.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


5 dicembre 2010

NEPPURE L’INFERNO!

Mi si stanno letteralmente rivoltando le budella dalla rabbia.

In momenti così vorrei essere come mia nonna che “galleggiava” in una fede incrollabile e Anonimo_Inferno.jpgdemandava le punizioni all’aldilà.

Le punizioni dantesche sarebbero secondo me troppo dolci per quella manica di sepolcri imbiancati che dopo essersi battuti il petto tra i banchi di una chiesa formulano pensieri indegni d’un essere umano.

Ed il peggio è che non fai a tempo di smaltirne una che ne arrivano due di nuove.

Nel buio creato dalle luci dei riflettori puntati su quella ignobile pletora di avidi che popola il parlamento le grida indegne passano quasi sotto silenzio.

Accidenti! Bla! Bla! Bla!

Tutti pronti alla difesa dell’embrione o del dovere di vivere anche contro la propria volontà, tutti pronti a balaterare sull’iniquità delle scelte degli altri e poi..?

Poi se ne fottono ampiamente se con le leggi sul respingimento centinaia (pare attualmente 250) di eritrei, donne e bambini compresi, vengono ammazzati a bastonate ed abbandonati morto-nel-deserto.jpgnel deserto del Sinai (da Il Fatto Quotidiano).

Se ne fregano se gente nata sotto altri cieli muore di freddo e di fame sotto il nostro cielo.

Alcuni sono crudeli al punto da dichiarare che sono auspicabili «Campi di concentramento per i rom», che “Bisogna toglierli  (i bambini) alle famiglie appena nati se li vuoi cambiare, forse".

Si! Forse! Perché il discorso continua con un “bisognerebbe ammazzarli tutti”...

Per me sono i loro figli ad essere dei reietti. Crescere all’ombra di tanta intolleranza ne farà delle persone infelici, egoisti e senza cuore.220px-PortschyTobias.jpg

Ho trovato nel blog di Pino Petruzzelli   la lettera che, nel 1938, il Governatore della Stiria, Tobias Portschy, indirizzò al ministro nazista Lammers:

Corsi e ricorsi storici…

Per ragioni di salute pubblica e, in particolare, per la dose di accentuata ereditarietà a cui gli zingari sono notoriamente soggetti, (perchè essi costituiscono un gruppo di criminali inveterati che in seno al nostro popolo non sono altro che parassiti), conviene impedir loro di riprodursi, e sottometterli all’obbligo dei lavori forzati.

Gli argomenti a favore di una sterilizzazione zingara possono essere tacitamente sviluppati al punto di arrivare, con la sola legge per la profilassi contro la progenitura portatrice di malattie ereditarie, a prendere misure efficaci contro l’accrescersi della polluzione zigana. Dobbiamo servirci arditamente e senza reticenze di questa legge. Almeno, non daremo modo alla stampa straniera di lanciare alte grida, per la buona ragione che potremo sempre sostenere che questa legge per la profilassi contro la primogenitura portatrice di malattie ereditarie, è altrettanto valida per i cittadini del Reich tedesco. Così, i principi dei paesi democratici, secondo cui tutti devono essere uguali davanti alla legge, saranno pienamente rispettati.

In conformità del principio che in uno Stato dagli elevati costumi, e in particolare nel Terzo Reich, può soltanto vivere colui che lavora e che produce .

 

Ma non basta.  

 (ASCA) - Roma, 30 nov - ''Tra i tanti emendamenti al Decreto Sicurezza, una mendicante.pngproposta di modifica a firma Saltamartini e Piso (PdL) si preoccupa nientemeno che della intollerabile minaccia alla sicurezza del nostro paese costituita dai mendicanti''.

Legger quello che scrivono è “pura poesia”!

Il testo recita proprio :  "alle persone che, in modo ripugnante, arrecano disturbo ai passanti".

Che rischierebbero conseguenze pesanti: foglio di via obbligatorio, sorveglianza speciale, obbligo di soggiorno.

Perché sono questi “pezzenti” che attentano alla sicurezza della gente. Non tutta quella manica di figli di puttana che ormai ha trangugiato ogni risorsa del paese, che ha fatto della corruzione e della concussione un’arte, che è talmente tronfia e piena d’arroganza da mettere in dubbio anche la Costituzione ed i poteri del Capo dello Stato da essa previsti, …ma messi in discussione  “dal punto di vista politico”! Boh!  Visto che dice :  “Delle prerogative del Capo dello Stato ce ne freghiamo”   Certo che con tutti i procedimenti giudiziari che ci sono in ballo serve questo parlamento.

Poi vien fuori anche il razzismo campanilistico  :

_45702930_wanjiru416gt.jpg<< Padova. Lega: «Basta soldi alla maratona tanto vincono sempre i neri»… «atleti africani o comunque extracomunitari in mutande» dixit! >>

Se t’incontrassi io vedresti come la medaglia d’oro sarebbe tua deficiente!

Mai caduti così in basso.

 

LO SAPEVATE CHE…

·     Italia rifiuta i Canadair agli israeliani: aerei fermi, piloti da mesi senza stipendi

·     Il silenzio è d'oro

E dal blog di Slasch

So con certezza che per fare un uomo ci vogliono vent'anni, per fare un pirla bastano pochi minuti.”          DATEGLI TORTO!!!




18 maggio 2008

TANTO TUONO’ CHE PIOVVE… MA VA’ ?!

Non riesco a capacitarmi di come possa la gente cadere nelle reti spudoratamente tessute dagli “amici degli amici” per conto dei soliti ig-noti.
l mio primo pensiero alla notizia della zingara che cerca di rapire un bambino è stato un ricordo, quello della mia mamma che mi metteva in guardia nei loro confronti, perché “.. i porta via i putei come ti, po’ i ghe da tante bote finchè no i fa quel che i dise lori!” .. Erano gli anni cinquanta, mica ieri.
Poi nella vita molte volte ho letto nelle pagine di cronaca di rapimenti, furti, compreso quello a casa di mia madre, mentre lei era all’ospedale. Ma le reazioni mediatiche non hanno mai enfatizzato il problema più di tanto, anche se son certa non fosse inferiore a quello odierno. Perché?
Mi son sempre chiesta cosa succederebbe se dei minori italiani fossero tenuti nelle condizioni igienico-sanitarie dei bimbi degli zingari, son sicura che verrebbero tolti alle famiglie e messi sotto tutela. Son forse bimbi diversi tra loro? Biologicamente, intellettualmente, umanamente diversi?
Allora perché le autorità non provvedono a tutelare quei minori? Potrebbe essere un modo di indurre l’integrazione partendo dalla “base”.
Certo è necessario affrontare la situazione di insicurezza della gente e di degrado di chi vive ai margini della società, ma le misure da mettere in atto dovrebbero essere severe ma civili.

Tornando alla risonanza mediatica della notizia è stato facile prevederne le conseguenze. In un contesto sociale già gravido di problematiche, con la crisi della “mondezza” che ammorba l’aria, basta una scintilla per dar fuoco alla rabbia incontrollata. Se poi ci aggiungi il fomento di chi ha qualcosa da ricavare dal fenomeno… Chi e cosa?
L’ho scoperto da uno scritto sul sito di " Articolo 21 " che spiega tra l’altro che :
“..è che la zona occupata dagli accampamenti nomadi rientra nel Piano urbanistico di zona dove da poco meno di un mese sono stati emessi bandi di gara per la costruzione di strutture residenziali: appartamenti, scuole, ospedali, servizi. Quest’area è interessata da un finanziamento pubblico di 7 milioni di euro e il termine per l’inizio dei lavori è fissato per agosto. Se entro tale data i lavori non partiranno, i soldi verranno persi.”….
Ecco cos’è ! Nulla di nuovo sotto il sole !
Scopro poi nella stessa testata un articolo che racconta tra l’atro di “….minacce (ad una giornalista) dei boss dei Casalesi lette in aula durante un'udienza del processo di appello 'Spartacus' il maxiprocesso alla camorra, il più ignorato dai mass media italiani.
Il fumo della rabbia nasconde ben dunque qualcosa.

Travaglio al rogo!

Zingari al rogo!

Rumeno violenta Italiana …

Italiano fa un giretto su di una rumena che strilla perché non se lo voleva far fare!

Extracomunitari in caserma “sotto spirito” , (ma salviamo le badanti altrimenti chi cavolo ti libera dal vecchietto rompiballe)!

Ti tolgo l’ICI anche se sei in affitto! (Me li riprenderò da qualche altra parte).

Tuona, tuona e vedrai che prima o poi pioverà, ma non ti stupire se arriva l’alluvione!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. società immondizia rom zingari degrado

permalink | inviato da AnnaSerenity il 18/5/2008 alle 17:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     novembre        gennaio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom