.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


3 novembre 2013

LADRI..

IMG_6301.JPG“Ladri”  disse l’oratore e l’emiciclo insorse visibilmente e violentemente offeso per l’accusa.

Una reazione talmente furiosa da far sospettare che le critiche rivolte fossero arrivate al segno

e la sola possibilità di mascherarle fosse l’indignazione per il termine più che per il delitto.

Ormai si parla solo con grida e insulti per nascondere  ogni verità scomoda.

E di cose scomode per la classe politica ce ne sono a bizzeffe ad iniziare dall’argomento in discussione in quel momento: il finanziamento pubblico ai partiti.

Indubbio, comunque, che ladri lo siano davvero, perché con le loro scelte hanno condizionato la vita di intere generazioni derubandoli del diritto di vivere agiatamente, ma soprattutto del desiderio di sognare, della speranza nel futuro, della fiducia negli altri.

Hanno ammorbato l’aria della società civile con i miasmi dei loro bassi istinti, fino ad abbassare il livello della morale comune all’assuefazione all’illecito e al dubbio di differente valenza tra esseri umani.

Hanno ridotto l’onestà al rango di imbecillità, contrabbandando la disonestà come colpa lieve specie se perpetrata nei confronti dello Stato e a danno solo dei più deboli.

La caduta dei valori ha portato ad un brutale declassamento anche dei rapporti intimi tra persone. Un tempo si diceva “fare all’amore” oggi si dice “far sesso”,  cosa che non prevede il coinvolgimento emotivo, ma solo lo sfogo di banali istinti primordiali.

Ed è così che l’uomo è tornato a vedere il sesso come dominio, con il conseguente senso di possesso della “cosa” di suo piacimento, o di trofeo.

Spinta al limite questa condizione genera lo stupro come offesa al nemico o sfregio al rivale, o, nel caso di rifiuto o resistenza, porta al delitto.

Nulla di nuovo in tutto questo, solo un ritorno alle origini quando la società era divisa in nobili, clero e plebe, e le donne venivano bruciate sul rogo perché streghe.

Ai nobili tutto era concesso, al clero tutto era perdonato, e la plebe viveva in povertà ed ignoranza, schiava del potente e del senso dell’onore e della giustizia di costui.

Oggi, sotto le luci della ribalta ogni piccolo uomo di potere si sente un gigante e pontifica, puntando il dito contro gli altri per sminuire le proprie colpe, mentendo spudoratamente per promettere ciò che sa già non verrà mai elargito.

Usa le lacrime ed il dolore degli altri per illuminare il proprio cammino in un tripudio di crudeltà e cinismo.

Usa giochi di parole per alzare cortine fumogene che nascondano i saccheggi e le ruberie perpetrati sempre sui deboli.

Usa il proprio potere per rafforzare la sua stessa egemonia.

E si offende se lo chiamano ladro!  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. m5s politici società donne informazione media

permalink | inviato da AnnaSerenity il 3/11/2013 alle 18:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



27 dicembre 2012

NON E’ CAMBIATO NULLA

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondoIl mondo doveva finire il 21 dicembre, a parere dei Maya interpretati secondo le logiche d’oggi.

Invece nulla è cambiato.

Il solito pirla, salito sulle sedie delle tv per farsi notare, continua a spararle grosse cercando di “intortare” la gente per poter continuare a farsi i fatti suoi.

S’odon a destra più squilli di tromba e a sinistra rispondon più squilli…

- ecco appare un drappello schierato; ecco un altro che incontro gli vien….

- Chi son essi? …..Qual è quei che ha giurato la terra - dove nacque far salva, o morir?..”

… si, forse il sangue non si vede, e neppure le spade, ma sotto metafora siamo sempre nella tragedia di una battaglia per la conquista del potere.

Ed ognuno sventola il suo stendardo e cerca di conquistar terreno.elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

Ad osservare con distacco si notano tutti i movimenti delle truppe dietro gli ordini di generali di antica o novella nomina.

Si vedono fuggire dalle prime linee i codardi e avanzare a petto in fuori i fidi scagnozzi convinti di guadagnare la promozione.

E si vede una densa cortina fumogena stesa a nascondere il fango in cui sguazzano.

Ancora una volta il potere difende il danaro, ed il danaro difende il potere, ed entrambi comandano  razzie di grano nelle stamberghe della povera gente per foraggiare i loro banchetti.

Nulla è cambiato se non la data degli eventi.

Ancora due donne sono state uccise da un uomo, marito di una e cognato dell’altra, mentre un deficiente misogino, e prete per giunta, pubblica nella bacheca della chiesa un delirante “invito”:

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

Le donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?”

E viaggiando di link in link dal sito “pontifex” si trovano delle affermazioni che offendono l’intelligenza e diffondono ottuse convinzioni degne dell’oscurantismo medievale.

Il passo verso un novello “bruciamo le streghe” è dietro l’angolo.

Ancora fino a “ieri” (20 dicembre) negli ospedali italiani le donne erano “condannate a partorire nel dolore” se non potevano pagare l’anestesia epidurale, mentre le emorroidi le curano gratis perché  le hanno anche gli uomini.

Ma i tagli alla sanità forse obbligheranno al parto solo negli orari di presenza degli anestesisti. E se ti scappa prima… peggio per te!

Intanto qualcuno “consiglia” di “fare tanti bambini” e nel contempo taglia i fondi alla scuola ed al sociale. Questa si che si chiama coerenza!

Donne state a casa a far figli, finitela di occupare posti di lavoro, finitela di pretendere se non il ruolo di “ancelle del focolare” dedite e sottomesse, questo è il vostro ruolo! (Il femminismo satanico condannato dalla "mulieris dignitatem" di Giovanni Paolo II” (dal sito sopramenzionato ))

Nulla di nuovo.

Come non son nuove le stragi di innocenti.

2000 e rotti anni orsono la paura di perdere il trono ne fece una di storica.

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

2000 e rotti anni dopo la paura di perdere lo scranno o il malinteso predominio religioso ne stanno facendo di nuove ed di nuove ancora.

Sporca più delle altre la strage di chi è in fila per acquistare la farina per fare il pane, diritto negato dalle guerre più insensate, per quanto possa essere sensata una guerra.

Quest’ammasso d’atomi che noi chiamiamo mondo, che noi vogliamo vedere dono ultraterreno ed unico per nostro limite mentale, che tanti si sforzano di conquistare e tanti di dominare, se ne frega di queste piccolezze e continua 

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

indifferente a seguire la sua sorte logica nell’universo, evolvendo secondo leggi che sono solo in minima parte note e pronto alla trasformazione seguendo ritmi che noi, cultori di un qualcosa d’inesistente che si chiama tempo, non capiamo.

E un giorno qualunque tutto finirà, ma non lo sapremo mai perché in un battito di ciglia saremo nuovamente tutti parte dell’universo.

Per ora nulla è cambiato.




30 novembre 2011

HANNO PAURA !

Da non crederci!

Libero shock: “Togliete i libri alle donne e torneranno a far figli” (link da Lettera Viola)

libero,donne,istruzione,treni,casteNegli anni della mia gioventù ci consigliavano di andare “a fare la calzetta” invece che imparare a guidare la macchina o lavorare in fabbrica.

Cavolo! E’ passato mezzo secolo e mi ritrovo degli imbecilli che rivogliono la donna schiava.

Ignorante e schiava.

Fattrice come una vacca e analfabeta, per ritrovare il predominio intellettuale.

Si, perché i “signori” che espongono tali idee hanno meno intelletto di un carciofo e le palle talmente insignificanti da non essere in grado di competere.

(citazioni dall’articolo)

“…fare il genitore... non esiste oggi lavoro più gravoso e meno remunerato, anzi tartassato.”

 Io ho una figlia che non è mai stata un lavoro per me, ma un affetto, una tenerezza, una promessa per la continuazione della mia genetica, ecco la remunerazione! 

“…Una volta i piccoli erano braccia per l’agricoltura, i grandi bastoni per la vecchiaia… adesso tocca mantenerli vita natural durante..” 

“… Culle vuote e barconi pieni sono fenomeni strettamente legati…”

“… ci vorrebbe un’atomica al giorno per impedire gli arrivi dalla Siria, dall’Egitto, dalla Libia,..”

“… se non è la religione, se non è l’ideologia, qual è il vero fattore fertilizzante?...”

“… il vero fattore fertilizzante è, quindi, la bassa scolarizzazione …”

Pazzesco!

L’ignoranza fertilizzante, come il letame per i campi.

Non è la difficoltà di un mondo del lavoro governato da caimani ingordi che affossano i servizi sociali pubblici a favore della casta dei rapaci.

Non è la corruzione generalizzata che impedisce lo sviluppo delle eccellenze sul territorio nazionale.

Non sono le lobbies che blindano il presente affossando le scoperte scientifiche che potrebbero danneggiare il loro business.

Sono le donne istruite che “rendono infertile” la società.

L’imbecille in questione, poi, ironizza sulle migrazioni, non tenendo conto che i “più migranti” nel mondo siamo proprio noi italiani, e che subiamo l’onta di aver tali furfanti in patria.

Nobili, clero e terzo stato!

E donne, anzi femmine che hanno l'audacia di sostenere d’aver cervello.libero,donne,istruzione,treni,caste

Reietti che osano alzar la testa sostenendo d’essere persone ed aver diritto alla “felicità”.

Quel signore superbo, tal Moretti,  a.d. di Trenitalia, ha concepito e partorito il nuovo treno con quattro classi : executive, business, premium e standard.

Cioè superricchi spocchiosi con la puzza sotto il naso, manager facoltosi, benestanti desiderosi di apparire, gente normale anzi un po’ puzzolente.

E per evitare mescolamenti di genere il passaggio tra le carrozze dei poveri e quelle dei ricchi viene sigillato. Fosse mai che t’attacchino la rogna!

Poveri sempre più poveri e ricchi sempre più ricchi…

E le donne ignoranti e sottomesse (nel senso di messe sotto, tanto servono solo a quello!)

Mi spiace! Ma ormai le donne non hanno più timore a mettersi in gioco e hanno sicuramente più determinazione di tanti uomini nella lotta per la vita.

E sanno usare il cervello.

E anche il cuore.

Per questo gli uomini hanno paura!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libero donne treni istruzione caste

permalink | inviato da AnnaSerenity il 30/11/2011 alle 23:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



14 febbraio 2011

MUTATIS MUTANDIS

 

lily6.JPGMutatis mutandis” …Non significa “cambiati le mutande” (anche se viste certe facce che invadono le nostre giornate penso siano il copricapo più in uso).

Il significato più comune comunque è “al di là delle piccole differenze, l’essenza delle cose resta in sostanza la stessa”.  Mai quanto ora questo detto è veritiero.

Le “rivoluzioni epocali” sbandierate a gran voce alla fin fine non son altro che vuoti proclami, le uniche novità son solo la pagina e la riga in cui vengono nascoste le solite normative per favorire gli “amici” o per sotterrare i “nemici”.

Tutti si agitano. Pro B. o contro B.

Anche se i pro stanno trasformando le loro dita in ventose per arrampicarsi meglio sugli specchi.

Anche se i pro perdono lucidità ad ogni passo.

Uno : Il ministro allo Sviluppo (?) economico Paolo Romani ha sostenuto chePolice_Officer_with_Kid_2.jpg “… è normale che un cittadino abbia due o tre processi, ma venti no…”.

COSA?!? Normale avere dei processi?

Uèlà! Allora io sono un universo a parte!  No processi, No cives ?!!

A Roma passavo davanti al tribunale per andare al lavoro… questo conta??!

Due : La sottosegretaria alla presidenza del “consilvio” , la bella Daniela dal viso senza rughe e dalle labbra a canotto, si agita forsennatamente per  negare che ci siano vittime nel porcaio che sta emergendo.

Signora!(si fa per dire…) Le vittime ci sono! Siamo noi che, onesti cittadini, ci siam bevuti per anni le balle dette da troppi uomini implicati in maneggi sporchi per arraffare a più non posso i danari di uno Stato tradito da chi lo rappresenta!

Esempio?...Vogliamo parlare dei terremoti? Delle frane? Del dissesto idrogeologico e delle sue conseguenze? Del “problema” rifiuti? Delle opere pubbliche che fanno lievitare i costi a dismisura? Dell’isola della Maddalena e del G8 spostato all’Aquila?

Cavolo se mi sento vittima! Mi tagliano sulla sanità, mi tagliano sulla scuola, mi tolgono l’ICI che già non pagavo perché mi veniva rimborsata con il 730 come prima casa, e per far cassa mi aumentano “la monnezza”, l’acqua, e altre gabelle comunali e regionali!

E mi fanno arrabbiare quando sento affermare che in fondo “facevano i maiali” in casa loro…

rifiuti1.jpgMa porca paletta! Per soddisfare le loro porche voglie tirano fuori soldi a palate, e non quelli guadagnati con un lavoro onesto che penso non sappiano neppure cosa sia, ma quelli fatti sottraendoli al pagamento delle tasse, o ricavati da operazioni poco pulite(per non dire sporche), o dal “povero stipendio” di parlamentari o ministri, o sottosegretari o assessori o chealtrononsochè sul cui scranno son stati messi per intrallazzo!

Tre : Ed a parlar di maiali, guarda caso, è ricicciato fuori Giuliano Ferrara. Quel piccolo essere vivente che ha una immensa propensione per la ribalta, altrimenti sarebbero ingiustificabili le sue campagne pubbliche. A partire dall’ultima che, ariguarda caso, inneggia alle mutande …

Non mi sento certo una puritana, ma son ben lungi dal confondere "le inclinazioni naturali con i reati", come ha  detto il Ferrara, che ignora forse che le cosiddette “inclinazioni naturali” sono una vera e propria patologia nell’anziano e una “furbizia” in chi lo asseconda (come sta facendo lui).  diavolo.jpgNel suo intervento dal palco ha poi ribadito la che Berlusconi "..ha peccato come pecca ogni essere umano".

Incredibile!!! Corrompere persone sfruttando la propria posizione economica e sociale è “solo” un peccato?

Si omette inoltre solamente il fatto che si parla del Presidente del consiglio di uno Stato, quindi moralmente soggetto alla “legge dell’opportunità” delle sue azioni.

Ho sempre criticato aspramente l’uso e tanto più l’abuso del corpo femminile, perché non lo ritengo “un peccato”, ma un’aberrazione.

Ho letto su di una foto della manifestazione del popolo viola:

Non ho mai visto un maiale diventare vecchio, ma ho visto un vecchio diventare un maiale”!

E’ la frase più saggia che si possa dire in questi frangenti.

 

Formula rituale del Giuramento del Presidente del Consiglio e dei Ministri :

"Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della nazione"

…Forse sono tra quelli che se leggono ad alta voce non capiscono quanto c’è scritto…




7 ottobre 2010

MEGLIO SOLE !!

 

moretti_mauro.jpgQuel “bel tomo” del  A.D. di Trenitalia Moretti , in linea (ah,ah!) con il suo sodale, da arrogante maschilista ha lanciato la nuova promozione del “freccia rossa”  decolorandolo in “freccia rosa”  per offrire alle ”donne” un passaggio gratuito, ma solo se accompagnate da marito e figli! Epporcaputttana! Nel 2010 ancora mi devo sentire un fottuto “angelo del focolare” che con il bimbo per mano e sorriso stereotipato aspetta il maritino che l’accompagni a trovare la mamma che vive lontano?Fam50.jpg E naturalmente nella valigia dovrei avere i ferri da calza è la lana per far “la calzetta”?

E le vedove? Cornute e mazziate?!

Che sia un invito subliminale al matrimonio e alla prolificazione?

Io, pur sposata, ormai son fuori gara per la seconda ed è mia figlia ad accompagnare me… teme per la mia labilità mentale.

Dicono che l’iniziativa s’inquadri nel mese della prevenzione della salute della donna, con medici a bordo (solo di alcuni treni ... chissà su quali linee...) per informare e consigliare la prevenzione (nelle Asl che funzionano o a pagamento?), e suggerire una sana alimentazione ( che almeno quella salvi il fegato che certi figli di puttana ci stanno facendo mangiare a mozzichi con i loro comportamenti!).

E per conferma offrono “menù rosa”.

Cavolo! Te lo faccio io il menù rosa! Tutto condito con abbondante fenolftaleina.

Evvedi come ti depuri le budella!

Da una parte un “piccolo uomo” deborda nel pietoso con le sue avances all’universo femminile purché giovane e bello (lo vorrei avere per dieci minuti solo con me in una stanza Hum23.jpginsonorizzata!!), dall’altra si scoprono intrallazzi sessuali passati per “normali a scopo di carriera”. E  poi dicono che le puttane sono quelle per strada.

Ma non posso aver parola a riguardo, visto che da vendere ho sempre e solo avuto un buon cervello e un’innata onestà, anche intellettuale. (Pur non essendo il classico cesso).

E la freccia rosa, e la quota rosa, e le veline… e le donne son le prime che vengono penalizzate nella riduzione di personale, eppur son quelle che tirano tante carrette alla cui guida ci son uomini che non distinguono il freno dall’acceleratore e sanno solo suonare il clacson a vanvera!

E quelle che sono “ministro” lo son diventate perché le ha scelte “il capo” visto che sanno “stare al loro posto e ubbidire”.

E seguendo le direttive del “manovratore” combinano più guai che guai.household-toilet.jpg

Altre a parte, a chi mi riferisco? Naturalmente alla “Minister Sapientiae”, che con la sua bella laurea in giurisprudenza si permette di disattendere una sentenza del Tar del Lazio confermata dal Cnpi (comitato nazionale pubblica istruzione) riguardante i tagli orari negli ITIS e Professionali, forse sperando che il consiglio di Stato, a cui il ministero aveva fatto ricorso, le avrebbe poi dato ragione.

Accidenti! Manco la legge conosce?! Infatti, il ricorso ministeriale è stato respinto.!.

Ed è così che ora, ad anno iniziato, si calcola che dovranno essere ripristinate almeno 10 mila cattedre. Un’impresa titanica, perché comporta di far tornare nelle scuole, che erano stati costretti ad abbandonare, appunto 10 mila insegnanti e rimetterli in attività.

Donna supponente, arrogante e ignorante della legge nonostante la laurea!

Xm30.jpgE’ come se io, chimico, mescolassi allegramente la candeggina con l’acido muriatico e, fregandomene di prevedere cosa succede, respirassi a pieni polmoni!

Ma queste son solo quisquilie!
Il dibattito converge sempre e comunque sulla salvaguardia dei loro deretani.

Col cavolo che approvano il rientro nella legge pensionistica del pubblico impiego rinunciando alle loro pensioncine da tremila euro con cinque, e sottolineo cinque, anni di lavoro!

Solo un partito con 22 membri ha votato per farlo, tutti unanimi gli altri han risposto “cor ca… !!”, destra e sinistra unite nella protezione del privilegio.

E mi va in acidità lo stomaco quando penso che con le mie finanze dovrò pagare i veri sprechi di quella gente che delibera su se stessa.

bossi imboccato.jpgE mi devo pure sorbire quelle facce da “leinonsachisonoio” che infilano un rigatone nella mezza bocca ancora efficiente di qualcuno sorridendo, mentre c’è chi gioca a “madama dorè” con stornelli caratteristici di città in competizione poco lontano, in una sfida tra “Roma ladrona” e “Padania dispotica”.

All’inferno!!!




5 agosto 2010

COSA C’E’ DENTRO AL CRANIO?…

 

La domanda posta ha una ragione che esula dall’interrogativo “Cos’è l’Intelligenza?” che Monkey2.jpgspesso mi sono posta. Il dubbio ora è più profondo. 

Si sprecano le volte che per semplice battuta ho sostenuto che nella “crapa” di qualcuno c’erano solo tre neuroni: uno per il sistema respiratorio, uno per quello cardiaco ed il terzo per quello idraulico.

Invece questa volta ho la necessità di capire come l’evoluzione della società porti alla modificazione della capacità d’attenzione e d’interesse per i fatti, con la conseguente banalizzazione degli stessi.

Tutto nasce dalla pubblicazione su Facebook di un link : “Afghanistan, la guerra delle donne Fuggono per andare a scuola “, con l’indicazione “ Da Leggere Fino In Fondo, Per Favore...”

Unico commento è stato quello di un mio ex allievo che ha scritto: ” Troppo lungo..”.

burka2.jpgEd io che volevo con questo scritto  trasmettere due messaggi, uno sulla condizione femminile allo stato peggiore di quanto pensabile, l’altro sull’importanza che la conoscenza ha nel progresso umano, percepita da chi è privo anche della libertà di essere, come riscatto alla propria individualità.

Ma la capacità odierna di attenzione non sopporta lettura più lunga del classico messaggio.

ivanhoe2.jpgForse viene anche a mancare l’idoneità a comprendere un discorso complesso. (Anni orsono qualcuno mi disse che Ivanhoe (romanzo storico di Sir Walter Scott) è un libro “difficile”!).

Il problema è che è proprio questa la gente che non è in grado di comprendere di essere strumentalizzata da chi senza scrupoli li usa per suo tornaconto.

E’ questa la gente che finisce per applaudire certe sbruffonate del tipo:

  «Vogliono bloccare il federalismo, la Padania esploderà. Stato delinquente»  <<…Le nostre famiglie sono schiavizzate da uno Stato delinquente che ha pensato a portare via risorse… Attenti alla gente del nord, attenti a non rompergli troppo i coglioni più di tanto...>> dette da Bossi alla festa della Lega Nord di Arcene (Bergamo).somaro!.jpg

Detto, guarda caso, da chi è ministro dello Stato Delinquente!... è un vero delitto di stato!

E poi deborda con il  <<…venti milioni di italiani pronti a seguire la Lega.  >>.

Ventimilioni? Ma questa è ignoranza o megalomania.

Gli italiani sono 60.045.068 (dati  istat.it  2009).

Di questi 10.198.955 sono minorenni e 8.180.311sono ultrasettantenni.

Allora vorrebbe dire che su 41.665.802 cittadini poco meno della metà, donne comprese, son pronti “alle armi”?

La conosco bene questa gente che applaude.

Arcene è ad un tiro di schioppo da dove abito.

E’ brava gente. E’ un popolo geneticamente modificato da un passato di “fame e povertà”. E’ Edu31.jpgil popolo dell’albero degli zoccoli. Nelle cascine si toglieva solo un litro di latte da quello munto per famiglie di sei o otto persone per poter vendere il resto. E si mangiava polenta e latte con il cucchiaio bucato.

Ma allora la povertà era forzatamente anche culturale, perché le braccia servivano nella campagna.

Oggi non è più così. L’industrializzazione ha portato ricchezza. Ma la cultura rimane secondaria per la maggior parte.

E allora se c’è la crisi e qualcuno grida “colpa di Roma ladrona” rispondono “E’ vero!”

E se qualcuno dice che sono i “terù e i nègher” che rubano il lavoro, alzano i pugni al cielo e dicono : “è vero”.

Ma chi è che fa parte del governo “delinquente” nella “Roma ladrona” e giustifica la sua rapacità con il vessillo di un federalismo che gli garantisca maggior potere in loco?

E questa brava gente ci casca come una pera matura.

E viene ripagata con le nuove imposte comunali che colpiranno certo chi, magari per dare unEmpty_Pockets.jpg tetto in futuro ai propri figli, ha comperato una seconda casa, e chi guadagna quindicimila euro al mese o più non paga nulla sulla prima casa (era meglio la normativa precedente con il rimborso dell’Ici sulla prima casa in base al reddito con la dichiarazione annuale). Tanto per non mettere le mani in tasca agli italiani..

E chi ha miliardi di euro investiti in borsa, quello non è toccato!

Siamo alle solite… il ladro di mele in prigione e l’arricchito dal falso in bilancio depenalizzato, il corrotto che danneggia più della pestilenza, il colluso condannato ma prescritto… fuori a far altri danni!

E la donna ricacciata nel suo ruolo di fattrice e schiava viene costretta ad abbassare la testa, pena la morte. 

E la donna viene offesa nella sua dignità  da una società che,  con un ritorno al maschilismo puro pre sessantottino, ha come esempio  un satiro alla direzione del governo e molti sciocchi che lo affiancano e lo assecondano per puro interesse.

Ecco cosa c’è dentro al cranio di questa gente…

Immagine.JPG

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo lega bossi donne uomini

permalink | inviato da AnnaSerenity il 5/8/2010 alle 18:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



15 novembre 2009

AHO!!!!

Cazzarola!  È impossibile evitare di dire le parolacce.

Ora di pranzo più o meno. TV accesa e zapping veloce alla ricerca del solito “qualcosa di decente”.

hulk_tv2.JPGPassaggio su canale 5.  Casa del Grande Fratello con giardinetto solatio e delle  persone che discutono.

Sono due diretti discendenti degli scimpanzé che battibeccano, proprio come due galli in un pollaio, sul diritto ai “favori” di una delle ragazze presenti, che nel frattempo cerca di sedare gli animi.

Cambio canale.

Al passaggio  successivo c’è uno dei due galli che protesta a favore di telecamera dicendo che …” le donne devono da stà’ ‘n parcheggio quando parlo … nun s’hanno da ‘ntromette”..body1.jpg

Osservandolo meglio noto le caratteristiche da primate e lo sguardo torvo.

Già, si sa che per certi stereotipi sociali “l’omo si è omo ha da puzzà!”. Gli si addice.

Al passaggio successivo, tra una padella e l’altra sono una vera funambola dello zapping, colgo la frase di una fanciulla : …“io so’ coatta e coatta voglio restà!”.

Percarità ecchissenefreega! 

Libera tu di restare coatta, libera io di cambiare canale!

Dalla visione su youtube dei provini per la trasmissione ho capito che c’è una ricerca accurata del peggio del trash mediatico pur di attirare spettatori.

Il problema è che questo  induce una  fascia della società all’assuefazione ad una realtà di pessimo livello.

televisione-e-bimbi2.jpgParlo degli spettatori più giovani che sono subdolamente indotti a seguire il programma per divertirsi alle spalle delle scimmie in gabbia, poi senza rendersene conto cominciano ad imitarne il modello e finiscono per cadere nella trappola della mediocrità come status simbol sociale.

Certo! Questo modello calza a perfezione al bacino di voti a cui fa riferimento quella parte di parlamentari che si rasa tutte le mattine lo stomaco pur di restare legata ad una poltrona moooolto ben remunerata.

Mi ricorda qualcuno che disse che per avere i favori del popolo bastava dar loro lo spettacolo del circo (inteso come Colosseo e belve contro umani).giustizia_2.JPG

Così distratti dalla falsa realtà del teleschermo, indottrinati da un’informazione allineata, mantenuti nella più crassa ignoranza .. non capiscono, ad esempio,  che con la  riforma della giustizia che stà per passare  praticamente daranno un colpo di spugna anche a reati gravissimi come truffe, frodi, lesioni personali, omicidi colposi per colpa medica, maltrattamenti, violenza privata, eccetera.

Eppure ormai e palese come prendano in giro il paese, tanto che quella mezza misura d’uomo che per farsi vedere tira cazzate a raffica, ha nuovamente partorito una delle sue “direttive” punitive per i fannulloni della pubblica amministrazione : Il Giuramento Dei Dipendenti

Bhuuuhaaa! «Chi non lo farà sarà licenziato»… «.. serve a rafforzare la coscienza civile del paese e a valorizzare la figura del dipendente pubblico» …AriBhuuuuahaaa!

Poi vista la sua nota logorrea e altrettanto nota arroganza, dice lui stesso che è “acqua fresca” ma molto d’immagine. Infatti anche lui ha giurato al momento dell’assunzione dell’incarico di ministro, forse pensando di giurare il falso..

Quando ho preso servizio nell’amministrazione statale come docente di ruolo ho giurato di essere fedele alla Repubblica e di osservare lealmente la Costituzione e le leggi dello Stato, quindi non è una novità, e vien tirata in ballo Bull_-_Cartoon_2.jpgora solo per sventolare il drappo rosso sul muso del toro che si sta incazzando.

Insomma, la donna deve tornare a far la calzetta, gli extracomunitari devono tornare a casa loro, la crisi che non passa è un’invenzione della sinistra, gli statali son tutti dei fannulloni e peggio di loro solo i musicisti.. ed intanto il ministro Prestigiacomo si preoccupa della carta igienica ..:

A gennaio la ministra sotto la spinta estetica, con un ordine di servizio ha comunicato che il Ministero dell’Ambiente, promotore degli acquisti verdi per la Pubblica amministrazione, non si servirà più  di carta riciclata bensì di carta 100 per cento cellulosa, spiegando ai sindacalisti attoniti: “È grigia me ne vergogno”, mentre aggiungeva che non si sarebbe fatta intimorire dalle loro spiritosaggini…

Naturale! Si può ipotizzare che in parlamento molti abbiano paura di rovinarsi la faccia ..




9 ottobre 2009

SONO ALLIBITA!

Edu40.jpgVoglio mettere ordine nei miei pensieri. Son giorni che ascolto e leggo cose che mi fanno trasecolare. Non so che pensare.

Il primo ministro della Repubblica Italiana si permette di dire ad una parlamentare che è “più bella che intelligente”, come dire “sei un cesso e pure stupida”!

Si permette di insinuare che il Presidente della Repubblica non è stato capace di influenzare i giudici della Corte Costituzionale (mentre lui è andato pure a cena  con due di loro per.. ma questo non lo dice).

Si permette di dire che i giudici di estrema sinistra  che lo stanno processando :  “vedremo se hanno il coraggio” …

Precedentemente aveva affermato che "... queste cose a me mi caricano, agli  itagliani gli caricano, viva berlusconi.." (testuale!!!...se lo dice lui, da sè).

L’on. Castelli dà della “zitella petulante” alla collega, (da vero “macio integralista arrogante”), e “Mavàlà Ghedini” continua la sua opera di difensore delle cause perse con l’unica arma rimastagli, la incazz12.JPGsopraffazione tramite voce stridula dell’avversario.

Tutto ormai prende la forma di un petto gonfio che sputa veleno per rabbia, di un  delirio d’onnipotenza portato alle estreme conseguenze, senza la percezione del ridicolo.

Addirittura in sedi internazionali l’autoincensazione è quasi d’obbligo, al punto da diventare fonte d’ironia bruciante.

E la schiera dei servitori con la schiena piegata fa scudo con il proprio corpo al padrone-imprenditore delle loro fortune.

“…Il popolo mi ha scelto, la gente mi vuole, io sono il miglior presidente..”

Forse allora, ma ora?

Cassa integrazione, disoccupazione, 3milioni di persone sotto il limite di povertà, e tutti quelli che tirano la fine del mese con il fiato sospeso.. tra loro molti forse speravano nel meglio allora.. ed ora?.. Ora si sfamano con le bugie.

E per non aggravare la situazione nel programma rai2 del primo pomeriggio si disquisisce su quale sia l’età più adatta per avere il primo rapporto sessuale..

L’età?!?..  

Cioè chissenefrega del risvolto affettivo, quando compi quegli anni devi farti una salutare sc..!

E ci fanno anche le interviste per strada.

Ma dooove siamo arrivati?

Fam121.JPGLa donna che stava salendo la china del monte della sottovalutazione e dello spregio, vien spinta nuovamente in basso.

L’oggetto femmina ed il soggetto maschio.

La parità dei sessi ridotta solo al “quale età devi avere per darla via” e il rapporto tra due persone diventa solo rapporto sessuale.

Normale se il messaggio che passa attraverso le tante vie di comunicazione è che per “essere” devi essere visibile, non importa come, magari vendendoti al miglior offerente, o magari facendoti fare due tette che farebbero invidia ad una vacca da latte.

Non importa che tu sappia parlare in italiano corretto, tanto neppure il Presidente del Consiglio lo fa (..a me mi..).

E per rafforzare il concetto tagli i fondi alle scuole pubbliche (a quelle private no) e fai in modo da creare il caos (vedi : "Malascuola" , i racconti sono terrificanti, ad es. una sola maestra per 20 neonati in un nido..)…

A questo punto manca solo che Bossi, Calderoli e compagnia bella, con il beneplacito del “caro amico”, chiedano il  ripristinino dello “Jus primae noctis” e del reato di stregoneria, e la confisca dei beni a chi non la pensa come loro..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi castelli donne

permalink | inviato da AnnaSerenity il 9/10/2009 alle 19:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



7 agosto 2009

TRA BREVE IL PASSAPORTO…??

Ovvio, logico, conseguente!!!
Inno di Mameli : “ Fratelli d’Italia,.. L’Italia s’è desta , dell’elmo di …”…
”Ta ricordes mia de chi l’èra el elmo?”..
“ Mi mè pàr che l’era de l’Alberto da Gjussan.. “…giussano2.jpg
“Ah! me parès!!, se poedes no (non si può) pensar che l’era de quel tèrù del Sipio, che se no ma ricordes mal ‘l era anca nègher! (se non ricordo male era anche di colore) ”
Conversazione ipotetica , ma non lontana da una realtà locale di gente che vive di stereotipi e si nutre dei fantasmi sbandierati da opportunisti senza scrupoli.
Ogni sorgere del sole porta alla luce vecchi proclami, antiche grida propagandistiche, necessari a mantenere viva la fede nel partito. È molto simile al tifo sportivo, questa necessità di bovina sottomissione all’immagine. Si arriva al paradosso di dipingere il simbolo sulle finestre della casa, o al desiderio di SoleAlpi.gifpersonalizzare le scarpe da ginnastica con il logo della “Padania Libera”..! ( La Padania Libera non corre in Nike ).. E alla risposta negativa della ditta produttrice, si imita l’alta scuola delle “raccomandazioni a non..” acquistare con un perentorio : «Al nord non bisognerebbe più comprare le scarpe della Nike» !!
Perché dunque stupirsi se si auspica una modificazione dell’art. 12 della costituzione, quello della bandiera? Si, il simbolico drappo che rappresenta i popoli, quello che con «il bianco neve delle alpi”, “il verde l'erba tricolore.jpgdei lombardi piani”, “il rosso le fiamme dei vulcani” I tre colori della tua bandiera non son tre regni ma l'Italia intera. » (Francesco Dall'Ongaro, Garibaldi in Sicilia, maggio 1860) che rappresenta da più di un secolo l’Italia unita, ed ora dovrebbe essere “affiancata” dai drappi con i simboli identitari regionali ("Bandiere regionali accanto al Tricolore").
Sai che casino! Ogni manifestazione ufficiale con le sue regole.
Ancora una volta “aria fritta” ad uso e consumo di chi pensa con il cervello degli altri. Perché è sempre più facile lasciarsi imboccare da chi si pone in posizione “illuminata” che usare il proprio pensiero per discernere.
Questa strana esistenza gestita da uomini che vogliono imporsi, che vogliono gestire la vita di tutti e legiferare la sudditanza femminile.
India, giusto che le suocere picchino le nuore la Suprema Corte Indiana dice che “Le suocere hanno ragione, le nuore si mettano in riga: il mondo non funzionerebbe se alzassero la testa.” Burka_immondezza1.jpg
E le donne abbassano il capo, accettano le usanze, si mimetizzano con la spazzatura solo per la colpa di essere capaci di mettere al mondo figli. Quei figli che non esistono ancora, difesi ad oltranza con gli scudi levati contro la pillola abortiva, da “difensori della vita” che, da uomini, invocano il loro diritto di scelta su quella delle donne.
Questa è la realtà.
Una realtà in cui diventa quasi normale che ci siano donne che per vivere una vita luccicante accettano di vendere se stesse. Nulla importa di ciò a chi in pieno delirio d’onnipotenza rischia il «Reato di mercimonio di pubbliche funzioni» “, nulla importa del pietoso spettacolo che viene registrato come un Siamo alla libidine geriatrica" . Importa solo la sensazione di potere e supremazia che deriva dal Fashion-20246.jpg“possedere biblicamente” la femmina, la quale deve essere grata dell’attenzione e attendere a mano tesa l’obolo delle luci della ribalta.
E allora..
Il Nord, il Sud, chi “va a laùrà” chi “ tene à fàticà”, chi “nun tène manco ù pane” e chi “ l’à minga dà mangèr”.. lingue diverse , problemi uguali. Ma innescare una guerra tra poveri può offrire tanti vantaggi, primo tra i quali quello di nascondere dietro la cortina fumogena nuove ruberie, nuove sopraffazioni e seppellire gli scandali sotto l’indignazione.

strillone2.gif

ULTIME NOTIZIE

"Sabato 8 agosto entra in vigore una vera e propria rivoluzione per la sicurezza stradale. Multe alle stelle per infrazioni notturne Via i punti dalla patente per i ciclisti e sequestro dell'auto per chi ha l'assicurazione falsa"
Come faranno a toglire i punti a chi la patente non l'ha e gira in bici come ad esempio i ragazzini ? Bhè potrebbero toglierli ai papà !

"Berlusconi "eroe" del gasdotto?La "sorpresa" della Turchia
Una fonte del governo turco rivela il retroscena della firma dell'accordo South Stream"Il premier ha chiamato: voleva partecipare alla cerimonia. Putin e Erdogan hanno sorriso".."E' il tipo di cosa che può causare un problema diplomatico. Ma siccome si trattava di Berlusconi, ha solo fatto sorridere i due leader. Figura di.. n° ..?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tricolore padania donne nord sud lega

permalink | inviato da AnnaSerenity il 7/8/2009 alle 12:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



6 aprile 2009

ESCLUSO IL PONTE SULLO STRETTO..!!!!

 

Anna4.jpgChe strana coincidenza! Ieri pomeriggio ho commentato delle notizie lette sui giornali, ma poi non ho avuto il tempo per pubblicare quanto scritto. Il terremoto avvenuto nella notte ha dato un peso differente alle mie parole. Più lievi qui, più gravi lì… eccole :

"I soliti comunisti. Un tavolo? Glielo do in testa""Ci sono i giornali che mi calunniano – attacca il prèmier - e questi che scendono in piazza. Rimane sempre la vecchia abitudine della menzogna assoluta". “…Perché uno Stato, quando c'è una crisi, deve pensare ai suoi cittadini, magari Ponte_sullo_Stretto.jpganche rallentando certe opere pubbliche che erano in programma". Una frase che ha fatto pensare al Ponte sullo Stretto, ma lo stesso Berlusconi lo esclude: "Quella è un'opera epocale, ci sono altri interventi che si possono sospendere. …".
Ma certo! Altrimenti coi soli voti portati da Mastella e Pomicino non ce la può fare. Deve pur trovare un “capezzolo” a cui allattare quella masnada di bocche voraci.
Si! Ce l’ho a morte con quell’opera progettata alla “cavolodicane” su fogli di quaderno per non sprecare fatica in caso di perdita della gara. Mi son sempre chiesta come possa essere sicuro maremoti nel mediterraneo.jpgun ponte enorme, ad un tiro di sputo da un vulcano attivo, su di una zona famosa per i terremoti e ad alto rischio tsunami.
Vabbè..che poi c’è sempre la SA-RC che può aspettare, tanto ci han messo già 15 anni per fare qualche kilometro, altri 10 o 12 non fanno differenza. Naturalmente non contiamo sulle ferrovie.. Anche il presidente delle Ferrovie dello Stato, Innocenzo Cipolletta ha chiesto scusa ai pendolari per il «Servizio inadeguato», però, guarda caso, lo ha fatto per bussare cassa, infatti ha detto che «stiamo trattando con le Regioni per contratti più lunghi, di almeno sei anni, da scontare in banca per investire in treni e carrozze» suggerendo poi di trasferire sul bollo e sui pedaggi autostradali il costo che il sistema “su strada” produce in termini di inquinamento e congestione.. che gliene frega a lui se poi si impiegano esattamente 4 ore e 28 minuti per andare da Milano a Chioggia partendo alle 11.30 e cambiando 3 treni!! Mediaticamente parlando è più importante altra tratta, cioè da Milano a Roma, per la quale con la “freccia rossa” se non fai fermate ci metti di meno! (4 ore scarse!)
Per le calunnie poi… Cavolo! Ci sono le registrazioni di quanto avvenuto!
Per non parlare dei video sul suo cortese appellativo riguardo alla collega ministro Meloni.
Ormai è accertato che il normale rispetto per le donne presso certi esponenti del governo è, eufemisticamente parlando, discutibile.
Questo modo di fare è diventato quasi una bandiera per i suoi colleghi, infatti dice il ministro Brunetta che : “Il lavoro pubblico è stato usato per tanto tempo come un ammortizzatore sociale, soprattutto da parte delle donne che uscivano a fare la spesa in orario di lavoro”. , ed io dico che per gli uomini invece è stato usato come alibi per andare a sco.. l’amante.
E tanto per colmare la misura Brunetta aggiunge : “Se vincono tanti concorsi come mai sono così poche le donne ai vertici della carriera?”.Businesswoman_Mom.jpg
La risposta è facile : La donna con la mano destra completa il lavoro d’ufficio, con la sinistra stira, con il piede destro culla il bambino, con il sinistro prepara da mangiare, con una scopa infilata da qualche parte fa le pulizie e poi vuoi anche che faccia carriera! Aa.. supernano! Ma falli scontrà quarche vorta li du’ neuroni che t’aritrovi ner capoccione!
Dio come sono incazzata!!!

Questo quanto scritto ieri.
Oggi aggiungo un pensiero per quanti dovranno in futuro combattere con le istituzioni per ricominciare a vivere una vita normale in una casa costruita adeguatamente (e non come quelle nuove eppur crollate) e con risorse pubbliche.




16 gennaio 2009

CHE MONDO DI ROSPI !

 Hum35.jpgTanto per parlare di cose nuove.. è “riscoppiato” il discorso sull’età in cui sia possibile andare in pensione per le donne.

Ascoltando i commenti alle “novità” nei vari servizi e talk show che ciclicamente qualcuno tira fuori “tanto per..” ho riprovato un forte senso di ribellione nei confronti della frase : “ avete (o abbiamo) voluto la parità..” .

La parità! Come se si trattasse di una partita !

In quelle parole e nel tono usato per proferirle c’è l’opinione che la donna sia inferiore e che ci sia stata una “concessione” da parte dell’universo maschile affinché venisse superato il gradino anche se immeritatamente, e nel lavoro non apparissero evidenti diversità. Ancora una volta si dimostra che l’opinione radicata che la donna sia un essere adatto solo alla maternità ed ai cosiddetti lavori femminili con essa strettamente collegati è proprio dura a morire!

Ormai dovrebbe essere acquisito il fatto che uomo e donna non sono eguali, ma son pari nella loro diversità. Knife_Toss.jpgInvece la partita a due vuole ancora essere uno scontro per la supremazia invece di una corretta collaborazione.

Leggo sempre più spesso di comportamenti violenti nei confronti delle donne, da quelli familiari a quelli sociali, di discriminazioni lavorative o di sfruttamento. Ma nel parlamento, che dovrebbe legiferare in merito, ci sono poche donne e tanti uomini, uomini che per l’età, e spesso per l’estrazione culturale, hanno radicato il concetto di donna “subordinata”, quindi si lascia ad una lunga e faticosa discussione parlamentare le norme sulla violenza in famiglia, contro le donne e lo stalking, tanto il dolore di chi dovrà subire ancora non influenza coscienze che non esistono.

Pazienza! La mia pazienza. Quella di una donna fortunata. Quella di una che non accetta barriere.

Tutte le luci del mondo politico sono accese sulle dispute per il consenso delle platee, sui proclami dei “regnanti” in favore o contro, sulle corse a puntare l’indice contro chi scopre le loro magagne, per coprire tutti con il loro stesso fango.

C’è una poesia di Trilussa molto significativa.. s’intitola

LA COLOMBA

Incuriosita de sapé che c'era,

una Colomba scese in un pantano,

s'inzaccherò le penne e bonasera.colomba.JPG

Un Rospo disse: — Commarella mia,

vedo che, pure tè, caschi ner fango...

- Però nun ce rimango... -

rispose la Colomba. E volò via.

Il mondo dei rospi non si rende conto che “di fuori” è pieno di colombe dalle piume pulite che vogliono che il sole illumini i pantani e li prosciughi, e che i rospi tornino alle loro paludi a gracidare alla luna.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensioni donne politici giustizia

permalink | inviato da AnnaSerenity il 16/1/2009 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



11 aprile 2008

“DONNA” NON TI ALLARGARE..!

Dopo qualche minuto di ricerca son riuscita a ritrovare la mandibola che mi era caduta nel legger la “cronaca” di un comizio elettorale rivolto alle “donne” al Palacongressi dell’Eur. Si “donne” virgolettate per esprimere il rispetto dovuto alle custodi del focolare, alle “pazienti e comprensive madri e mogli” regine del desco familiare e del conforto muliebre.
Dopo aver espresso in altre occasioni l’invito al connubio interessato come soluzione alla precarietà, e desideri comuni alla maggior parte dell’universo maschile nei confronti del “gentil sesso”, ora il solito leader esplicita la sua idea nei riguardi della funzione della donna nel mondo della politica : cuoca !
Signore, per i giorni del voto ho una missione speciale per voi : cucinare.”.. “Cose dolci e squisite, mi raccomando.”
Il mio primo pensiero è stato quello di preparare una serie di ottime crostate, fatte con marmellata casalinga, e con l’aggiunta di un ingrediente speciale così da renderle utili oltre che buone, cioè la fenolftaleina (principio attivo di molti purganti).
“Le nostre padrone : tra le mura domestiche siete voi. … Quando voi entrate nel vostro dominio, nella casa, noi uomini diventiamo sudditi.”
Il mio secondo pensiero è stato quello di imitare l’orgia nazista di Mosley, senza divise però, perché le ritengo offensive e di pessimo gusto, ma utilizzando il vero “gatto a nove code” con i suoi pallini di ferro, e non per il piacere sessuale, ma per quello sadico di calpestare un essere talmente presuntuoso da non accorgersi di quanto lo sia.
Quello che mi offende è che altre donne abbiano sorriso maternamente orgogliose alla boutade, pronte magari ad ordinare alla “filippina” di turno strudel e crostate, o di approntarle di propria mano fiere della propria sudditanza.
Cinquant’anni di lotta per conquistare una parità ancora lontana, ed ora la prona esposizione delle proprie terga ad uso e consumo di chi con l’adulazione vuol ristabilire i ruoli d’anteguerra, forse anche rinverdendo l’ incitamento alla procreazione plurima in nome della stirpe italica.
Voi arrivate alle soluzioni per istinto. … Voi siete più brave a scuola. .. Voi siete più affidabili in ufficio.”
Il mio terzo pensiero è stato : Se siamo istintivamente indirizzate alla soluzione dei problemi, se siamo più colte, se siamo più affidabili perché ci releghi nel ruolo di cenerentole del focolare domestico? Che diamine ci frega di avere una scolarizzazione migliore se dobbiamo fare le crostate? Forse per interpretare la ricetta ? E l’affidabilità è intesa come “siete brave a fare e portarci il caffè, o sbrigare le faccenduole che ci rompono i coglioni in ufficio” ? Già, perché ..
Non voglio stancarvi con questioni tecniche..”
Cioè anche se avete una laurea, anche se siete in grado di fare tante cose , non siete sufficientemente forti da comprendere i meccanismi della politica, un mestiere da uomini !
Porca paletta !! Il prossimo passo sarà quello di tirar nuovamente fuori il delitto d’onore?
La nuova era de Burka si avvicina.
Ancora una volta noi donne dobbiamo sentirci messe da parte, forse perché realmente abbiamo una marcia in più che fa paura a chi per carenza di sensibilità ed eccesso di autostima si sente “seduto alla destra del padre”.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. attualità politica donne

permalink | inviato da AnnaSerenity il 11/4/2008 alle 19:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     giugno        gennaio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom