. Anzi, se il bacio all’anello del Signore e Padrone permette di ottenere una pagnotta in più, china la schiena e si offre al tributo.  Non c’è morale che tenga, l’unica giustizia è quella di chi comanda. Chi si oppone viene “defenestrato”.  Le similarità tra i due gruppi si sprecano.. Certo non dispiace vedere che, anche se lentamente , avviene una migrazione dell’insolubile verso il solvente più adatto. Così l’altro solvente lentamente si purifica, pur se sicuramente qualche traccia dell’insolubile resterà nel primo, è legge chimica. Ma non provocherà danni. Forse c’è qualche speranza..

E la logica di comando ormai ha permeato l’aere. Quando c’è  qualcosa che non piace basta “smentire”, “negare”, “dire che non vale l’inchiostro con cui vien scritto”. Ad esempio il ministro della P.I., che dà l’impressione (dà solo?) di pirla2.jpgavere il carattere di una gelatina al lampone, alla contestazione del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione, organo dello stesso Ministero, che liquida il Regolamento delle scuole materne, elementari e medie con alcuni giudizi molto severi come : «non coerente» con l’autonomia scolastica, «compromette l’efficacia dell’offerta formativa», «non garantisce pari opportunità di offerta e di scelta sull’intero territorio nazionale» e «renderà difficile soddisfare le aspettative delle famiglie sui tempi offerti dalle singole scuole», risponde dicendo che «il CNPI è un organo con funzioni meramente consultive, e che comunque mai ha accolto con favore una riforma scolastica perché è un organo conservatore, teso a difendere lo status quo».  Penso che la sddetta e il suo entourage  non abbiano neppure la capacità di intuire che le riforme del tipo in attuazione sono delle demenzialità generate solo in nome della “finanza” creativa del suo collega “ringhioso”, senza alcun interesse per la dequalificazione dell’istruzione generale. Del resto se una come lei è diventata ministro e altri l’hanno addirittura superata in grado, che te ne fai di una cultura, basta il pelo sullo stomaco e una totale flessibilità agli altrui desideri!

P.S.  ULTIME NOTIZIE !!!

Firenze, professoressa lo fa sospendere: lui picchia il figlio. Sedicenne denunciato

copertina web.jpgDal mio libro “Compro una vocale” : ...” Quale processo ha portato le persone a rinunciare al  rispetto per se stessi, nella logica della polemica aggressiva, per tramandare alle generazioni future quel mondo in cui una madre dice del figlio stupratore e prepotente - “non lo riconosco”! Invece è proprio il prodotto della tua educazione, quella con cui hai concesso ogni capriccio, hai accettato indebite alzate di scudi, hai perdonato comportamenti irrispettosi, magari ridendo perché era un piccino che li imitava, e non hai  bloccato gli esempi familiari negativi o stigmatizzato quelli non familiari, come i mediatici, non hai “visto” crescere il tuo bambino, perché distratta dalle luci di un benessere artificiale, non hai saputo ascoltare, ed hai bevuto dal calice delle bugie senza battere ciglio, perché è più facile credere alla menzogna che appurare la verità ed affrontarla….”.(data di pubblicazione 2007).

Torino, ragazzini giocano a darsi fuoco mentre un amico li filma: uno è grave

Pubblicato il 15/11/2006 : …”..La corretta prospettiva da cui guardare l'episodio è partire dall'ultimo punto, cioè "tra i filmati divertenti". Negli ultimi tempi alla televisione proliferano i programmi in cui si fanno scherzi di cattivo gusto per il solo scopo di divertire la platea, senza pensare che questo abitua il pubblico più "fragile", sia per fascia d'età che per livello culturale, ad un comportamento non consono alle regole della convivenza sociale. Quando poi, un comportamento similare viene perpetrato,  si disserta con tono indignato sulla scelta di "divertente" per una brutalità scorretta compiuta da adolescenti….”. ..C’era una volta un re..

IL GAZZETTINO.it Treviso. Gentilini alle giovani coppie:«Ho bisogno di bimbi “razza Piave”» Appello choc del vicesindaco: «Gente nostra, quella che deve comandare la città»

...si ricomincia con la "razza pura" e le epurazioni?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mastella di pietro partiti denuncia insulto

permalink | inviato da AnnaSerenity il 15/2/2009 alle 18:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



1 febbraio 2009

VOLEVO TACERE…

 agf149205832801144431.jpgSono passati i giorni e la manifestazione di piazza Farnese del 28 gennaio si allontana, ma non si smorzano le polemiche su di UN SOLO fatto : la presunta offesa al capo dello stato.
Volevo tacere, ma non posso. Non posso per coerenza verso me stessa, non posso il rispetto che ho per la giustizia e per la verità. Non posso perché non ho trovato nei giornali UNA sola frase riguardo agli organizzatori della manifestazione, agli interventi di altri durante la manifestazione.
Quando si riceve una visita e sul divano c’è una macchia cosa si fa? Si spegne la luce centrale e si accende l’abatjour vicina alla poltrona così nella penombra la macchia scompare e il salotto sembra perfetto.
Per questo ho voluto riaccendere la luce e guardare bene la scena. Cosa vogliono nascondere i nuovi “padroni”?
Primo : La manifestazione è stata voluta ed organizzata dall’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia ( presenti Sonia Alfano, Salvatore Borsellino, Serenetta Monti ed altri) a sostegno del Procuratore Capo di Salerno Luigi Apicella, nell’intento di non lasciare sola la giustizia. A sostegno di Luigi Apicella ma anche di Luigi De Magistris, di Clementina Forleo, contro il Lodo Alfano e contro il bavaglio alle intercettazioni.
Secondo : Ho cercato su Youtube i video degli interventi e pazientemente li ho ascoltati tutti.
Sonia Alfano e Mariangela Longo (1° parte 2° parte ); Marco Travaglio ( parte - parte - parte - parte ); Beppe Grillo ; Salvatore Borsellino e anche tutto Di Pietro compreso il preteso insulto al presidente Napolitano.
Il divano non ha una macchia.. è proprio da buttare! Ecco perché nella stanza c’è il buio totale con un solo faro da 1000 W su Di Pietro!
Ecco perché il parlamento degli inciuci si è letteralmente scagliato su di un pretesto facendone una bandiera invece di vergognarsi di esistere.
Il delitto di “lesa maestà” ognuno deve verificare da solo se ci sia, io l’ho fatto, ed ora so la verità, ma qualunque parola perde ogni suono quando risuonano quelle di Salvatore Borsellino (testo scritto), quelle di Sonia Alfano, persone al agf149205912801144440.jpgcorrente dei fatti, persone che stanno tutt’oggi pagando a caro prezzo la loro onestà intellettuale e morale, segnati nella loro stessa carne dalle tenaglie roventi di un mondo di complicità sommerse.
Perché le loro DENUNCE non hanno fatto notizia?
Perché nessuno di coloro che sono stati nominati con nome e cognome, e in alcuni casi mostrati con immagine ha pensato di smentirli?Salvatore Borsellino ha detto parole di fuoco. Quelle parole sono anche mie. Quelle parole sono entrate nel mio stomaco, nella mia mente, nel mio cuore.
“ Attenzione! Attenti! Stiamo precipitando nel baratro e da questo baratro dobbiamo uscire perché lo dobbiamo ai nostri morti. Lo dobbiamo a Giovanni Falcone, a Paolo Borsellino, a Emanuela Loi, a questi che veramente sono eroi. Dobbiamo riappropriarci del nostro Paese, questo Paese è nostro, lo Stato siamo noi! Non queste persone che indegnamente occupano le istituzioni…” dal discorso di Salvatore Borsellino.




19 dicembre 2008

DIETROLOGIA.. DA FACCE DI.. !

 Babies_2.jpgQuand’ero all’Università c’era un modo per definire quelli che facevano solo stupidate e aprivano bocca per darle fiato, ed era che pensavano con il “lato b”.Di questi tempi visto che siamo sommersi da “facce di bronzo”, per usare un’espressione educata, guarda caso osservo il dilagare da parte loro della “dietrologia”.Se hanno la faccia da.., pensano con il.., logico che facciano dietrologia!
Prendiamo per esempio le “vicende della giustizia”..."Siamo aperti alle eventuali suggestioni dell'opposizione. C'è l'urgenza di fare questa riforma anche perché si è scatenato di nuovo il meccanismo mediatico-giudiziario delle intercettazioni e delle indagini. Credo che questo non sia positivo per il Paese e mi auguro che queste accuse rivolte ad amministratori della sinistra possano essere ridimensionate".
Aperti? Alle suggestioni? Ma mi prende per il “lato b”??<< Suggestione è : fenomeno psicologico per cui un individuo è indotto inconsciamente a modificare il proprio modo di credere e di pensare in relazione all'influenza che esercita su di lui la volontà altrui..>>   Non mi pare corretto pensare che l’essere in oggetto ed i suoi sodali si facciano suggestionare. Cavoletti di Bruxelles! Tutt’al più varrebbe il contrario! Poi, guarda caso, esce il meccanismo mediatico-giudiziario . Un vero esperto nell’uso improprio dell’informazione che come il bue dà del cornuto all’asino. "Stare con un campione del giustizialismo come Di Pietro è la prova che la sinistra del Pd è ancora essa stessa una sinistra giustizialista. Io ho sempre pensato che quello del Pd con Di Pietro sarebbe stato un abbraccio mortale. ..". Edu40.jpg 
Giustizialismo..? Vado a vedere di che si tratta sull’enciclopedia :
<< giustizialismo: modello dittatoriale con limitazione delle libertà degli oppositori e organizzazione verticale del partito, però con l'accento sui temi della giustizia sociale, della ricerca del sostegno del proletariato e delle organizzazioni sindacali, dell’impulso all'industrializzazione, dell’aumento dei salari operai, delle casse pensionistiche e del sistema previdenziale.>> 
Quindi tra giustizia e giustizialismo il legame è per lo meno opinabile. Essere definito giustizialista non è poi tanto male. Non condivido il “modello dittatoriale”, ma che ci sia una limitazione della libertà degli oppositori LADRI mi sembra per lo meno corretto, mentre ben altra concezione di libertà hanno coloro che parlano, ed esattamente intendono la LIBERTA ’DI RUBARE.
Poi gli abbracci mortali sono classici di chi usa avvinghiare per farsi scudo dai propri disastri. Quali? Ultime di stampa : Il Ponte di Messina : Il progetto del Ponte? Disegnato sul quaderno Lunghi tratti di biro su alcuni fogli per un'opera che costerà miliardi E tra i progettisti dell'opera sullo Stretto spuntano i nomi dei valutatori..  esondazione-tevereC.jpgChe faccio? Rido?.. Finché la scuola verrà trattata come una pezza da piedi, giusto sul quaderno… e d’altronde se mi garantisci che ci mangio posso sprecare la carta per i progetti, altrimenti basta il quaderno, poi si mette a posto.. Approssimativamente .. basta che approssimativamente regga.
A proposito di scuola, altro soffitto intesta agli studenti a Biella. Non c’era di mezzo il figlio di alcun parlamentare. Quindi è stato uno spiacevole incidente, i ragazzi non sono gravi..
Cacio sui maccheroni :…”ROMA (19 dicembre) Bertolaso annuncia le dimissioni: «Per la protezione civile pochi fondi»” !!
I soldi per il ponte si, quelli per l’edilizia scolastica no.
E neppure per quei due poveri vecchietti ultrasettantacinquenni, lei 450 € lui 480 € al mese, usufruttuari della casa in cui vivono, ma anche usufruttuari del garage, definito bene di lusso, quindi non rientrano tra coloro che hanno diritto ai 40 € della cartuccella di povertà. Hanno il garage.. (per la cronaca non guidano più!) Da una lettera al Messaggero.
Chissà se i due vecchietti avranno la fortuna di attraversare quel ponte, magari prima che crolli!



sfoglia     gennaio        marzo
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom