.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


5 dicembre 2010

NEPPURE L’INFERNO!

Mi si stanno letteralmente rivoltando le budella dalla rabbia.

In momenti così vorrei essere come mia nonna che “galleggiava” in una fede incrollabile e Anonimo_Inferno.jpgdemandava le punizioni all’aldilà.

Le punizioni dantesche sarebbero secondo me troppo dolci per quella manica di sepolcri imbiancati che dopo essersi battuti il petto tra i banchi di una chiesa formulano pensieri indegni d’un essere umano.

Ed il peggio è che non fai a tempo di smaltirne una che ne arrivano due di nuove.

Nel buio creato dalle luci dei riflettori puntati su quella ignobile pletora di avidi che popola il parlamento le grida indegne passano quasi sotto silenzio.

Accidenti! Bla! Bla! Bla!

Tutti pronti alla difesa dell’embrione o del dovere di vivere anche contro la propria volontà, tutti pronti a balaterare sull’iniquità delle scelte degli altri e poi..?

Poi se ne fottono ampiamente se con le leggi sul respingimento centinaia (pare attualmente 250) di eritrei, donne e bambini compresi, vengono ammazzati a bastonate ed abbandonati morto-nel-deserto.jpgnel deserto del Sinai (da Il Fatto Quotidiano).

Se ne fregano se gente nata sotto altri cieli muore di freddo e di fame sotto il nostro cielo.

Alcuni sono crudeli al punto da dichiarare che sono auspicabili «Campi di concentramento per i rom», che “Bisogna toglierli  (i bambini) alle famiglie appena nati se li vuoi cambiare, forse".

Si! Forse! Perché il discorso continua con un “bisognerebbe ammazzarli tutti”...

Per me sono i loro figli ad essere dei reietti. Crescere all’ombra di tanta intolleranza ne farà delle persone infelici, egoisti e senza cuore.220px-PortschyTobias.jpg

Ho trovato nel blog di Pino Petruzzelli   la lettera che, nel 1938, il Governatore della Stiria, Tobias Portschy, indirizzò al ministro nazista Lammers:

Corsi e ricorsi storici…

Per ragioni di salute pubblica e, in particolare, per la dose di accentuata ereditarietà a cui gli zingari sono notoriamente soggetti, (perchè essi costituiscono un gruppo di criminali inveterati che in seno al nostro popolo non sono altro che parassiti), conviene impedir loro di riprodursi, e sottometterli all’obbligo dei lavori forzati.

Gli argomenti a favore di una sterilizzazione zingara possono essere tacitamente sviluppati al punto di arrivare, con la sola legge per la profilassi contro la progenitura portatrice di malattie ereditarie, a prendere misure efficaci contro l’accrescersi della polluzione zigana. Dobbiamo servirci arditamente e senza reticenze di questa legge. Almeno, non daremo modo alla stampa straniera di lanciare alte grida, per la buona ragione che potremo sempre sostenere che questa legge per la profilassi contro la primogenitura portatrice di malattie ereditarie, è altrettanto valida per i cittadini del Reich tedesco. Così, i principi dei paesi democratici, secondo cui tutti devono essere uguali davanti alla legge, saranno pienamente rispettati.

In conformità del principio che in uno Stato dagli elevati costumi, e in particolare nel Terzo Reich, può soltanto vivere colui che lavora e che produce .

 

Ma non basta.  

 (ASCA) - Roma, 30 nov - ''Tra i tanti emendamenti al Decreto Sicurezza, una mendicante.pngproposta di modifica a firma Saltamartini e Piso (PdL) si preoccupa nientemeno che della intollerabile minaccia alla sicurezza del nostro paese costituita dai mendicanti''.

Legger quello che scrivono è “pura poesia”!

Il testo recita proprio :  "alle persone che, in modo ripugnante, arrecano disturbo ai passanti".

Che rischierebbero conseguenze pesanti: foglio di via obbligatorio, sorveglianza speciale, obbligo di soggiorno.

Perché sono questi “pezzenti” che attentano alla sicurezza della gente. Non tutta quella manica di figli di puttana che ormai ha trangugiato ogni risorsa del paese, che ha fatto della corruzione e della concussione un’arte, che è talmente tronfia e piena d’arroganza da mettere in dubbio anche la Costituzione ed i poteri del Capo dello Stato da essa previsti, …ma messi in discussione  “dal punto di vista politico”! Boh!  Visto che dice :  “Delle prerogative del Capo dello Stato ce ne freghiamo”   Certo che con tutti i procedimenti giudiziari che ci sono in ballo serve questo parlamento.

Poi vien fuori anche il razzismo campanilistico  :

_45702930_wanjiru416gt.jpg<< Padova. Lega: «Basta soldi alla maratona tanto vincono sempre i neri»… «atleti africani o comunque extracomunitari in mutande» dixit! >>

Se t’incontrassi io vedresti come la medaglia d’oro sarebbe tua deficiente!

Mai caduti così in basso.

 

LO SAPEVATE CHE…

·     Italia rifiuta i Canadair agli israeliani: aerei fermi, piloti da mesi senza stipendi

·     Il silenzio è d'oro

E dal blog di Slasch

So con certezza che per fare un uomo ci vogliono vent'anni, per fare un pirla bastano pochi minuti.”          DATEGLI TORTO!!!




29 agosto 2010

DIMMI CON CHI VAI E….

 

…Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei, dice la saggezza popolare.

Conferma al detto il ritorno in “visita” di quell’attrezzo extracomunitario che risponde al nome b.jpgnon di “Mustafà” (appellativo dato con grande eleganza dagli “assolutamente non razzisti” del nord Italia), ma di Gheddafi, il Colonnello Muhammar Gheddafi, che si porta dietro 30 cavalli, per i quali ha ben più rispetto che per le donne. Per non parlare della considerazione che ha per i “respinti” che, con la gentile collaborazione del “nostro” ministro diplomato con lode alla scuola dell’intolleranza e della prevaricazione, vengono fatti scomparire nel nulla del deserto dietro lauto compenso dello stato italiano.

(Capo II CHIUSURA DEL CAPITOLO DEL PASSATO E DEI CONTENZIOSI - Articolo 8 : Progetti infrastrutturali di base  -  1. L'Italia, sulla base delle proposte avanzate dalla Grande Giamahiria e delle successive discussioni intervenute, si impegna a reperire i fondi finanziari necessari per la realizzazione di progetti infrastrutturali di base che vengono concordati tra i due Paesi nei limiti della somma di 5 miliardi di dollari americani, per un importo annuale di 250 milioni di dollari americani per 20 anni.)

B.G.baciamano.jpgIl dittatore libico è in grande amicizia con il presidente del consilvio, al punto che in passato ci è scappato anche un baciamano da parte del “fratello pallido”, ricambiato con l’immagine nella filigrana dei passaporti libici. Certo che ci vuole fegato per arrivare a tal punto di megalomania.

Ok! Ci sono coinvolgimenti economici che spingono a certe scelte, ed il conflitto d’interesse  tra la funzione governativa e le aziende che operano nel campo televisivo sono solo un polverone alzato da quegli sporchi comunisti che non sanno più che dire!

A proposito di comunisti… altra frequentazione è l’amico Putin. Lui no che non è comunista. Lui tiene in mano con pugno di ferro la Russia. Incendi?putin_shooting-gun.jpg Va lui a spegnere il fuoco pilotando l’aereo! Mi ricorda qualcuno all’Aquila… ma non riesco a mettere a fuoco.

Beato lui che si peuò permettere di fare quello che vuole, senza magistrati che lo intralcino, senza stampa contro, perché l’opposizione viene sistematicamente semplicemente “cancellata” dalla faccia della terra. Puff! Ecco fatto!

E l’italiano impara..

Diritti del lavoratore? Daiii! Sei fuori dal mondo d’oggi! Se vuoi stare nel sistema calati le braghe e non rompere, perché nella globalizzazione i diritti e la dignità del lavoro sono quelli che vengono definiti dal mercato. Dei cinesi. Schiavizzati per un pugno di riso. Che sono costretti a firmare un patto di non suicidarsi se vogliono essere assunti.

E Tremonti conferma :  «..robe come la 626 (la legge sulla sicurezza sul lavoro) sono un lusso che non possiamo permetterci. Sono l’Unione europea e l’Italia che si devono adeguare al mondo».tremonti_cattivo.jpg

Lui tutt’al più rischia il linciaggio, ma si sente ben protetto. Da figli ‘n drocchia della specie sua.

Ho letto un articolo dal titolo “Insulti e calci all’immigrato (tanto papà è d’accordo )” che rispecchia il cambiamento della sensibilità educativa che comincia a prendere piede (di Elisabetta Reguitti su “il Fatto Quotidiano”). Prendere a calci un poveraccio, o dargli fuoco, o “rimbalzarlo” nelle mani di chi si è accollato il “lavoro sporco”, è diventato normale.

Rubare ai poveri per dare ai ricchi è la nuova giustizia.  Calpestare tutto e tutti per evitare la condanna di chi ha depauperato lo stato, e vuole anche l’ultima goccia di sangue, è un imperativo che merita perfino “fondi straordinari”.

E la scuola pubblica muoia pure di fame! ‘che tanto le private sanno bene auto rimpinzarsi con i soldi dei “furbetti” e di quelli che, grazie agli “amici loro” di soldi ne fanno nonostante la crisi.

precari7.jpgQuelle “poche” decine di migliaia di prof. precari che perderanno ogni sostentamento ed ogni speranza per il loro futuro si spiccino a morire insieme ai lavoratori senza 626 e a tutti quelli che non si vogliono adeguare, così risolvono ogni problema. …Anche quello della sovrappopolazione!

 

Link d’autore…

L’imperatore padano “Trota I”

Due amazzoni e 500 ragazze per Gheddafi

E tanto per…

E FFATÈME RESPIRÀ !

I SOLITI DISFATTISTI !!

 




5 luglio 2010

GATTI INCAZZATI

 

Ossignùr!

A leggere i giornali si rischia di schiattare per il caleidoscopio di sentimenti che suscitano, a partire dalla rabbia ad arrivare alla più schietta delle risate.

tom_jerry2.jpgMa come si fa a spendere quasi 5milioni di euro per la derattizzazione dei palazzi della politica che sono ad un tiro di sputo dal Pantheon e da Largo Argentina, storiche dimore di colonie di gatti?

A farli semplicemente “accomodare” avrebbero ripulito tutto per un pugno di croccantini!

Ettècredo che i gatti sono incazzati!

Dai tempi dell’antica Roma fanno quel mestiere ed ora gli hanno fregato il lavoro per darlo ai soliti “amici degli amici” che stanno attaccati alla mammella e succhiano senza ritegno.

E quelli manco sono in grado di farlo per bene perché, si sa, è l’esperienza che conta! Ed anche la genetica.aristogatti.jpg

“Dicheno” che tra le colonie più antiche ci sono i diretti discendenti del gatto Romeo, quello “der colosseo”, che millenovecento anni fa aveva fatto innammorà puro ‘na tigrotta portata dritta dritta dall’oriente!

Mah! Io non mi ci ritrovo più.

2milioni e 300mila euro di telefonate… Mi sorge vaghezza che ci sia qualche abuso del mezzo… magari per contattare pusher e trans.

Tagliano sull’istruzione e aumentano le loro spese… Si fanno la “bisteccheria privata”, il nido privato, la carta igienica privata … ma forse quella è necessaria, visto le facce di m… che girano da quelle parti!

Continuano a variare i tagli in manovra perché la coperta è troppo corta… si quella degli italiani onesti, mentre quella del lettone di Putin riesce a coprire anche le più lontane pudenda in odore di collaborazionismo… Sembra davvero che lo sport più diffuso sia la vendita della propria integrità morale o fisica… fino agli eccessi di imbecillità :

In tempi di crisi, disoccupazione, scontri nel governo e paese al collasso L'Aero Club d'Italia (AeCI) (Ente di diritto pubblico, con sede legale in Roma), ha presentato il rinnovo della flotta dei P92JS, aerei destinati alle scuole di volo, e al posto delle lettere che richiamano le marche dei velivoli compaiono le iniziali dei nomi e cognomi di politici e Ministri dell’attuale Governo.Community.jpg

… “Ero stufo di vedere sugli aeroplani quelle lettere, acer nacc aecc....allora ho fatto diverso” spiega Giuseppe Leoni, Presidente dell’AeCI che aggiunge “almeno abbiamo usato i nomi di quelli che i soldi per la flotta ce li hanno dati”.

…Mortacci Loro!!!

In questa società dell’immagine imparare a volare su un aereo che porta il nome del Maroni o di qualche altro politico o cardinale (una raccomandazione al rappresentante del “governatore dei cieli” non fa mai male se sei in volo) se non può “salvarti la vita” almeno te la rende più ricca di sicuro!.

Si nun so’ matti nun li volèmo…

E la malattia si estende all’estero, visto che esce fuori ancora una volta una discriminazione legata all’immigrazione in Germania : “Germania, test d'intelligenza per stranieri

QI.jpgCerto che chi lo propone deve essere scarsamente dotato e culturalmente carente, perché prima di tutto mi dovrebbe spiegare in che cosa consiste l’intelligenza, poi dovrebbe confrontarsi con uno qualsiasi dei test in voga per determinare il punteggio massimo raggiungibile dalla persona media…

(per inciso in uno di quelli trovati in rete il mio QI è risultato normale… cioè un errore in più e sarei stata deficiente?).

Lo farei fare anche ad una nutrita schiera di nostri connazionali, ad esempio uno a caso...

Bossi: «La Padania nascerà, sta a noi se farla in maniera pacifica o violenta» ... «Preferisco la via pacifica, per l'altra c'è sempre tempo…»

Si! Vorrei proprio vedere anche la trota che risultati darebbe…

Forse a sottoporli al test dell’arroganza si avrebbero ottimi risultati, esattamente all’opposto di quelli di un eventuale test sull’educazione (provare per credere).

Ma quanta gente dovrebbe farlo questo test… ormai c’è una schiera di piccoli stupidi arroganti, figli di genitori privi di quell’educazione sociale che dovrebbero trasmettere alla prole:

Boss_with_Cigar.jpgVerona. Rubano zaini a Gardaland per noia: arrestati minori di "famiglie bene" Figli di noti imprenditori milanesi: «Avevo 400 euro, non ho bisogno di rubare». Un padre: «Putiferio per una ragazzata»

A quel padre io darei una ginocchiata sui gioielli di famiglia ed alle sue rimostranze risponderei con “Che putiferio per una bottarella!”

 

Rubrica :

“Per Scegliere Si Deve Essere Informati”

 

Ghe pensi mi..!” dice qualcuno. Allora perché non pensi ai “respingimenti” voluti dai tuoi sodali che stanno diventando un vero e proprio genocidio..

L'altro Bavaglio.jpgL'altro bavaglio, sms dal lager nel deserto: noi innocenti, non fateci morire

 

E pochi ne parlano….

E tanti son morti , muoiono e moriranno mentre gli imbecilli alzano la bandiera del “và casa tò” senza il minimo rimorso…

E qualcuno acquista yacht … Esisterà un equilibrio?




14 settembre 2009

SONO MENO CHE NIENTE..

 Ho la bocca dello stomaco chiusa dalla tristezza e dalla rabbia.
Quelle immagini, quelle parole, la profonda ingiustizia e crudeltà del comportamento umano di esseri che non possono esser chiamati uomini, maroni1.jpge neppure bestie, perché neanche le bestie si comportano così.
Quello scarto dell’umanità che pontifica tra gli applausi e gonfia il petto per il successo dei “respingimenti” e dell’accordo con uno stato in cui non esistono diritti civili per i cittadini, figurarsi per i clandestini!
Quei volti ormai consueti che ghignano proferendo parole xenofobe.
L’inchiesta svolta da “PRESADIRETTA”(link) dal titolo “Respinti” sconvolge le coscienze, almeno di chi le ha.
In un articolo Libia, la “soluzione finale” Furio Colombo ne riporta dei brani :
refugee.jpgUn laccetto di cuoio bagnato, stretto al collo del prigioniero, incatenato e abbandonato al sole per un giorno. Il sole asciugherà gradatamente il laccetto di cuoio, portando al soffocamento. Dipende dall'ora in cui si ricordano di liberarti, dipende dai tentativi folli di liberarti da solo se la sera ti raccolgono vivo per ributtarti nella cella senz'aria e senza luce, tre metri per tre, dodici o quindici persone o se buttano un altro corpo di clandestino consegnato alla Libia nella fossa comune, nel deserto intorno al centro di detenzione infinita di Cufra.
…Un bastone dietro le gambe, all'altezza delle ginocchia. Ti forzano a tenerlo con le mani legate, restando però piegato, ma in piedi. Finché resisti. Poi cadi come capita: di faccia, di schiena, di fianco e resti abbandonato sotto il sole – vivo o morto – fino alla notte.
…E poi quelle voci che gridano l’indifferenza alla morte in mare o in prigione..
donna respinta.jpgMa con quale moralità si possono arringare le folle ad atteggiamenti privi d’umanità?
Con quale faccia si possono dire cristiani tutti coloro che applaudono al mandare verso un nuovo supplizio persone inermi e già private dal destino di nascita di un loro diritto fondamentale : la libertà ?
Quando nelle chiese si batteranno il petto per i loro stupidi peccati non si pentiranno per aver mandato alla tortura, allo stupro, ai commerci peggiori possibili tanti esseri viventi solo per puro egoismo?
La risposta è logica : “no”.
No perché incapaci di vedere oltre il loro interesse.
No perché, saturi del veleno dei luoghi comuni, vivono ebri della musica suonata dai loro pifferai.
No perché ignoranti della realtà nascosta dai detentori dell’informazione popolare, che snobba o nasconde volutamente inchieste come “Presadiretta” o “Report”, e vende lustrini e pajettes e falsi miti.
Ormai la bassezza non ha più confini :
Dal Corriere della Sera, 1 settembre, Marco Nese,
Giornalista: La Comunità Europea è contraria ai respingimenti. Dice che bisogna prima verificare se i migranti sono clandestini o rifugiati.respinti2.jpg

Gasparri: Ma questo è un discorso assurdo. È sensato pretendere che un equipaggio militare blocchi un gommone e si metta a chiedere ai migranti: “Voi chi siete? Da dove venite ? Avete diritto all'asilo o no? Ma scherziamo! Sarebbe come trasformare le navi militari in ambasciate in alto mare. Bisogna riportare le persone sul territorio libico dove c'è l'Alto Commissariato che effettua tutti i controlli. (Sembra quasi che non sappia che i controlli sono dolosamente rari e poco efficienti.)

No! Un equipaggio militare deve ubbidire all’ordine di togliere dai coglioni di un parlamento in cui prevalgono esseri senza scrupoli e senza morale, donne, bambini e uomini che non hanno neppure la forza di respirare, restando indifferenti al dolore che questo potrà provocare, e al grido per l’ingiustizia loro imposta che nasce dalle loro coscienze.
lacrime1.jpgLe lacrime ed il cordoglio quei tristi figuri le conservano per le telecamere, per quegli eventi mediatici finalizzati alla truffa da perpetrare nei confronti della gente che deve continuare a sostenerli, mentre con mano ferma affogano chi non serve loro.

NON C’E’ DA STUPIRE SE…

- «La Padania sarà libera con le buone o con le meno buone». Lo ha detto Umberto Bossi
- «Padania libera!». Così il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha urlato in apertura del proprio intervento dal palco della festa dei popoli padani della Lega.

- Padova. «Non toccarmi, sei negra», paziente insulta infermiera di colore. Opumbertobossi1.jpgeraio di Portogruaro ricoverato al Centro ustionati inveisce contro la donna che lo sta medicando.

- Venezia. «Mentre mi bastonavano urlavano albanese di merda”» L'albanese picchiato racconta: «Erano in 8, vestiti di verde»

- Treviso. Muraro: «Il Meridione succhia il nostro lavoro» Il presidente della Provincia: «Sono contro chi fa concorsi qui e poi si trasferisce. Razzismo? No, tutela del territorio»

- Piazza del Popolo, pugni e calci perché veste strano Rissa tra "alternativi": emo picchiato da truzzo

- Avellino, calci e pugni a due fidanzatini da banda di sedicenni: volevamo divertirci




22 agosto 2009

SELEZIONE GENETICA

 La natura nella sua evoluzione compie una selezione degli individui di ogni specie in modo sempliceMonkey2.jpg e logico. Usa come “filtro” la sopravvivenza fino all’età riproduttiva che serve alla propagazione della specie.
Negli ultimi cento anni c’è stata una selezione genetica importante specialmente in Europa, e la popolazione umana che popola le nazioni di questi tempi è il prodotto genetico di tale “rivoluzione”.
I sopravissuti agli eventi, che dunque hanno potuto tramandare i loro geni si potrebbero raggruppare in gruppi omogenei :
1°. Elementi con inserito nel codice genetico un gene speciale che conferisce la capacità camaleontica di camuffarsi adattandosi all’ambiente. Qualunque sia il vincitore si canta il suo inno pur di trarne vantaggio.
vampiro.gif2°. Elementi con genetica di tipo vampiresco. La loro linfa vitale è il potere. La loro morale è l’assenza completa di morale. Nulla è disdicevole se finalizzato ai loro scopi. Vengono spesso definiti “figli di puttana”.
3°. Elementi con un gene che conferisce alla loro struttura ossea la duttilità della gomma facendone dei veri e propri artisti della contorsione. Riescono a passare indenni attraverso qualunque sconvolgimento sfruttando pertugi creati ad arte. Riescono perfino a ricrearsi una verginità da offrire come merce di scambio.
4°. Elementi con evoluzione della corteccia cerebrale “ferma al giurassico”, cioè legata solo pirla2.jpgall’istintualità. Hanno capacità logiche e di rielaborazione dei concetti di livello elementare. Talmente istintivi da riprodursi anche in condizioni sfavorevoli, (drogati dalle tecniche riproduttive le praticano sempre e comunque, senza distinzione di sorta, anche in assenza di partner come gioco di società).
5°. E per rispetto della statistica, elementi normalmente dotati, con una normale capacità di logica, con una morale più o meno definita, con disgustata tolleranza per le specie precedenti.
Ad un’osservazione attenta si può osservare che :
- Al primo gruppo appartiene una massa fluida, che per le caratteristiche dette è difficilmente identificabile, salvo a valutarla dopo ogni elezione, ma basta una virata del vento e tutto può cambiare.
- Al secondo e terzo gruppo appartengono i politici ed i loro amici, banchieri, costruttori, faccendieri, eccetera.
- Al quarto appartengono quelli della Lega, naturalmente per logica statistica non tutti i leghisti son così e, specie nelle alte sfere di partito ne vedo tanti del secondo e terzo gruppo.
Si, non posso certo individuare un corretto sviluppo cerebrale in chi lancia in facebook un giochino che fa “rimbalzare indietro” il clandestino. Ha lo stesso “sapore” di quel videogioco che dava i punti al guidatore se “faceva fuori” il pedone.
Assoluto vuoto di sensibilità!
Assoluta mancanza di considerazione per la dignità umana.
Quel deficiente che lo ha inventato non tiene in alcun conto la capacità di assuefazione alla crudeltà che è caratteristica della fase evolutiva dell’essere umano. Quella crudeltà che fa di tanti, troppi ragazzi dei “bulli”, per non dire dei delinquenti quando eccedono come nel bruciare un uomo che dorme sulla panchina.
Prima si istiga. Poi si grida allo scandalo. Idioti !!
Il clandestino, l’extracomunitario, l’homeless, non è che un ammasso di stracci, un sacco d’immondizia sul bordo della discarica, un oggetto inutile da abbandonare nel mare, meglio se morto così si ricicla prima.
mediterraneo w.jpgIn quel mare tanto piccolo e tanto grande, in cui ogni stato ha voluto stabilire i propri confini, ma in forma fluida, semplice da spostare quando occorre, così che sia facile dire “non spetta a me” quando c’è un problema, o “qui comando io!” quando c’è da guadagnare.
E le pastoie burocratiche pesano sulla coscienza degli uomini più della vita degli altri uomini.
E la pietà è diventata un lusso per molti.
E l’indifferenza è insegnata anche da un videogioco.
Mi chiedo a questo punto a che specie genetica appartenga io..
..Io sono un errore genetico. Uno di quegli errori che anche la natura fa e che si propaga per pura casualità, nel rispetto della statistica.
Sono un errore genetico perché ho un cervello capace di pensare, un istintivo senso morale e della giustizia, e, soprattutto, ho un cuore che mi fa partecipe del dolore e dell’infelicità anche degli altri.

LINK : Fortresse Europe



sfoglia     novembre        gennaio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom