.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


26 agosto 2009

ARRIVEREBBERO SECONDI…

 Ad una gara per eleggere “il Re della stupidità” arriverebbero secondi perché troppo stupidi per vincere.
Laughing.jpgE’ ovviamente una battuta, ma mette ben in evidenza quanto io reputi ottusi i membri del governo che si occupano di scuola.
Mille volte ormai ho scritto che la scuola non è frequentata da tondini di ferro o prestampati plastici, ma da esseri umani con le loro identità biologiche che portano a quello che si definisce carattere, con i loro retroterra socio-culturali, con le loro differentissime abilità.
Quindi la scuola non può essere messa nel calderone.
· Università, allarme neo-iscritti: troppi somari tra le matricole
Già! E così tanto per migliorare le cose si taglia sulle classi, si taglia sulle cattedre, si taglia sulle ore
Normale! Se sei ignorante per imparare ti servono meno ore di lezione!.. (Se devi preparare un chimico capace di affrontare un’analisi di laboratorio se ti tagliano le ore lo fai più in fretta! )
E poi..Giusto! Mettiamo più allievi per classe smembrando classi affiatate, inserendoli a piccoli gruppi in altre, tanto chettifrega sono giovani e si adatteranno ai nuovi compagni ed ai nuovi docenti soprattutto.. Infatti : Per le istituzioni siamo solo numeri (lettera degli allievi di una classe)
Walking_to_School_2.jpgE’ risaputo che i ragazzi si rovinano per lo studio, allora diamo loro più tempo libero così potranno fare i compiti e studiare “autonomamente”, (frase senza significato per gli adolescenti).
Poi se sono tanti in classe statisticamente è meno possibile che vengano “verificati” ed allora si studia un paio di volte al quadrimestre memorizzando superficialmente quello che serve ad arrivare alla “quasisuff.” Che poi qualche santo aiuta.
E aiutano anche le famiglie che protestano che "il povero ragazzo deve fare troppa fatica”, inducendo un’apatia didattica nel docente.(Trad. = Chiccazzomelofafare! Se ‘sti deficenti vogliono un ignorante che ignorante sia!”)
Altro discorso : cosa vuol dire tagliare sulle cattedre?
Vuol dire che nelle superiori lo stesso docente deve insegnare discipline differenti e non le stesse tutti gli anni.
Cioè, per fare un esempio comprensibile, è come se un laureato in medicina con specializzazione in dermatologia, Doctor__Patient.jpgvenisse messo a visitare ad aprile nell’ambulatorio di cardiologia ed in quello di urologia, a maggio in quello di ostetricia ed in quello di ortopedia, a giugno in quello di otorinolaringoiatria o in quello di pediatria… eccetera, tanto laureato in medicina è!
Ma porca paletta! Sappiamo bene che la “tuttologia” è la laurea solo dei politici, presa anche con lode per la profonda ed arrogante ignoranza nei campi specifici d’intervento. Ma nella docenza la tuttologia non esiste, tanto è vero che poi ti danno dell’ignorante quando non conosci l’argomento.
Accidenti! Ma se sono laureata in chimica pura come diamine faccio ad insegnare impianti? Me la studio! E ci vogliono tre anni per raggiungere una competenza adeguata. Parola di ex docente. Però il secondo anno passi su altre discipline..
“lo studio non finisce mai”, e questo non è male se poi non dovessi insegnare.
I soliti “intelligentoni” dicono che bastano dei corsi di una settantina di ore.. Seeee.. per imparare che? A far le divisioni con la virgola?!
L’ignoranza comunque è diffusa specialmente nel campo dei congiuntivi e delle consecutio (quando parlano in tv è peggio che azzeccare il jackpot) e scientifico.
La migliore degli ultimi giorni è quella del medicinale che ha avvelenato Jackson.
Prima l’ho sentita in tv, poi l’ho trovata sul giornale : “Michael Jackson ucciso dall'anestetico È stato un potente anestetico, il Propofol, ad uccidere Michael Jackson, …… trattamento per sei settimane, durante le quali venivano somministrati alla pop star 50 grammi di Propofol al giorno, iniettate per endovena. Per evitare che il cantante si assuefacesse alla sostanza, ha aggiunto il medico, aveva abbassato la dose a 25 grammi, aggiungendo altri due sedativi. “
Minchia!!! 50 grammi!!! Se fosse zucchero sarebbe diventato la balena bianca in un anno! Che pensano i giornalisti .. anzi .. non pensano. Manco di coca se ne fanno tanta! Solo l’idea che si tratti diShot_in_the_Rear.jpg un anestetico, cioè di un medicinale dovrebbe mettere il dubbio! Un controllo su Wikipedia anche senza leggere metterebbe sull’avviso visto che c’è la foto della soluzione da 200 ml all’1%( un quinto di lito per chi non fosse in grado di ragionarci).. Per farne 50 grammi si dovrebbero usare 25 bottiglie…
Per la cronaca se si inietta il solo Propofol si usano 2,5 milligrammi per Kg di peso, quindi per un uomo di 100 Kg si userebbero 250 milligrammi !! E Jackson non pesava certo 100 Kg. (Link : Propofol usato da solo)
Ma riducendo le ore di scuola, inserendo il dialetto obbligatorio, utilizzando su cattedra i docenti di laboratorio, tanto “a che servono?,” alleviamo delle “trote” che devono fare per tre anni la maturità prima di sfangarla e diamo ragione a chi sostiene che la scuola non prepara..
Non è vero! Prepara! Eccome prepara! Prepara a driblare congiuntivi e mg e fare la figura dei fessi senza vergognarsi se un intervistatore ti chiede il passato remoto di cuocere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scuola riforma ignoranza avvelenato jakson

permalink | inviato da AnnaSerenity il 26/8/2009 alle 19:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     luglio        settembre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom