.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


10 febbraio 2009

FAREBBERO SCHIFO AGLI SCIACALLI !!

 Sciacallo.jpgSe non avessi tanto rispetto per le cose avrei già rotto la TV ed il PC in un gesto di rabbia incontrollabile. Si ! Rabbia, rabbia tale che le sole zaffate d’acido provenienti dal mio stomaco potrebbero intaccare le superfici metalliche. Ma in che cavolo di società siamo? Ma che accidenti  è successo ai cervelli della gente?

·      Silvio Berlusconi, ha appreso in serata «con profondo dolore» la notizia della morte di Eluana Englaro. «È grande il rammarico che sia stata resa impossibile l'azione del governo per salvare una vita», ha aggiunto il premier, come riferisce una nota di Palazzo Chigi.

·     AVVENIRE -10-02-09 -  “ E' STATA UCCISA, PADRE SI E' FATTO GIUDICE E BOIA (n.d.r. Una sentenza della corte d’appello non ha valore)  (Notizia ASCA) - ''Non morta, ma uccisa'': questo il titolo dell'editoriale, firmato da Marco Tarquinio, che Avvenire, il quotidiano della Cei, dedica alla morte ieri sera di Eluana Englaro.

 ·      Cardinale Bagnasco: ''Un grande dolore per questa morte e un un grande sconcerto per la situazione generale '' in cui la vicenda di Eluana Englaro  "Grande sconcerto, serve una legge"  

 ·      Maurizio Gasparri: «Bisogna capire cosa è successo nella clinica La Quiete , che piuttosto potremmo chiamare la clinica La morte. Questo è il momento della pietà e della tragedia ma questa è stata chiaramente eutanasia», ha affermato replicando ai cronisti a Palazzo Madama. «Sono certo che a Udine è stato accelerato il protocollo. Tutti avevamo letto le cronache, quanto era stato scritto. Può darsi che i sedativi in quantità eccessiva su un fisico particolare abbiano anticipato la morte di Eluana »

·      Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha annunciato che martedì sera «il Colosseo resterà acceso per tutta la notte. È questo il modo con cui vogliamo testimoniare il nostro profondo lutto per la morte di Eluana. Al di lá di tutte le polemiche politiche non possiamo liberarci da un senso di profonda commozione e di sgomento per una vita che poteva e doveva essere salvata».

Danno i numeri! Sono andati fuori di testa!    Grande dolore… Ma chi ci crede! Sono i soliti atteggiamenti di circostanza, anzi, strumentalizzati a sfondo politico.  Uccisa.. eutanasia .. profondo lutto.. vita che poteva essere salvata.. Ma  quando mai…  un essere  con la corteccia cerebrale necrotizzata (traduzione : morta, andata, quando succede ai piedi dei diabetici li tagliano e li buttano via!) dal 18 gennaio del 1992  può essere “salvata” dalla morte..

E poi, se non fosse tragico ci sarebbe da ridere, il teatrino degli “informatori” che si azzuffano per la “diretta del dolore, della pietà e delle opinioni” che porta addirittura allo scontro tra gli interessi dello zerbino del  “Signor Presidente” che si aggiudica il monopolio dello sciacallaggio su Mediaset portando alla bava alla bocca il meno ammanigliato Mentana :

·      “Enrico Mentana :  "Mi dimetto dal mio incarico di direttore editoriale, Canale 5 non fa informazione".( n.d.r. Ma Vàaaa?!?)   Con poche parole rabbiose Enrico Mentana reagisce in serata alla scelta di Mediaset di fronte alla morte di Eluana. C'è Vespa in onda su Raiuno in prima serata, da Mediaset gli si contrappone il solo Emilio Fede. Mentana e il Tg5 restano al palo, devono lasciare spazio alla seratona del Grande Fratello, tutto è rimandato alla puntata di Matrix prevista a mezzanotte e poi cancellata in favore di uno speciale del Tg5. Mentana ci ha provato fino all'ultimo ad andare in onda in prima serata, senza risultato, dall'azienda è arrivato il niet: il Grande Fratello non si tocca. Il reality prende infatti regolarmente il via con una ventina di secondi di frasi di circostanza della conduttrice Alessia Marcuzzi, l'abbraccio virtuale alla famiglia di Eluana e via con i giochi. Il punto è che la prima ora consiste in questo: il pianto continuo e straziante di una delle concorrenti che si vorrebbe cacciare dalla Casa per una storia di bicchieri lanciati o qualche simile stupidaggine di quelle che intrigano gli snobboni all'incontrario, eccitati dal trash tv. Quelle scene fanno definitivamente saltare la pazienza a Mentana che intorno alle 22 annuncia le sue dimissioni. Dall'azienda arriva in tarda serata una risposta altrettanto decisa: Matrix non va in onda e le dimissioni di Mentana sono accettate. È rottura totale. Mentana è una furia. “!!!!!!!!

Tutta questa bagarre serve solo a fare da tappeto sotto il quale nascondere le disposizioni dei decreti sulla sicurezza e sulla giustizia, che calpestano i nostri diritti e la nostra libertà, che offendono la nostra umanità, che ci renderanno meno “cittadini” di fronte allo Stato rispetto a ..loro.

E nel frattempo :

carcere C.jpgL’altro mediterraneo  Nelle carceri libiche, l'inferno di persone innocenti che hanno la sola colpa di aver tentato la fuga verso l'Italia

Sri Lanka, 500 civili uccisi in tre settimane  05/02/2009 Bombe anche sull'ospedale da campo della 'No-Fire Zone'

Apre in Siria il primo rifugio per donne vittime della tratta internazionale…: Nei paesi arabi il traffico di esseri umani non viene ancora riconosciuto come un problema, al punto che solo la Giordania ha varato una legislazione per contrastare il fenomeno, Per questo, l'apertura di un rifugio vicino a Damasco…03/02/2009

Non sono vite anche queste? 

Neppure gli sciacalli mangerebbero le loro carogne!

!




21 gennaio 2009

ISTIGAZIONE A..

 Non riesco ad accettare che la perversità del fine, evidente ma non dichiarato, si intrometta nella sfera della libertà di scelta.

Il pensiero nasce dalla vicenda di Eluana Englaro, ormai povero involucro di essere umano che, totalmente inconsapevole, viene sbattuto in cronaca per banali intenti elettorali.

Non ci credo neppure se lo vedo scritto e controfirmato da un notaio che ci sia veramente della pietas  o una profonda convinzione religiosa dietro all’atteggiamento di un ministro dello stato, e di tanti suoi colleghi parlamentari, nel perseguitare una volontà certificata da una sentenza della Corte di Appello, l’ultimo grado di giudizio possibile. Che si opponga  un rappresentante di qualsiasi religione, lo posso ammettere, posso credere nella sua buona fede, ma in quella di un politico che rispetta della dottrina solo le regole che gli fanno comodo, mai!

Tutto questo clamore, questo indice puntato su di una scelta estremamente personale, questa condanna al vituperio sociale che conseguenze avrà ? Nessuno lo mette in conto?

Le conseguenze saranno che chiunque si dovesse trovare nelle condizioni di una scelta così difficile non chiederà più l’aiuto di qualcuno, ma provvederà in proprio, rischiando di persona.

Si, guardiamoci negli occhi, magari davanti ad uno specchio, e proviamo a pensare ad una persona cara che sia su di un letto da anni, con un tubo infilato dal naso nello stomaco, e con un catetere, ridotta a pelle ed ossa (e non bella come nelle foto da “viva”), con i capelli corti per comodità di pulizia,  assolutamente priva di reazioni, magari piagata per il decubito, magari con reazioni di infiammazioni cutanee da sudore, perché questa è la realtà, non quel sorriso pieno di vita, quelle guance rosate delle foto. Quali sarebbero i nostri sentimenti? Come reagiremmo?

Io non toglierei mai il sondino, mi limiterei ad aggiungere qualche “componente” al beverone schifoso che si usa per l’alimentazione forzata.

Cari signori Ministri, parlamentari, paludati prelati e cattolici integralisti, voi che predicate il rispetto di una vita-non vita mentre girate la testa dall’altra parte quando esseri umani disperati vi chiedono aiuto, voi che vi arricchite vendendo le armi, che sicuramente non rispetteranno le vite, voi che “piangete il morto per fregare il vivo”, sicuramente non fareste la mia scelta, perché paghereste qualcuno per tenere lontano dai vostri occhi la “vittima” e non ci pensereste che al momento di staccare l’assegno.   

Io sono più umana di voi.



sfoglia     gennaio        marzo
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom