.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


13 maggio 2008

CHE TEMPO CHE FA’? DILUVIA !

 Ossigùr! L’è scominciada l’epùrasiù! (trad : E’ cominciata l’epurazione)
Quanto tempo ci vorrà per arrivare anche al mio blog?
Lo ha detto anche qualche esponente della destra ex estrema che i tempi son cambiati, ma il mettere la camicia bianca al posto di quella nera non fa cambiare il pensiero. Il fatto di aver avuto un’affermazione nel suffragio popolare, peraltro comparabile a quella di altri partiti dello schieramento opposto, ha fatto alzare la testa ( e talora le mani) a frange estremiste, e in quelle che non lo sono ha autorizzato atteggiamenti di rivalsa.
Ritorna il delitto di “lesa maestà”, ritorna la caccia alle streghe per liberare le poltrone, mentre quella che dovrebbe, per numerose sentenze di corti di giustizia sempre più autorevoli, essere liberata rimane saldamente nelle mani di colui che vive solo di luce riflessa e di questa s’ammanta.
L’informazione ha ormai pronamente abbracciato le ginocchia di chi la nutre, terrorizzata dallo spettro di un distacco da tanto gonfia mammella, ed ha puntato il dito su chi non si piega incartando la verità in una luccicantissima carta di sdegno, per deformarne la visione del contenuto.
Ho seguito l’intervento di Travaglio da Fazio, ed ho risentito solo parole già lette, verità incontrovertibili, note al pubblico informato. Il commento che la seconda carica dello stato dovrebbe avere un passato limpido non mi pare degna di tanti eccessi.
Sgarbi ad Annozero ha dato al paese Italia del “merda”, ha detto che questo e quello son “coglioni”, ha insultato a sangue presenti ed assenti, e tutti se la son presa con Santoro e Travaglio che hanno solo cercato di esporre fatti già provati.
Ora Fazio fa il gioco del “timido preso in contropiede”, e si butta avanti per non cadere indietro, “..non posso che scusarmi. A maggior ragione in questo caso per il rispetto che è dovuto alla istituzione che il presidente Schifani rappresenta.” Senza tener conto del fatto che è proprio per quello che l’istituzione rappresenta che si dovrebbe far attenzione a chi occupa quel posto.
Che non ci sia stata la possibilità di contraddittorio è una delle “balle “più assurde, visto che il libro “Se li conosci li eviti” è in libreria da molto tempo, perché non ci hanno pensato prima?
D'altronde se nel parlamento ancora ci sono decine di condannati con sentenza passata in giudicato, se intere province negano addirittura l’esistenza della mafia o della camorra, se la definizione di illegale sta virando addirittura di 180° , cosa possiamo pretendere?
Chissà se il diluvio universale è arrivato per le malefatte di qualche ascendente (indifferenziatamente) dei politici attuali …
Non so se caricare sull’arca anche una coppia di vermi … dovesse poi ricominciare la storia! 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica travaglio fazio epurazione

permalink | inviato da AnnaSerenity il 13/5/2008 alle 20:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile        giugno
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom