.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


22 giugno 2010

I NUOVI COMICI

 

Anche se amaro, mi viene spontaneo ridere…

Certo che un’idea che sarebbe buona in altre circostanze, detta in questo momento risulta “la cazzata del secolo”!

A chi mi riferisco? No… questa volta l’impronta di Monsieur è solo nella scelta della persona che l’ha detta, cioè della ministra della pubblica (d)istruzione, che con la sua solita alterigia e dall’alto della sua competenza nel settore ne ha sparato una di nuova :

gelmini-e-berlusconi.jpgGelmini: «Maturità, test Invalsi dal 2012 - Alcune materie insegnate in inglese»

Vada per il test, che darà i medesimi risultati che ha dato alle medie, dove per non “segare” le gambe alla maggior parte degli allievi hanno messo come voto minimo (compito in bianco) il 4, ma l’insegnamento di intere discipline in inglese, in questa scuola!... che “butta a mare” gli insegnati, che aumenta il numero di allievi per classe, che diminuisce le ore di italiano, storia e geografia nei licei classici, e quelle di  matematica, fisica, chimica e scienze negli scientifici, solleva la mia ilarità!

Domanda:

Teacher_7.jpgchi diamine insegnerà in lingua inglese la sua disciplina?

Un docente di ruolo che magari ha fatto francese al liceo trent’anni fae ha imparato l’inglese con i corsi su vinile? Magari dopo un corsicino di una quarantina di ore per aggiornargli la pronuncia? Oppure si assumono docenti di madrelingua per la disciplina in questione?... Coi soldi che il governo sta mettendo largamente a disposizione dell’istruzione?
Senza tener conto che in ben pochi casi i ragazzi sono in grado di sostenere una conversazione in inglese, specialmente se si riducono ancora le ore di lingua e si buttano fuori i “lettori”, cioè i docenti di madrelingua che collaborano con il docente di lingua straniera.

Insomma mi sembra una grossa presa per i fondelli, infatti Madame, dall’alto della sua statura, dice che “sarà deciso liberamente dalle scuole e inizierà per ora dal quinto anno di studi”…

Boy__Books.jpgE sicuramente non sarà possibile nella maggioranza delle scuole pubbliche, già in difficoltà con tutte le novità dei programmi da riadattare e delle quinte con lo spauracchio della maturità nuova versione. Ancora una boutade d’immagine, ancora un punto di difficoltà per quella povera scuola…

Comunque c’è di peggio ! Notizia dell’ultim’ora :

Stress, dal primo agosto test obbligatori in fabbrica e in ufficio per i dipendenti

Da una parte (Pomigliano) ti segano i diritti dei lavoratori, dall’altra “dal 1 agosto entra in vigore una disposizione, nell’ambito della legge sulla sicurezza” che chiede di misurare lo stress dei lavoratori stessi…Scappa.JPG

Eccome vuoi che siano delle persone che non hanno più la sicurezza del posto, che fanno 7 ore e mezza di lavoro continuativo prima della pausa, con turni a settimane alterne tra giorno e notte e relativo scompenso dei ritmi sonno-veglia? Stressati! Anche senza bisogno di un test..

E in questo bailamme , ciliegina sulla torta non mancano le solite cavolate :

Zaia: «Basta con l'accento romano in tv, liste di collocamento separate per veneti»  Ancora!

Ok! Mettiamo sulla classe due docenti che insegnano chimica uno in dialetto e l’altro in inglese, così tutti possono non capirci un ciazetadueo a ragione!

Il brutto è che ci son quelli che applaudono…

Rubrica :

PER SCEGLIERE SI DEVE ESSERE INFORMATI

à    Sul blog di Antonio Di Pietro ci sono “una dettagliata memoria esplicativa con allegati tutti i documenti ivi richiamati che saranno consegnati al giudice” riguardo alla iscrizione nel registro degli indagati in seguito alla denuncia dell’onorevole Elio Veltri.

à    Il Fatto Quotidiano è ora anche on line : http://www.ilfattoquotidiano.it/


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scuola riforma inglese stress zaia

permalink | inviato da AnnaSerenity il 22/6/2010 alle 18:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



9 aprile 2010

E’ PERICOLOSO GIOCARE CON IL FUOCO

 

Fire_Fighter_-_Cartoon_1.jpgE’ pericoloso giocare con il fuoco specialmente se i cerini li porta un piromane.

E di piromani, dinamitardi e teste vuote riempite di alcool, i novelli “amici” del Shùr Parùn menegnino ne hanno pure troppi! Anzi, li hanno selezionati geneticamente, ed ora sarà ben difficile evitare che dian fuoco ad ogni cosa impedisca il loro cammino.

«Se non ti dimetti uccideremo te o un familiare» minacciano da Venezia… la culla privilegiata dello “spirito autoctono” e del federalismo inteso come autonomia.

Che siano veneziani gli autori della minaccia si evince dalla firma, che è dei «Cavallieri d'Italia Veneto - Friuli - Venezia Giulia» in cui “cavallieri” è scritto con due elle, errore ben noto per tutti i dialettofoni veneti, tant’è vero che mia madre si chiamava Evellina con due elle per un errore anagrafico.Che siano “geneticamente particolari” lo si evince dai commenti dell’ex(?) ministro Zaia al Dancer_-_Cartoon_2.jpgVinitaly:

«Gli incidenti non sono causati dall'alcol». L'invito di Zaia è chiaro: «Bevete due bicchieri di vino e state tranquilli…».

Infatti ! non è l’alcool che causa l’incidente, ma l’ubriaco al volante! Pirla !

Mai sentito parlare di enzimi che metabolizzano l’alcool? E che sono assenti prima della maturità biologica? E che si formano in quantità diverse a seconda delle abitudini alimentari?

Un sorso di spumante a me rende il passo instabile visto che sono astemia.

«E poi (continua) visto che ci siamo, bevetevi anche una buona grappa, perché comunque rappresenta per noi un grande ambasciatore, un grande biglietto da visita internazionale. ».

Tanto per rendere meglio alla guida! Ma li hanno proprio selezionati con il metodo dei quiz : se rispondi esattamente a più di due domande sei scartato!

Prepariamoci a compilare il rosario con le perle del secolo…

Intanto come le bolle nell’acqua sul fuoco, che vengono a galla prima lentamente e poi sempre più numerose, cominciano ad emergere le “perle” del pensiero estremista dei padani:

Baby_with_Jar.jpg23 marzo Vicenza Bambini a pane e acqua Il sindaco sotto accusa” e 8 aprile Adro in provincia di Brescia Brescia, i genitori non pagano la retta e i bambini vengono cacciati dalla mensa. …..È stata la rivolta degli italiani”. Con queste parole il sindaco leghista di Adro Oscar Lancini, ha spiegato in serata perché si è arrivati a non tollerare più la morosità nel pagamento delle rette della mensa, gestita da un’associazione di genitori.

Genitori… adulti… Ma in quale mondo vogliono far crescere i loro figli? In un mondo che non rispetta il proprio futuro, in cui non c’è posto per la generosità, per la giustizia, per l’amore?

Accidenti a tutti loro!

Quello che non ho sentito dire, o trovato scritto è che non si toglie il pane di bocca ai bimbi, non si torturano i figli per piegare i genitori! Si! Perché è la stessa cosa!

Sindaco del menga, associazione del cavolo, consiglio comunale dell’accidenti, prenditela con gli adulti! Sequestragli il televisore, la macchina, il motorino, ma non prendertela con i bambini! Che colpa hanno loro se son nati figli di nessuno anziché figli del sindaco?p002_0_01_1.jpg

Ora neghi loro il pasto, mentre altri stanno brigando per  negare loro la possibilità di costruirsi un futuro migliore, e poi rompi i coglioni con l’aborto?

Neghi la vita che c’è mentre alzi la bandiera di difensore di quella che non c’è ancora? Che senso ha far venire al mondo chi poi dovrà sentirsi discriminato?

 Per cinque anni un piccolo comune del bresciano ha penalizzato i bimbi immigrati … Scuolabus, gli stranieri non hanno diritto alla riduzione” (da Il Fatto Quotidiano del 9 aprile)

Quelli degli immigrati non sono bambini per certa gente, son diversi, hanno altra lingua e cultura, ed allora discriminiamoli così se ne vanno e non rompono i torroni nelle nostre scuole… ed il ministro della Pubblica (D)istruzione non solo approva, ma sottoscrive!

Il peggio è che sta per diventare mamma…

Le auguro un travaglio doloroso e una depressione post partum da sbattere la testa al muro, mentre auguro al nascituro di somigliare ad un membro migliore della famiglia ed una vita serena, visto che i genitori non possiamo sceglierli.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega venezia bambini belusconi zaia padani

permalink | inviato da AnnaSerenity il 9/4/2010 alle 18:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



24 febbraio 2010

DAVANTI AD UNA TAZZA DI CAFFE’..

 

Coffee_08.jpgSeduta in cucina davanti ad una tazza di caffè lascio che i miei pensieri vaghino tra quanto mi è rimasto impresso delle notizie lette o sentite.

Chissà perché il caffè sembra più amaro del solito.

«…Creare esercito del bene contro il male»…?

No, non è l’eroe dei fumetti che lo dice, ma un presidente del consiglio, lo stesso che afferma che «Siamo già in uno stato di polizia».Police_Car_1.jpg

Stato di polizia? Quale polizia? Quella delle fotocopie riciclate al rovescio perché mancano i soldi per la carta? Quella con le macchine che funzionano con l’acqua santa, cioè per miracolo, visto che non vengono mai rottamate, al contrario delle auto blù?

…Ma certo che lo so a che si riferisce.

Parla delle intercettazioni che hanno messo in piazza la biancheria sporca di tutta quella manica di intrallazzatori maschilisti e depravati che costituisce il suo zoccolo duro.

Mafia, camorra, ‘ndrangheta e tutte quelle organizzazioni che lucrano sullo Stato, sulle istituzioni, sulla pelle della povera gente.

Basta con le intercettazioni… questione di privacy”.

Questione di quanto hai da nascondere.. Il massimo che potrebbero sentire dalle mie telefonate è quanto mi stiano sul c… proprio loro.. o che mi rode che  le mie tasse paghino i loro vizi.

L’Aquila è ancora piena di macerie”, e la normalizzazione è ancora così lontana da far insorgere anche i “mansueti”.

Lontana perché si stanno spartendo la torta e li hanno scoperti..

Inondazioni%20Aiquile.jpgBertolaso nelle zone delle frane"Cercano di distruggere mia credibilità"”.

Ma quale credibilità! Sicilia e Calabria hanno più frane che alberi (ed un terremoto nella zona almeno ogni due giorni ).

 Un patto tra malavita, finanza e politica pagava la bella vita degli uomini d'oro”.. ma non pagava la messa in sicurezza del territorio.

La grande paura prima degli arresti "Piove a dirotto, dobbiamo vederci"...per la serie " distruggere la credibilità".

Le iscrizioni nelle scuole per il prossimo anno sono una scommessa, e i precari son sicuri di restare a spassoEdu30.jpg grazie al taglio delle cattedre. 

E si scopre che “All'Italia il record europeo dell'abbandono scolastico  Ma va!?! Chissà perché..

Son convinti che la gente sia scema.. che il bailamme del Sanremo li distragga… ma la gente si confronta ogni mattina con la vita, con la necessità di mangiare, di avere un tetto sulla testa..

Loro si confrontano solo con la complessità dei loro intrallazzi.

“…dietrofront del governo : nessun tetto per gli stipendi dei manager.”

“…Brunetta sembra Lauro, regala case per i voti.”

“...Zaia in 18 mila copie, coi soldi dell’Europa…”

Tanto per farsi conoscere meglio.

E in contrapposizione :

Non riesce a pagare i suoi operai: imprenditore padovano si uccide.

L’ultimo di una serie nel Nord-est operoso e onesto.

rifiuti2.jpgForse i soldi più che per le 18000 copie della rivista «Il Welfare dell’Italia» sarebbero stati utili per gli stipendi degli operai… , ma la dura lotta per le poltrone prevede certo l’ineluttabilità di qualche vittima. Sacrificata per il riciclo della carta, visto che quella sarà la fine dei giornaletti, la stessa che fanno a casa mia, non letti, solo separati tra differenziata per la plastica e la carta.

E il caffè è più amaro della cicuta. 



sfoglia     maggio        luglio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom