.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


2 marzo 2015

LA POLVERE SOTTO AL TAPPETO

Questi son fuori di testa!

E sono anche ignoranti come una scarpa (la cui esistenza ritengo più utile della loro).

L’ultima che si sono inventati per parare le terga ai loro amici è un emendamento al decreto Ilva in cui si permette di usare le scorie d’acciaieria di Taranto in tutta Italia. Sotto le strade, nelle massicciate ferroviarie, come materiale di riempimento per le bonifiche e i recuperi ambientali.

E cambierà anche la normativa di riferimento per stabilire se quegli scarti industriali sono pericolosi e inquinanti oppure no.

Come la vecchia storia dell’aperitivo Rosso Antico ritirato dal mercato, nel 1977, a causa del colorante, ritenuto potenzialmente cancerogeno, ma solo dalla fine di quell’anno lontana qualche mese. Nel frattempo “alla salute !! ”.

Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro? Che ci ordinino di respirare a pieni polmoni per depurare l’atmosfera dallo smog?

Ma questi sanno di cosa parlano oppure sanno solo contare il danaro che guadagnano?

Gliene frega un tubo se i soffitti delle scuole si sbriciolano sulle teste dei ragazzi.

‘Mporta ‘na sega se qualche migliaio di persone muore per l’amianto o gli inquinanti … tanto lo fa diluita nel tempo!

E poi siamo tanti, così fàmo posto.

Quello che serve con urgenza è la responsabilità civile dei giudici! ‘Sti fetenti che si permettono di giudicare la gente “perbene” che ha rubato solo poco poco, che ha concusso o è collusa con quella brava gente che fa parte di particolari aggregazioni che garantiscono conforto e protezione. I piccoli delinquenti, invece, possono affollare le patrie galere.

Così fatta questa legge, le conseguenze sono evidenti: il giudice, per non sbagliare, potrebbe non prendersi la responsabilità di emettere provvedimenti giudiziari soprattutto se si tratta di personaggi potenti in grado di criminalizzare in ogni modo il suo operato, con il risultato che tutti possiamo immaginare. E la prescrizione è la soluzione.

La sicurezza e l’ordine sono priorità solo a parole.

Pochi finanziamenti per le forze dell’ordine, ma tante dichiarazioni d’intenti che valgono aria fritta.

Un manipolo di militari che viene spostato da nord a sud a seconda delle necessità di facciata, ma che nessuno vede.

Soldi per gli aerei e le missioni “di pace” all’estero, ma le auto della polizia son tenute insieme con lo scotch. Le auto blu invece non fanno neppure il secondo tagliando.

Poi il solito celodurista si mette a strillare che non c’è sicurezza e che i cittadini si devono difendere da soli, anzi “gli paghiamo l’avvocato” se necessario!

Ma chi c’è in parlamento, te o ‘l mi’ gatto? E prima, quando ti compravi la laurea , il diploma o le mutande chi c’era al governo?

E intanto un giudice che indaga su rifiuti e violazioni ambientali finisce fuori strada in rettilineo e muore… Ma era un magistrato quindi … chissà se affetto da sfiga o da onestà. Che oggi è la stessa cosa.

Chiacchiere idiote sulla scuola come distrattore di massa. Le solite idiozie sull’informatizzazione e sull’alternanza scuola lavoro, poi i soldi vanno alle private e al pubblico solo classi sovraffollate e puttanate sulla creatività della docenza…

Ho insegnato la chimica alle elementari nella classe di mia figlia facendo l’analisi del pH dell’acqua delle rogge 25 anni fa. Ed ancora lo ricordano. Ho insegnato chimica delle fermentazioni con la torta allo yogurth e con la birra. (Per assaggiarla, io astemia, mi sono leggermente ubriacata e giravo con quella specie di pipì nel beker cercando di farla assaggiare ai colleghi… figura di mer..!!).

E non sono un’eccezione. Nel giugno 2005, ad esempio, è stato presentato un lavoro degli allievi della “mia” scuola :

Progetto “ Free Climber “ 1° classificato per la categoria "recreation" del concorso "xplore New Automation Award 2005" indetto da Phoenix Contact, e premiato alla Fiera di Hannover da parte del Ministro Tedesco per la Formazione e Ricerca D.ssa Bulmahn

Ora mi tocca leggere che le ministro cadendo dal pero scoprono che la terra è dura! E la lingua italiana è morta.

Ma l’importante per l’italiano medio è che lo rassicurino promettendogli una raccomandazione per l’amico dell’amico e sostengono anche il lupo di cappuccetto rosso!

Basta !!! Dov’è l’interruttore?




3 aprile 2013

IL SIGNIFICATO

Ho rivisto in tv il film “Anna dei miracoli” nel quale è rappresentata la lotta per far comprendere ad una bimba cieca e sorda come ad ogni parola compitata corrisponda un oggetto.

democrazia,onestà,coerenza,rispetto,politica,adolescenti,equità, giustizia,Già. Ogni parola ha un significato, ma non sempre è univoco.

Ricordo che ho imparato il significato del termine “fascista” usato come invettiva quando, nell’aula magna della facoltà di chimica a Roma nel lontano ’69, durante un’assemblea, se lo “lanciarono addosso” reciprocamente una rappresentante del gruppo “Lotta continua” ed un rappresentante di “Potere operaio”, notoriamente entrambi della sinistra extraparlamentare.

In questi giorni l’etere è saturo di assurdi linguistici.

Partiamo dal termine “democrazia”.

Il significato più aderente è : “quello che dico io”. L’io è a scelta del blaterante.

E’ normale pensare che le proprie idee siano le migliori, ma il dubbio e la conseguente scelta, anche di modificazione, sono caratteristiche di un’intelligenza che sembra merce rara.

Come è rara la capacità di ascoltare fino alla conclusione dei discorsi. Dopo le prime frasi la maggioranza delle persone parte in contraddittorio con il proprio parere senza accorgersi che, magari, la controparte sta esprimendo lo stesso concetto, ma con altre parole.

Così torna in primo piano l’io.

L’arrogante “io” che appartiene alla “seconda fase” della crescita psicologica dell’essere umano, fase che troppe persone non superano mai (la prima, neonatale,  è “il mondo sono io”, la seconda, infantile, è “Io e il mondo” e la terza, corrispondente alla maturità intellettuale, è “il mondo ed io”).

Altro termine è “onestà”.

Il criterio di onestà è diventato elastico.

Il derelitto che rubacchia, quello che opera piccole truffe magari ai danni dello stato, quello è disonesto e viene perseguito a norma di legge.

Chi arricchisce indecentemente lucrando con il pubblico danaro, chi truffa truccando bilanci o con spericolate operazioni finanziarie il cui danno ricade su altri, chi accetta vacanze in isole da sogno senza pagare un quattrino in cambio di favori concessi, chi compera ville o case a “due lire”, è solo un “furbetto” che, se stupidamente si è fatto scoprire, può cavarsela con una sculacciata metaforica.

Se poi è parlamentare di lungo corso allora la fa franca magari con scappatoie ad hoc.

La rettitudine morale in politica è diventata un handicap.

Come lo è la coerenza.

Se sei retto e coerente sarai distrutto ed emarginato, specialmente se sei a conoscenza di malefatte e intrallazzi altrui, e lotti per affermare i tuoi principi contro coloro di cui solo tu conosci la reale portata delle “colpe”.

Sensibilità” : ecco un altro termine oscuro.

Tutti abbiamo una sensibilità, il problema sono “gli altri”.

Noi pretendiamo il rispetto dagli altri. Siamo attenti alle offese e alle carenze d’attenzione degli altri. Spesso però non diamo reciprocità a questi sentimenti, o ne sottovalutiamo il valore quando siamo noi ad agire.

La sensibilità intesa come “rispetto” nei confronti di alcuni campi d’interesse sociale ormai è nulla.

Parlo della sfera del sesso. Parlo dell’ironia sulla religione. Parlo delle volgarità.

democrazia,onestà,coerenza,rispetto,politica,adolescenti,equità,giustizia

Trovo idiota l’indignazione per la condotta di assoluta libertà sessuale delle e degli adolescenti visto che hanno avuto come balia la tv che ad ogni ora mostra con liberalità gente che “si fa i fatti propri” davanti alle telecamere, insegnando che tutto è concesso.

Per non parlare della violenza diretta di certi telefilm o videogiochi che inducono all’assuefazione e all’imitazione.

Mi sono divertita allo scandalo e successivo ostracismo verso una persona che ha “osato” definire gli individui che operano in parlamento con il termine che molti prima di lui hanno usato, magari utilizzando altri termini,  e che per molti è dimostrato da inchieste come sia aderente.

In un mondo di trivialità verbali, in una società, purtroppo, retrograda nei confronti del rispetto per la donna, “tanto furor per nulla”!

Concludo con “Equità e giustizia ”, termini che troppi scrivono sulle loro bandiere con la malizia e l’arroganza dell’imbroglione.

Equità”  vuol dire per costoro “quel che è tuo è mio e quel che è mio è mio”, come diceva mia nonna.

Giustizia” invece è solo un termine altisonante e tutto da interpretare in base alle necessità.

Ci sono parole, infine, il cui significato è unico e irrimediabilmente confermato dai fatti e sono “violenza”, “crudeltà”, “prevaricazione”, “intolleranza” e “arbitrio”.

Questi sono atti di cui si nutrono gli avidi di potere, magari trincerandosi dietro ad una dottrina scritta da uomini per gli uomini,  comportamenti che determinano la divisione del mondo in due gruppi : quelli che hanno tutto e chi non ha neppure il diritto di vivere, figuriamoci “alla felicità”.

 




13 gennaio 2012

BASTA !!

Sono incazzata come un cinghiale.

legge elettorale,carcerazione preventiva,parlamentari,corruzione,giustizia

Primo :

Un camorrista salvato dalla carcerazione preventiva solo per biechi calcoli politici perpetrati da esponenti di un partito che, da una parte punta il dito contro i “terroni mafiosi e i ladroni romani” e dall’altra si comporta come se non peggio di loro, e da altri “eletti” che hanno paura di incappare nello stesso problema.

309 persone che dopo aver sostenuto ammissibile la buonafede nella presunzione di parentela della famosa Ruby,  ora sostengono che la carcerazione preventiva non è giusta … per i parlamentari però, gli altri 56 coimputati son tutti “dentro”!

Non ci son prove sufficienti, dicono, i giudici  non conoscono la legge. Si, quella “ad personam”!

Secondo :

I quesiti dei referendum per l’abolizione della legge elettorale non sono ammissibili.

Tutti i giuristi che li hanno trovati corretti hanno “toppato”. Ma in che mani siamo allora!

Un milione di persone vuole una nuova legge elettorale.

Un pugno di persone si piega ai giochi politici magari usando qualche cavillo ai limiti del corretto.

“E’ uno scempio della democrazia … una sentenza politica e non giuridica. La Corte si è fatta spingere da forti pressioni politiche. … L’Italia ha perso l’occasione per sbarazzarsi di una delle sue peggiori leggi. Tra qualche giorno tutti parleranno di altro”.(..e  lo ha detto “un altro” esponente politico e non è il solo..)

… dura la replica del Quirinale: “Parlare della sentenza odierna della Corte Costituzionale, come qualche esponente politico ha fatto, di ‘una scelta adottata per fare un piacere al Capo dello Stato’ è una insinuazione volgare e del tutto gratuita, che denota solo scorrettezza istituzionale”.

Se qualcuno protesta “si prende d’aceto” allora non è che, come s’usa dire, se la gallina canta ha fatto l’uovo?

Altre e ben più gravi son state in passato le “scorrettezze istituzionali” eppure io non ho letto di repliche dure quando altri membri del parlamento, addirittura ex ministri, ne hanno dette di cotte e di crude..

ALBINO (Bergamo), festa "Berghem Frecc" 30 dicembre 2011 - Insulti, fischi e grevi ironie contro il premier Mario Monti ma soprattutto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, colpevole di aver fatto nascere il governo dei professori e di aver spinto sulle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Umberto Bossi, che ha chiesto ai militanti che gremivano il palazzetto di Albino di "mandare un saluto al presidente della Repubblica" (con il segno del dito): è partita una lunga serie di fischi, proseguita con un gruppo di leghisti che dal fondo ha scandito all'indirizzo del presidente del Consiglio lo slogan 'Monti vaffa...': "Magari gli piace", ha osservato ridendo l'ex ministro delle Riforme Roberto Calderoli.

Ma forse quest’attenzione diversa indica la differenza tra persone reputate tali e scarti della genetica che non meritano considerazione.

Mio nonno diceva che : “ raglio d’asino al ciel non giunge”. Ma le legnate del padrone dovrebbero raggiungerli in ogni caso.

Lo spettacolo, poi, della camera che si congratulava con il presunto camorrista, che esultava per una vittoria della casta contro il popolo indignato ed onesto, ha messo nuovamente le carte in tavola.

La forza della corruzione, l’assuefazione al malaffare, la bassezza intrinseca di coloro che hanno venduto ogni dignità e si proclamano “rappresentanti del popolo” ha superato ogni limite.

L’ex primo ministro che riappare con dichiarazioni incostituzionali, conscio dell’impunità e della forza contrattuale che gli viene dal suo predominio su di una truppa di debosciati, è l’accento che mancava sul fatto che poco è cambiato, e che chi ora ha la sua ex-poltrona è solo lo strumento per togliere quelle castagne dal fuoco su cui lui stesso ed i suoi sodali le avevano messe.

Mi spiace per il Professore.

Far cambiare la legge elettorale da questo parlamento è come dare l’agnello in custodia al lupo.

A questo punto basta!

Basta credere che qualcosa possa cambiare in questa situazione. Basta con la buona volontà.

E’ l’ora in cui “il mite” deve usare le proprie armi virtuali, e la mia è la parola scritta, per combattere la battaglia per il ritorno della politica ad interesse sociale e non privato.

legge elettorale,carcerazione preventiva,parlamentari,corruzione,giustizia

Basta! Fuori dai coglioni le santanchè, i larussa, i gasparri, i berlusca, i casini, i cicchitto, e tutti gli altri che hanno triturato da anni non solo le balle, ma anche la quotidianità degli italiani onesti!




24 gennaio 2010

A LUI CADON LE BRACCIA, A NOI …

 

Son giorni, anzi settimane che seguo passivamente lo spettacolo indecoroso della politica in vista delle elezioni regionali.

C’è un’agitazione furiosa intorno ad un “pallottoliere” pallottoliere.jpgche conta i voti in base ad alleanze o bacini di elettorato più o meno garantito.

Pochissima attenzione invece alle persone garanzia di onestà e buon governo.

Il solito teatrino delle marionette con i pupari nascosti dietro al sipario della ribalta.

Ma che nessuno si ponga il problema della nausea degli onesti nei confronti di quel sistema corrotto ormai completamente avulso dalla realtà della vita della gente?marionettedipraga.jpg

Con una clava in mano, menando colpi su indicazione dei loro capi, “gli eletti” stanno distruggendo tutto quanto di socialmente utile ci sia.

E se qualcuno strilla che fa male, che così si manda tutto a puttane, si prende pure del delinquente o del demente, “dell’antropologicamente diverso” o del cecchino.

La televisione, a cui “l’umanità dolente” chiede informazione ed un attimo di relax, propina talk show talmente ammaestrati da risultare ridicoli, pieni di risse verbali con sovrapposizione vocale in cui uno dei contendenti ripete all’infinito le solite frasi fatte che ha memorizzato a difesa dell’indifendibile. E in genere assolutamente fuori dal contesto della discussione.

Poi ci sono le “santificazioni” pubblicizzate oltre ogni decenza che hanno l’evidente scopo di sdoganare le iniquità morali di molti, e i silenzi “che fanno rumore” su chi è morto per la sua onestà.

A queste boiate si affiancano gli spettacoli indecenti degli “anelli mancanti” chiusi in una gabbia-appartamento con telecamere 115-cristina-005.jpgovunque, pure nel cesso, forse per osservare le loro reazioni “nel momento del bisogno”.

Per non parlare dei TG! Visto uno visti tutti. Fotocopie impaginate diversamente con occhio attento a non far emergere la verità. Qualche sprazzo di sole soltanto sulla terza rete rai...

Esempio?

Noi bravi occidentali “cancelliamo il debito” di Haiti ! 

Eeettecredo! Nelle condizioni in cui è ridotta cor cavolo che potrà restituire se non i morti! 

Ma è bello fare i grandi. Una croce sopra da gran signori, come se mantenerlo fosse un’ipotesi reale. …Pezzenti!…tg.jpg

E la giustizia?

E’ necessario abbreviare i tempi dei processi perché son troppo lunghi.

Giusto, ma non lo si fa aumentando le risorse, magari per l’informatizzazione visto che ancora in molti casi verbalizzano a mano, ed eliminando reati ridicoli come quello di “mancata esposizione della tabella dei giochi vietati” o “parcheggio utilizzando voucher contraffatti” ed altre stupidate che potrebbero essere risolte in diverso modo, ma disponendo dei tempi oltre i quali tutto il lavoro fatto finisce in discarica.bruno_tinti.jpg

Scrive Bruno Tinti  che di diritto se ne intende che “…facciamo come se in ospedale ci fosse un

tempo massimo per ogni operazione chirurgica: entro due ore deve essere conclusa; se no, si

richiude la pancia del paziente e vada a morire da qualche parte. Vi pare ragionevole?

E così chi è vittima se la prende in saccoccia!  E mentre i soliti ladri dal colletto bianco se la ridono quei poveri rubagalline che commettono reati facili da giudicare vanno dietro le sbarre.

Nulla di nuovo sotto il sole.

E la scuola?

La cosiddetta riforma è una vera poesia!

Serie A: Licei, la scuola dei nobili, che preparerà tagliando sulle ore d’insegnamento, che è come dire di preparare un pranzo di nozze in un paio d’ore invece che in una mattinata (che è già troppo poco). Infondo dipende dalle pretese degli sposi,… se si accontentano di piatti precucinati e scongelati al microonde ad un prezzo superiore a quello del fresco… Tanto già ora all’università fanno i corsi propedeutici per insegnare a scrivere in italiano!

Però c’è il nuovo liceo coreutico-musicale, così ce la possiamo suonare e APicella.jpgcantare... ?”…E muoio disperato! ?…E non ho amato mai tanto la vita!...”

Serie B: Istituti tecnici, quelli che devono preparare al mondo del lavoro. Naturalmente con meno ore, meno risorse, meno laboratori, meno docenti, meno di tutto, ma con stage in azienda... cioè quelli che nel 2000 la scuola dove insegnavo faceva già da anni, tanto che ho ex allievi in molte industrie della zona (qualcuno purtroppo ora è in cassa integrazione o a spasso da poco). Prendono per i fondelli.

Serie C: I professionali. La scuola più difficile da seguire come docenti. Arrivano ragazzini demotivati,Walking_to_School_2.jpg con competenze linguistiche limitate anche se italofoni. Hanno spesso difficoltà relazionali e retroterra sociali demotivanti. Ma sono quasi tutti con capacità d’apprendimento pari a quelli dei licei che potrebbero essere fatte emergere solo da persone con grande sensibilità  e professionalità… e tempo. Tutto quello che tolgono.

Serie D: L’apprendistato. Una fonte di guadagno per chi le gestisce grazie ai fondi della provincia o della regione, perché sono scuole sotto tutela. Una fonte di “fastidio remunerato” per le aziende nelle quali viene fatta la parte di “pratica”.

Ai quindicenni rompiballe meglio offrire un futuro incerto che tentare di farli crescere come cittadini colti, dovessero in futuro capire con chi hanno a che fare!  E poi così si tagliano le spese per la scuola dell’obbligo trasferendole ad altri soggetti.

Se al ministro Alfano “cadono le braccia” per chi riferendosi al processo breve parla di “resa dello Stato di fronte alla criminalità”, a noi cadon ben altre cose… tra le quali c’è la speranza di avere giustizia.

MI CADONO LE BRACCIA                                                                            

ecchissenefrega1.JPG 

                                                ECCHISSENEFREGA!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. informazione scuola giustizia alfano tinti tv

permalink | inviato da AnnaSerenity il 24/1/2010 alle 16:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



13 dicembre 2009

ORMAI SIAMO OLTRE “LA FRUTTA”

 

GIORNALI.jpgQuei “benedetti giornali e tg di sinistra” (l’80% secondo uno informato dei fatti) hanno sottolineato, nel discorso del signor presidente del consiglio italiano alla platea internazionale dei delegati del PPE, il riferimento alla “costituzione da cambiare” e alle “toghe politicizzate”, ma hannofatto-quotidiano2.jpg generalmente “ignorato” un particolare per me gravissimo : il riferimento plateale alle sue doti di superman e alle sue gonadi di peso.

Per la cronaca la frase detta (che stenograficamente riporto) è :

Mamma mia, ma come trovano uno che è forte e duro e con le palle come Silvio Berlusconi!” seguito da qualche applauso e da molte berlusconi15.jpgrisate che, dal movimento sugli scranni dei delegati, appaiono più “per lui” che “con lui”.

Una carica istituzionale che si permette un linguaggio scurrile in un’assemblea internazionale...

Certo che dopo le corna nella foto, dopo il “cucù” alla collega, e dopo le storie di escort e festini, immagino che il fatto sia stato archiviato come : “…è il solito giullare italiano”.

Già. Purtroppo si tratta dell’immagine che vengono ad avere all’estero gli italiani.

Et voilà! Dal “pizza e mandolino” al “giullare inaffidabile”.

Ed anche il fatto di portare all’attenzione di chi non ha interesse alcuno per l’argomento il “pallino” della persecuzione da parte della giustizia rafforza nell’idea della crisi di senescenza dell’uomo. Ad un certo livello di età aumenta la naturale inclinazione per le “fissazioni”, e anche sull’orlo del burrone invece di chiedere aiuto si continua atoga-rossa.jpg disquisire sul busillis. I giudici nel caso in questione.

903 giudici si sono interessati di me… “ cioè la metà se non più dei componenti la magistratura?

“... 2520 udienze... “…Accidenti!

Soltanto assoluzioni…” affermazione menzognera visto che sono state tutte prescrizioni o depenalizzazioni ottenute con leggi ad hoc.

Comunque… a parte il “ecchissenefrega! da noi t’avrebbero già fatto fuori” nella mente dei delegati stranieri, sarebbe da chiedere all’attuale ministro della giustizia italiano che esorta i magistrati a perdere meno tempo in tv se gli pare che lavorino poco.

Conto della prof. :

In__Out_Box_1.jpgà    365 giorni in un anno, meno 52 domeniche e 13 (per comodità) giorni di festa comandata  = 300 giorni lavorativi per anno

à    2500 udienze diviso 300 giorni lavorativi  = 8,4 anni con un’udienza al giorno

Minchia!

Forse se taceva faceva meno danno… Questo mi ricorda una poesia di Trilussa:

Rimedio

Un lupo disse a Giove :- Quarche pecora

Dice ch’io rubbo troppo… Ce vô un freno

Per impedì che inventino ste’ chiacchiere…-

E Giove je rispose: - Rubba meno..      

(Giove e le bestie)

Saggio poeta. Ma la tua saggezza nulla ha insegnato agli ignoranti.Robber.jpg

E mentre continua a tener banco quanto di meno importante ci sia per la collettività, un consesso di stakanovisti della ruberia legalizzata va a raschiare il fondo del barile per coprire i buchi di bilancio.

Dopo aver razziato a destra e manca nella “manovrina” della finanziaria si attaccano anche ai fondi del Tfr dell’Inps, ma non per aumentare quelli per i servizi sociali come scuola (oltre 100mila i precari rimasti senza lavoro), ricerca o sanità.

Sono stati perfino cancellati 30 mln di euro per la ricostruzione delle case distrutte a Viareggio a giugno. Per non parlare dell’Abruzzo. Devono pagare le tasse comunali (ICI) sulla seconda casa anche se totalmente distrutta.

Però non è stato fatto alcun taglio consistente alle inefficienze della macchina pubblica. I partiti non hanno rinunciato ad alcun privilegio.

Quanti parlamentari con doppio o triplo incarico hanno rinunciato ad uno di questi? Quanti hanno rinunciato alla macchina “blu”? CartaIgSuocera_jpg1CBhtw.jpgQuanti si portano la carta igienica da casa come fanno allievi e professori in tante scuole?

Ed io pago per andare da Roma a Milano 89€ in seconda classe per arrivarci in 3 ore e mezza, mentre a ottobre (30.10.2009) ne pagavo 75,10 con un aumento di 13.1€ cioè il 18.5% per via dell’alta velocità ... bazzecole!  Con la scusa dell’aumento del numero delle corse. Ma con che logica? Per avere un treno che porta a Roma in tempo per il pranzo alla bouvette con ritorno a casa per l’happy hour a Milano?  Shadow18.JPG

Una mezzoretta in più e una diminuzione del 18% (si pagherebbero 61 €) sarebbe stata più gradita, tanto tra 3 ore e mezza e quattro non vedo la differenza per un viaggiatore normale!

Ho esaurito gli epiteti.




14 ottobre 2009

MI SEMBRANO DEFICIENTI

  Mi sembrano?..ma forse lo sono davvero.

Alien_11.jpgSeguivo le interrogazioni del question time in tv e ho osservato che alla domanda più o meno chiara dell’interlocutore il delegato del governo rispondeva a “cacchio di cane”.. cioè ad esempio :

-          D : “ buon giorno, sa dirmi che ore sono?”

-          R : “ Piove e anche se sta piovendo  noi non ne abbiamo colpa. Infatti abbiamo mandato un fax a dio per chiedergli che cosa ne pensa”.

Sarò lenta di comprendonio, sarò poco avvezza al burocratese, ma minchia! “ci ho una laurea” e ho insegnato negli  ITIS, scuole note per lo scarso rapporto con la lingua italiana essendo molto  d’indirizzo tecnico-scientifico, quindi una certa capacità di decriptazione del linguaggio incomprensibile dovrei averla… ma qui siamo alla follia..

Avevo osservato lo stesso escamotage nei talk show in cui ci sono politici, e nei quali per sviare l’attenzione dall’argomento sgradito, oltre alla sopraffazione vocale, viene usata il lancio dell’accusa trita e ritrita, magari sbugiardata un secolo fa, che non c’entra un tubo con l’argomento in questione.

Esempio :

- “ ..perchè invece di star dietro al ponte di Messina che mangia soldi e basta non spendete quel danaro per la Salerno–Reggio?..”

-“..E’ assolutamente inutile che voi pensiate di poter giudicare, siete stati al governo lo scorso anno e avete fatto .. cosa avette fatto?  Avete votato anche voi l’aumento delle truppe in Iraq..”

E che ca… c’entrano i soldati mo’??   ..E cambio canale.

Ma il cervello continua a lavorare, continua  a pensare come questa crisi stia colpendo duro.  Crisi? Quale crisi?

brambilla.jpgLa Brambilla fà le task forces per  riabilitare all’estero l’immagine dell’Italia.. giovani di provata fede nel partito adeguatamente istruiti in comunicazione per ribattere con controinformazione l’informazione dei giornali comunisti italiani e stranieri. Eppure basterebbe che qualcuno si togliesse dai coglioni e saremmo tutti riabilitati.

Il qualcuno in questione, mentre frana un costone nell'Agrigentino con nuove  case evacuate, auto travolte ecc. come a Messina, torna ad assicurare che il ponte partirà a dicembre.. ( - “sto morendo di fame” – “domani andiamo a comprare i doposci”).

Come dire “apre bocca e je da fiato”.

Non c’è crisi, solo 51milioni e rotti di ore di cassa integrazione da inizio anno ad oggi solo nel veneto.. una bazzecola! E’ una sola regione.. immaginarsi quante saranno le ore su tutta Italia..

E poi mettiamoci tutte le aziende che non hanno riaperto. Mettiamoci i precari della scuola e dello stato crisi-economica.jpgche son stati messi a spasso e pure presi per i fondelli con decreti impicciati e casinisti che hanno bloccato molte delle attività.

E poi mettiamo i tagli che stanno provocando uno sfacelo dell’apparato statale, ad ESCLUSIONE di tutto quello che afferisce al mondo politico, dal parlamento alla regione alla provincia , al comune che invece prima si sistemano i fatti loro poi se ne rimane distribuiscono le briciole (In commissione giustizia per il 2010 sono stati previsti tagli per un totale di circa 900milioni ed un aumento del 15% del fondo per gli stipendi di ministro e sottosegretari… guarda caso!).

Ma questa caz… di crisi non esiste, o almeno sta passando, se non ce se ne occupa è come se non ci fosse.. invece è importante occuparsi del bloccare processi e intercettazioni a tutti i costi, perché se il re va sotto scacco la tavola imbandita crolla sulle palle di commensali seduti attorno al desco, e sai che male!!

Abruzzesi ancora nelle tende : circa 6.900.

Abruzzesi ancora negli alberghi : 13.505.

Abruzzesi ancora in case private non loro : 22.542.

Ma ..” "Le emergenze sono state affrontate e superate brillantemente" ha dichiarato ieri al “Tempo”  Gianfranco Rotondi, ministro per l'Attuazione del programma di governo.”

che poi è ritornato a dormire sotto le coperte del letto di casa sua..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politici giustizia abruzzo tagli

permalink | inviato da AnnaSerenity il 14/10/2009 alle 18:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



10 febbraio 2009

FAREBBERO SCHIFO AGLI SCIACALLI !!

 Sciacallo.jpgSe non avessi tanto rispetto per le cose avrei già rotto la TV ed il PC in un gesto di rabbia incontrollabile. Si ! Rabbia, rabbia tale che le sole zaffate d’acido provenienti dal mio stomaco potrebbero intaccare le superfici metalliche. Ma in che cavolo di società siamo? Ma che accidenti  è successo ai cervelli della gente?

·      Silvio Berlusconi, ha appreso in serata «con profondo dolore» la notizia della morte di Eluana Englaro. «È grande il rammarico che sia stata resa impossibile l'azione del governo per salvare una vita», ha aggiunto il premier, come riferisce una nota di Palazzo Chigi.

·     AVVENIRE -10-02-09 -  “ E' STATA UCCISA, PADRE SI E' FATTO GIUDICE E BOIA (n.d.r. Una sentenza della corte d’appello non ha valore)  (Notizia ASCA) - ''Non morta, ma uccisa'': questo il titolo dell'editoriale, firmato da Marco Tarquinio, che Avvenire, il quotidiano della Cei, dedica alla morte ieri sera di Eluana Englaro.

 ·      Cardinale Bagnasco: ''Un grande dolore per questa morte e un un grande sconcerto per la situazione generale '' in cui la vicenda di Eluana Englaro  "Grande sconcerto, serve una legge"  

 ·      Maurizio Gasparri: «Bisogna capire cosa è successo nella clinica La Quiete , che piuttosto potremmo chiamare la clinica La morte. Questo è il momento della pietà e della tragedia ma questa è stata chiaramente eutanasia», ha affermato replicando ai cronisti a Palazzo Madama. «Sono certo che a Udine è stato accelerato il protocollo. Tutti avevamo letto le cronache, quanto era stato scritto. Può darsi che i sedativi in quantità eccessiva su un fisico particolare abbiano anticipato la morte di Eluana »

·      Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha annunciato che martedì sera «il Colosseo resterà acceso per tutta la notte. È questo il modo con cui vogliamo testimoniare il nostro profondo lutto per la morte di Eluana. Al di lá di tutte le polemiche politiche non possiamo liberarci da un senso di profonda commozione e di sgomento per una vita che poteva e doveva essere salvata».

Danno i numeri! Sono andati fuori di testa!    Grande dolore… Ma chi ci crede! Sono i soliti atteggiamenti di circostanza, anzi, strumentalizzati a sfondo politico.  Uccisa.. eutanasia .. profondo lutto.. vita che poteva essere salvata.. Ma  quando mai…  un essere  con la corteccia cerebrale necrotizzata (traduzione : morta, andata, quando succede ai piedi dei diabetici li tagliano e li buttano via!) dal 18 gennaio del 1992  può essere “salvata” dalla morte..

E poi, se non fosse tragico ci sarebbe da ridere, il teatrino degli “informatori” che si azzuffano per la “diretta del dolore, della pietà e delle opinioni” che porta addirittura allo scontro tra gli interessi dello zerbino del  “Signor Presidente” che si aggiudica il monopolio dello sciacallaggio su Mediaset portando alla bava alla bocca il meno ammanigliato Mentana :

·      “Enrico Mentana :  "Mi dimetto dal mio incarico di direttore editoriale, Canale 5 non fa informazione".( n.d.r. Ma Vàaaa?!?)   Con poche parole rabbiose Enrico Mentana reagisce in serata alla scelta di Mediaset di fronte alla morte di Eluana. C'è Vespa in onda su Raiuno in prima serata, da Mediaset gli si contrappone il solo Emilio Fede. Mentana e il Tg5 restano al palo, devono lasciare spazio alla seratona del Grande Fratello, tutto è rimandato alla puntata di Matrix prevista a mezzanotte e poi cancellata in favore di uno speciale del Tg5. Mentana ci ha provato fino all'ultimo ad andare in onda in prima serata, senza risultato, dall'azienda è arrivato il niet: il Grande Fratello non si tocca. Il reality prende infatti regolarmente il via con una ventina di secondi di frasi di circostanza della conduttrice Alessia Marcuzzi, l'abbraccio virtuale alla famiglia di Eluana e via con i giochi. Il punto è che la prima ora consiste in questo: il pianto continuo e straziante di una delle concorrenti che si vorrebbe cacciare dalla Casa per una storia di bicchieri lanciati o qualche simile stupidaggine di quelle che intrigano gli snobboni all'incontrario, eccitati dal trash tv. Quelle scene fanno definitivamente saltare la pazienza a Mentana che intorno alle 22 annuncia le sue dimissioni. Dall'azienda arriva in tarda serata una risposta altrettanto decisa: Matrix non va in onda e le dimissioni di Mentana sono accettate. È rottura totale. Mentana è una furia. “!!!!!!!!

Tutta questa bagarre serve solo a fare da tappeto sotto il quale nascondere le disposizioni dei decreti sulla sicurezza e sulla giustizia, che calpestano i nostri diritti e la nostra libertà, che offendono la nostra umanità, che ci renderanno meno “cittadini” di fronte allo Stato rispetto a ..loro.

E nel frattempo :

carcere C.jpgL’altro mediterraneo  Nelle carceri libiche, l'inferno di persone innocenti che hanno la sola colpa di aver tentato la fuga verso l'Italia

Sri Lanka, 500 civili uccisi in tre settimane  05/02/2009 Bombe anche sull'ospedale da campo della 'No-Fire Zone'

Apre in Siria il primo rifugio per donne vittime della tratta internazionale…: Nei paesi arabi il traffico di esseri umani non viene ancora riconosciuto come un problema, al punto che solo la Giordania ha varato una legislazione per contrastare il fenomeno, Per questo, l'apertura di un rifugio vicino a Damasco…03/02/2009

Non sono vite anche queste? 

Neppure gli sciacalli mangerebbero le loro carogne!

!




25 gennaio 2009

ALI’ MO’ E TTACCI TU..

 ? “Alìmò e Ttacci Tu, eran due fratelli indù, ? Alimò c’aveva sonno, Tacci Tui e de tu nonno…”
Alimò.JPGEra la canzoncina di quand’eravamo al liceo.. Mi è tornata in mente mentre leggevo i quotidiani on line come commento dissacrante.
Boh! L’impressione è quella che ci sia una congrua fascia della “Intellighenzia” politico-sociale che ci prenda letteralmente per scemi.
Il mondo si è rovesciato come un calzino.
Essere onesti è amorale (la stampa sottolinea la restituzione di portafogli o altro ai proprietari sottintendendo un “..come mai non te ne sei appropriata!”J).
Rispettare la legge ed applicarla correttamente implica sanzioni disciplinari (i soliti penecefali si sbracciano perBalancing_Budget.jpg puntare l’indice su inefficienze presunte, determinate invece da leggi da loro stessi promulgate a garanzia dell’impunità dei loro sporchi affari).
La vita di un gruppetto di cellule deve essere sempre salvaguardata, quella di un barbone magari con problemi mentali non sempre, se poi non parla la tua lingua..
Se sei in coma irreversibile da 17 anni devi continuare a vivere, ma se hai bisogno di una radiografia o paghi la prestazione “intra moenia” e la fai in max. due giorni o aspetti Babbo Natale.. ( posso affermare con certezza che molti stracciano le richieste di analisi quando vedono l’ammontare dei tiket.).
Non esiste il “problema sicurezza” (fatti tuoi se frequenti luoghi isolati o poco illuminati), ma esiste il problema della giustizia che si accanisce contro i politici ed i loro amici.
Nessuno paga più l’ICI, neppure chi guadagna centinaia di migliaia di euro, magari mensili, e non ci son più i soldi per le tessere degli autobus date gratuitamente agli anziani ultrasettantenni che hanno la pensione sociale ma possiedono la casa in cui abitano.
Raccontare la verità è sbagliato. Bisogna essere ottimisti e riferire solo le banalità pruriginose o meno della vita quotidiana, oppure puntare i riflettori su fatti che inneschino reazioni gradite a qualcuno.
incazz1.jpgVuoi aver successo? Urla , litiga, comportati da maiale davanti a tutti, aggredisci magari fisicamente chi ti contrasta, ruba più che puoi. Nei rapporti interpersonali sii sprezzante e arrogante, rutta, pulisciti il naso con le dita, mostra le mutande e anche le natiche. Ah! Mi raccomando, ignora cosa sia un congiuntivo e una consecutio temporum, e dichiara che leggi solo diabolik. Educazione e cultura sono fuori moda.
Non indosso più le mutande ascellari della mia infanzia, ma copro sempre le mie pudibonda con cura, non per timore di decrepitezza, ma per decenza. Già solo questo mi pone nella.. “parte oscura della forza”. Mi piace osservare il mondo per svelarne le storture.
Se qualcuno se ne accorgerà cercherà di farmi cambiare gli occhiali? Son troppo disincantata per farlo.
? “Alìmò e Ttacci Tu, eran due fratelli indù, ?…..”


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giustizia

permalink | inviato da AnnaSerenity il 25/1/2009 alle 17:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



16 gennaio 2009

CHE MONDO DI ROSPI !

 Hum35.jpgTanto per parlare di cose nuove.. è “riscoppiato” il discorso sull’età in cui sia possibile andare in pensione per le donne.

Ascoltando i commenti alle “novità” nei vari servizi e talk show che ciclicamente qualcuno tira fuori “tanto per..” ho riprovato un forte senso di ribellione nei confronti della frase : “ avete (o abbiamo) voluto la parità..” .

La parità! Come se si trattasse di una partita !

In quelle parole e nel tono usato per proferirle c’è l’opinione che la donna sia inferiore e che ci sia stata una “concessione” da parte dell’universo maschile affinché venisse superato il gradino anche se immeritatamente, e nel lavoro non apparissero evidenti diversità. Ancora una volta si dimostra che l’opinione radicata che la donna sia un essere adatto solo alla maternità ed ai cosiddetti lavori femminili con essa strettamente collegati è proprio dura a morire!

Ormai dovrebbe essere acquisito il fatto che uomo e donna non sono eguali, ma son pari nella loro diversità. Knife_Toss.jpgInvece la partita a due vuole ancora essere uno scontro per la supremazia invece di una corretta collaborazione.

Leggo sempre più spesso di comportamenti violenti nei confronti delle donne, da quelli familiari a quelli sociali, di discriminazioni lavorative o di sfruttamento. Ma nel parlamento, che dovrebbe legiferare in merito, ci sono poche donne e tanti uomini, uomini che per l’età, e spesso per l’estrazione culturale, hanno radicato il concetto di donna “subordinata”, quindi si lascia ad una lunga e faticosa discussione parlamentare le norme sulla violenza in famiglia, contro le donne e lo stalking, tanto il dolore di chi dovrà subire ancora non influenza coscienze che non esistono.

Pazienza! La mia pazienza. Quella di una donna fortunata. Quella di una che non accetta barriere.

Tutte le luci del mondo politico sono accese sulle dispute per il consenso delle platee, sui proclami dei “regnanti” in favore o contro, sulle corse a puntare l’indice contro chi scopre le loro magagne, per coprire tutti con il loro stesso fango.

C’è una poesia di Trilussa molto significativa.. s’intitola

LA COLOMBA

Incuriosita de sapé che c'era,

una Colomba scese in un pantano,

s'inzaccherò le penne e bonasera.colomba.JPG

Un Rospo disse: — Commarella mia,

vedo che, pure tè, caschi ner fango...

- Però nun ce rimango... -

rispose la Colomba. E volò via.

Il mondo dei rospi non si rende conto che “di fuori” è pieno di colombe dalle piume pulite che vogliono che il sole illumini i pantani e li prosciughi, e che i rospi tornino alle loro paludi a gracidare alla luna.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensioni donne politici giustizia

permalink | inviato da AnnaSerenity il 16/1/2009 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



12 gennaio 2009

REGALO MILLE LIRE..

 Fistfull_of_Dollars_3.jpgRegalo 1000 delle vecchie lire a chiunque non abbia avuto un pensiero malizioso sulla “Neve Azzurra”. Si, quella azzurra perché legata al Grande Puffo, commento salace di qualcuno.
Comunque sicuramente l’abbondanza di “invenzioni” e “dichiarazioni inedite” fanno pensare ad un’atmosfera leggermente psicotica, forse da sballo mediatico.
Il ministro “raso-tera” dalla sua indole giocosa estrae la nuova idea : le faccettine giudicanti ! Azcidenti! A scuola son tornati i voti, per giudicare il lavoro della pubblica amministrsmile33.gifazione usiamo le faccine… al posto delle stelline.. tanto da non confonderle con alberghi e ristoranti.. Faccine sganascianti per indicare che il ministro è un burlone! Vuole usare il bastone e la carota per gli statali.. non dice per infilarli dove…
Il Grande Puffo intanto proclama che gli Italiani vogliono a tutti i costi la riforma della giustizia.. Alla gente non gliene frega un tubo di non avere lavoro né ammortizzatori sociali, o di aver fatto la figura dei pirla con la “cartuccella di Empty_Pockets.jpgpovertà”, risultata vuota perché nessuno aveva detto loro che non ne avevano il diritto, situazione favorita dalla confusione delle norme per la concessione che pare fatta apposta per disorientare, vista la scelta imbecille delle strutture delegate ad erogarle.. Eccheccavolo! Ci giochiamo milioni di euro per rendere più ricchi gli “amici” di CAI, e neghiamo 40 euro al mese a chi vive sotto la soglia di povertà! Perfino il sindaco di Milano si è incazzata al punto da dire papale papale :”Se è compagnia privata, perché i debiti sono finiti ai cittadini?”. ..Ma siam tutti sull’attenti in attesa della riforma della giustizia.

Con l’andare dell’età aumentano le fissazioni, diminuiscono le “prestazioni” , e qualcuno perde il senso del limite..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. neveazzurra statali faccine giustizia

permalink | inviato da AnnaSerenity il 12/1/2009 alle 17:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



19 dicembre 2008

DIETROLOGIA.. DA FACCE DI.. !

 Babies_2.jpgQuand’ero all’Università c’era un modo per definire quelli che facevano solo stupidate e aprivano bocca per darle fiato, ed era che pensavano con il “lato b”.Di questi tempi visto che siamo sommersi da “facce di bronzo”, per usare un’espressione educata, guarda caso osservo il dilagare da parte loro della “dietrologia”.Se hanno la faccia da.., pensano con il.., logico che facciano dietrologia!
Prendiamo per esempio le “vicende della giustizia”..."Siamo aperti alle eventuali suggestioni dell'opposizione. C'è l'urgenza di fare questa riforma anche perché si è scatenato di nuovo il meccanismo mediatico-giudiziario delle intercettazioni e delle indagini. Credo che questo non sia positivo per il Paese e mi auguro che queste accuse rivolte ad amministratori della sinistra possano essere ridimensionate".
Aperti? Alle suggestioni? Ma mi prende per il “lato b”??<< Suggestione è : fenomeno psicologico per cui un individuo è indotto inconsciamente a modificare il proprio modo di credere e di pensare in relazione all'influenza che esercita su di lui la volontà altrui..>>   Non mi pare corretto pensare che l’essere in oggetto ed i suoi sodali si facciano suggestionare. Cavoletti di Bruxelles! Tutt’al più varrebbe il contrario! Poi, guarda caso, esce il meccanismo mediatico-giudiziario . Un vero esperto nell’uso improprio dell’informazione che come il bue dà del cornuto all’asino. "Stare con un campione del giustizialismo come Di Pietro è la prova che la sinistra del Pd è ancora essa stessa una sinistra giustizialista. Io ho sempre pensato che quello del Pd con Di Pietro sarebbe stato un abbraccio mortale. ..". Edu40.jpg 
Giustizialismo..? Vado a vedere di che si tratta sull’enciclopedia :
<< giustizialismo: modello dittatoriale con limitazione delle libertà degli oppositori e organizzazione verticale del partito, però con l'accento sui temi della giustizia sociale, della ricerca del sostegno del proletariato e delle organizzazioni sindacali, dell’impulso all'industrializzazione, dell’aumento dei salari operai, delle casse pensionistiche e del sistema previdenziale.>> 
Quindi tra giustizia e giustizialismo il legame è per lo meno opinabile. Essere definito giustizialista non è poi tanto male. Non condivido il “modello dittatoriale”, ma che ci sia una limitazione della libertà degli oppositori LADRI mi sembra per lo meno corretto, mentre ben altra concezione di libertà hanno coloro che parlano, ed esattamente intendono la LIBERTA ’DI RUBARE.
Poi gli abbracci mortali sono classici di chi usa avvinghiare per farsi scudo dai propri disastri. Quali? Ultime di stampa : Il Ponte di Messina : Il progetto del Ponte? Disegnato sul quaderno Lunghi tratti di biro su alcuni fogli per un'opera che costerà miliardi E tra i progettisti dell'opera sullo Stretto spuntano i nomi dei valutatori..  esondazione-tevereC.jpgChe faccio? Rido?.. Finché la scuola verrà trattata come una pezza da piedi, giusto sul quaderno… e d’altronde se mi garantisci che ci mangio posso sprecare la carta per i progetti, altrimenti basta il quaderno, poi si mette a posto.. Approssimativamente .. basta che approssimativamente regga.
A proposito di scuola, altro soffitto intesta agli studenti a Biella. Non c’era di mezzo il figlio di alcun parlamentare. Quindi è stato uno spiacevole incidente, i ragazzi non sono gravi..
Cacio sui maccheroni :…”ROMA (19 dicembre) Bertolaso annuncia le dimissioni: «Per la protezione civile pochi fondi»” !!
I soldi per il ponte si, quelli per l’edilizia scolastica no.
E neppure per quei due poveri vecchietti ultrasettantacinquenni, lei 450 € lui 480 € al mese, usufruttuari della casa in cui vivono, ma anche usufruttuari del garage, definito bene di lusso, quindi non rientrano tra coloro che hanno diritto ai 40 € della cartuccella di povertà. Hanno il garage.. (per la cronaca non guidano più!) Da una lettera al Messaggero.
Chissà se i due vecchietti avranno la fortuna di attraversare quel ponte, magari prima che crolli!




10 luglio 2008

90°.. NON E’ LA TEMPERATURA DI LAVAGGIO, MA ..

 Dopo la manifestazione di piazza Navona con decine di migliaia di dita puntate ad indicare la 0aad165a4daef4eaa6cd6ddbac8f1a65.jpgluna, poche decine di vocioni hanno puntato l’attenzione sulle unghie di quelle dita, urlando e contorcendosi per distrarre dalla luce dell’astro.
Si, quella luce che diviene ogni giorno più intensa per il riflesso del colore vivo dell’indignazione e dell’onestà intellettuale tradita e calpestata.
Fiumi d’inchiostro hanno sottolineato frasi estrapolate da discorsi complessi per muovere lo sdegno generale, e nascondere il fatto che ormai tanti si sentono calpestati come escrementi sul selciato, e poi pure vilipesi.
La scelta di impormi delle leggi che mi rendano cittadina meno uguale ad altri, che imbavaglino la mia bocca, che mi offrano una giustizia ancor più impantanata, con la conseguente maggior incertezza della pena, questo lo ritengo mooolto più offensivo di qualche intemperanza dialettica.
Naturalmente voglio che mi sia concessa la libertà di condividere o meno quanto detto, di 911fe4522b6cd6e05e9f1f3d12536cf7.jpgapplaudire quando lo ritengo giusto e non quando mi viene imposto dalla “linea di partito”. Ecco quanto chi ulula contro la luna vorrebbe indurre, che tutti si schierassero in fila indiana dietro alla maestra, magari tenendosi per mano con il grembiulino ed il fioccone al colletto, e cantassero che ne so.. “¯Marciam, ¯marciam, ¯ in fila noi marciam..¯
” per mostrare l’atmosfera di favola?
Cazzarola!
Ogni giorno l’Alitalia perde più di 2 milioni di euro, con i quali potremmo ristrutturare chissà quante scuole, e garantire il posto a chissà quanti docenti.
Ogni giorno paghiamo Emilio Fido per spargere incenso sul cammino del suo dio 350 mila euro, con i quali si potrebbero comperare almeno due o tre appartamenti da affittare a canone adeguato a famiglie nelle liste d’attesa per le case popolari.
Stiamo aspettando la tassazione dei ricchi, ed infatti i ricchi hanno cominciato a mettere le mani avanti per non cascare indietro, prospettando quello che era prevedibile prospettassero.. (l’ho già scritto!). E noi poveri “a reddito fisso” siamo in inclinazione prossima ai 90°, anche se a me riesce poco vista l’artrosi che mi ha calcificato parecchie vertebre.
La “monnezza” è quasi sparita.. si, dagli schermi televisivi nei quali appaiono invece a iosa i soliti faccioni impegnati a soffiare ognuno sotto il tappeto degli altri per far ricomparire la polvere che ci era stata spazzata sotto. Ed il bello è che nessuno rimane secco per il polverone, ma si formano opinioni e fazioni che puzzano talmente di stantio che solitamente si cambia canale.Poi devo sentirmi triste perché qualcuno possiede ville che non ha mai visitato o barche sulle quali non ha mai veleggiato?.. Gli vomito sulle scarpe! Tiè!

Se salgo al potere mi circondo di gente competente.. Esattamente come ha fatto qualcuno!
Alla pubblica istruzione metto una persona che ha una zia (o una sorella, non ricordo bene) che fa la maestra! Alla salute metto invece un docente di economia ed un medico specializzato in chirurgia maxillo-facciale lo metto alla “semplificazione normativa”, che certo si divertirà..
“Questa leggina qua, la buttiamo là …e quella leggina là la buttiamo qua..” tanto è un vero buontempone!
be589376222d793b25d9786591329919.jpgPoi ci metto una corsia preferenziale per le donne, purché siano belle , non troppo alte e ..eccetera.
Per onestà devo dire che alle “politiche agricole” ci metterei un laureato in scienze della produzione animale, almeno se la saprebbe cavare in parlamento! O forse sarebbe più a suo agio un veterinario?
Ormai la luna splende più del sole, le dita che l’indicano non vengono più guardate e finché non mi chiuderanno la bocca, chiunque sia a provarci, io parlerò!



sfoglia     febbraio        aprile
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom