.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


16 agosto 2008

SINDACI “SCERIFFI” ….

Notte fonda. Una macchina passa di gran carriera e s’arresta poco lontano con uno stridio di gomme.
Il mio primo sonno viene così bruscamente interrotto, e dal più profondo del cuore parte una maledizione per gli sconosciuti che ciarlano allegramente rompendo il silenzio dell’ora tarda e della zona tranquilla. So che alla mattina seguente ascolterò preoccupata le notizie locali per verificare che il mio augurio non sia arrivato a destinazione, faccio sempre così.
Il flusso adrenalinico però ha scacciato il torpore e per non pensare ai “deficienti” che l’hanno provocato accendo la radio.
Nella replica di una trasmissione andata in onda il giorno avanti (la mezzanotte è ormai lontana) si parla di un sindaco, anzi è proprio lui che parla, che ha emesso un’ordinanza legata ai nuovi poteri attribuitigli dal decreto 28077108.jpgMaroni decisamente originale.
Non si tratta delle solite multe a chi paga per far sesso, o imbruttisce i le foto dei turisti chiedendo l’elemosina, o intralcia la circolazione (sanguigna di qualcuno) sedendosi sulle panchine o sugli scalini di un ponte, ma , “udite, udite” ..è contro le cannucce da bibita !
Sissignore! Nel “suo” (?) Comune sarà vietato usare le cannucce per sorbire i liquidi, ci saranno multe salate e chiusura per più giorni per i gestori dei locali, cioè terrorismo alla fonte!
E sapete perché?? Per questioni di salute pubblica!!
Ouì! Per tutelare i cittadini dal possibile contagio da malattie legate allo scambio di “saliva” che potrebbe avvenire a suo avviso per il noto fenomeno “del reflusso dei liquidi” ( tradotto : dopo aver ciucciato ci sputi per istinto!) ! (Chissà se vuol dare una mano ai “fannulloni” di Brunetta?)
Ahooò! Questa mi mancava! Il suddetto difensore della salute pubblica faceva esplicito 286506333.jpgriferimento all’abitudine di condividere mega coctails anche alcolici tra compagni di serata, con possibile super inquinamento delle “falde” liquide.
Meschino! Ammesso e non concesso che ti sputazzi nell’aperitivo, se questo contiene alcool etilico, tuttalpiù ti becchi qualche batterio ‘mbriaco, che invece di fare il suo dovere facendoti ammalare si ammala lui entrando nel tuo sangue!
Quale sarà la prossima mossa del sindaco “sanitificator” ?
Vieterà il bacio sulla bocca di qualunque altra donna che non sia la propria consorte?
Obbligherà
la popolazione a lavarsi i denti con la candeggina?
Riporterà il saluto a braccio teso lasciando liberi di chiudere il pugno o meno, visto che le mani dei maschietti sono spesso utilizzate in ravanamenti vari che possono interessare le froge o il contenuto del cavallo dei pantaloni, e quelle delle donne in esplorazioni di caverne onnivore dalle quali emerge con enfasi trionfale ogni schifezza e che loro 20345899.jpgchiamano borse?
Non so se l’ordinanza preveda l’uso per i fruitori di bevande di recipienti monouso con ben evidenziato “nome, cognome e codice fiscale”, se siano previste multe per chi fa assaggiare la propria bevanda magari ad un familiare, o se poi ci si possa sputare dentro liberamente purchè senza cannuccia!
La mia infanzia, quando la povertà del dopoguerra non permetteva l’accesso facile ad un bar, è stata segnata dalla caccia alle cannucce di paglia, magari usate e “rubate” dai tavolini dei bar, per farne delle piccole cerbottane con le quali sparare micropalline di carta, masticata con pazienza ed appallottolata con manine non troppo pulite, prendendo di mira gli “sfigati” che transitavano, nascondendosi poi dietro ai muretti ed aspettando lo scoppio d’ira.1801015297.jpg
Sono cresciuta fino all’altezza di un metro e settantacinque con massa adeguata (nel senso di troppa), stimolando adeguatamente il mio sistema immunitario con il rispetto dell’igiene non maniacale, ed ora mi chiedo :Quel signore non troppo indaffarato sa cosa si perde a bere una granita dal bicchiere invece che sorbirsela con la cannuccia?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sindaci sceriffi ordinanze

permalink | inviato da AnnaSerenity il 16/8/2008 alle 19:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     luglio        settembre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom