.
Annunci online

  dalmiopuntodivistacon [ considerazioni, opinioni e ricordi di una professoressa in pensione ]
         

Perchè pubblico il mio Diario

Con questi chiari di luna che illuminano una scuola “sgarrupata” ed inefficiente ho pensato che la mia testimonianza reale, perché scritta per liberare nell’inchiostro il veleno o la disperazione o anche l’allegria delle mie giornate, possa mettere in luce quell’impegno, sottovalutato non solo dal punto di vista economico ma anche da quello morale, che fa di una persona “un insegnante” e di una scuola un “luogo di crescita civile e culturale”, senza i proclami vuoti di contenuto di classi politiche prive di intelligenza logica.

Seguirò, riportando le pagine del mio diario di un “qualsiasi” anno di scuola, il procedere del tempo.

Naturalmente son situazioni di parecchi anni orsono che ho deciso, con un po’ di imbarazzo per lo specifico tono autobiografico, di pubblicare in questo spazio che è diventato il mio diario virtuale, sperando che il giudizio non sia troppo severo.

Scuola Maltrattata..1° e 2° puntata.

Dal mio diario ..3° puntata.

Dal mio diario ... 4° puntata

Dal mio diario ... 5° puntata

Dal mio diario ... 6° puntata

Dal mio diario ... 7° puntata

Dal mio diario ... 8° puntata

Dal Mio Diario : Intermezzo...

Dal mio diario ... 9° puntata

Dal mio diario ... 10° puntata

Dal mio diario ... 11° puntata

Dal mio diario ... 12°...

Dal mio diario ... 12°...II°

Dal mio diario ... 13° puntata

Dal mio diario ... NATALE...

Dal mio diario ... 14° puntata

Dal mio diario ... 15° puntata

Dal mio diario ... 16° puntata

Dal mio diario ... 17° puntata

Dal mio diario ... 18° puntata

Dal mio diario ... 19° puntata

Dal mio diario ... 20° puntata

  LIBERA DI SCRIVERE !

la legge è uguale.JPG

free bloggerC3.jpg


30 luglio 2009

CAZZATE A RAFFICA..!

 Dopo la splendida boutade della Lega: “test di dialetto per prof” immediatamente corretto in "Ma non c'è l'esame di dialetto"! perché basta che "si attesti la tutela e la valorizzazione del territorio da parte dell'insegnante" mi sono persa nel cercare di capire come caspita c’entri la storia del territorio se devo insegnare la chimica a dei ragazzini di 15 anni il cui più pressante interesse è il famoso “chi ce l’ha più lungo”!
acqua10.jpgIpotizziamo : “ Allora ragazzi, voi sapete che nella bassa padana àl ghe le rogge (piccoli canali) con l’aqua frècia (fredda). L’acqua è un composto. Anche se l’è frecia, non è fatta da un solo atomo, ma da tre, legati tra loro in una struttura di tipo triangolare, propi come el tùrù (pisello) e i ball (gonadi), cioè un ossigeno (el tùrù) e due idrogeni (i ball). …” Sicuramente la struttura atomica risulta chiara e comprensibile anche da quel pubblico molto poco attento, e la valorizzazione del territorio potrebbe essere indotta con :” Ma fate attensiù, ‘che l’aqua l’è mia trop nèta (pulita) perché i ghe bùta drent dè ogni (ci buttano dentro di tutto), da l’aqua che i lava i purcèi (maiali), a quela de la tintoria, che ogni tanto vien l’aqua rossa o verde. Poi se ci fate il bagno potrebbe irritare anche la vostra sfera intima ,… si i ball!”
E per la matematica si potrebbero far calcolare volumi e pesi di certi “gioielli” e riportarli in un grafico, differenziando la provenienza territoriale.. con discussione dei risultati.
Ottimo esempio d’integrazione scientifico-adolescenzial-culturale!
Quante cazzate!
Il dialetto è una lingua “madre”, nel senso che si apprende dalla culla ed è parte integrante di se. Il rispetto per il territorio e la sua valorizzazione sono concetti totalmente slegati dalla conoscenza dello stesso. Lo dice una persona che in 60 anni ha vissuto in ben 5 regioni.Shadow19.jpg
Oggi è “uscita” l’ultima scemenza del solito gruppo : "La Lega vuole l'Esercito del nord. Niente meridionali tra gli alpini" perché ”l'operatività di alcuni corpi militari, ad esempio degli alpini, è compromessa dalla presenza di meridionali” !!?!
Penso che solo l’intelligenza di chi sa discernere possa metter fine a tante baggianate!
D’altronde, vista l’enormità dell’idiozia delle dichiarazioni, mi punge vaghezza che anche queste boutades siano della schiera dei “distrattori”, cioè di quelle notizie che servono per focalizzare altrove l’attenzione.
Ad esempio distrarre dalla figura di me… che il governo sta facendo con il “decreto anti crisi” sul quale vuol chiedere la fiducia per poi cambiarlo. …Cioè ho rovesciato il barattolo del sale sull’arrosto prima di cuocerlo, ma non lo lavo e poi lo rimetto in pentola, no! Prima lo cuocio, poi lo lavo, poi lo rimetto in pentola con tanta acqua che diventa una specie di bollito da schifo!
Deal_with_the_Devil.jpgOppure dal fatto che il conflitto d’interessi ha raggiunto l’evidenza :
Clemente Mimun, il direttore del Tg5, sarebbe destinato a guidare Rai Fiction. O, almeno, questa è l'indicazione che Silvio Berlusconi avrebbe già comunicato ai consiglieri Rai di maggioranza”.
Naturalmente c’è il condizionale, ma si è ben capito che in tutta l’informazione vige ormai la legge del : “O me la/lo dai, o scendi”! tanto è vero che si parla “di Vittorio Feltri dalla direzione di Libero a quella del quotidiano fondato da Indro Montanelli”.. Povero, vero, gran giornalista! Sicuramente lo sentirà come la profanazione della sua stessa tomba!
Allora giriamo la faccia e … caccia al terù! Visto che i nègher ormai son cotti. Poveri Noi!
Al fondo del cammin della mia vita
Mi son trovata in una selva oscura
Che la diritta via era smarrita
Ah! quanto a dir qual è questa bruttura
di gente mentitrice e puttaniera
Che nel pensier mi nasce la paura..




26 luglio 2009

Ma Va Là !!

Ossia la legge è uguale per tutti
rinoceronte.gifSono infuriata come un rinoceronte! Infilerei il mio corno nei glutei di certe persone, emeriti arroganti figli di chi dico io!
Motivo? Le tombe di villa Certosa!
Tombe fenicie, la replica di Ghedini "Solo frammenti romani e ossa" (link)
Già come se questo fosse un motivo per annullare la mancanza di rispetto di una normativa esistente. Cavolo! Allora se io mi prendo quella faccia da serpente
img141.jpg e gli ficco in bocca un intero filone di pane soffocandolo, a parte che potrebbe essere un favore all’umanità, non compirei un omicidio se la mia intenzione fosse di dargli da mangiare perché è magro?!

Le tombe non sono fenicie, solo dell’impero romano.. e i romani mi stanno sul ciazetadueo!pantelleria_archeologia_tombe3457.jpg
Uno, ignorante della storia, si limita a vantarsi di avere nel giardino delle tombe fenicie, perché avere una necropoli in giardino non è cosa da tutti!
Certo che non lo è!
A Roma se vuoi fare una decina di metri di scavo per allacciarti alla fogna dalla casa costruita negli anni ’20 , cosa per altro obbligatoria, devi chiamare a tue spese la sovrintendenza alle belle arti, la scavatrice, e portare un cero a Santo Culo che non trovino le ossa di Cat_-_Black.jpgun gatto sepolto da tuo bisnonno, altrimenti bloccano i lavori finché il patologo legale non accerta che era un gatto morto meno di cent’anni fa! Se poi trovano i resti del pitale di tua bisnonna devi pagare l’accertamento della datazione per provare che non siano ceramiche antiche.
Un povero disgraziato (fatto vero, lo giuro!) che voleva costruire una casetta vicino a Ciampino, negli scavi si è imbattuto in un cavallo sepolto. Hanno fermato tutto, hanno sequestrato l’area, hanno… speso tutti i soldi del poveraccio che ad un certo punto ha fatto ricoprire tutto perché non aveva più la possibilità di continuare la costruzione. Si, perché è tutto a tuo carico!
E Ghedini per difendere l’indifendibile sputa in faccia agli onesti : "Non si tratta di una necropoli nè di una tomba, ma di un rinvenimento fortuito di pochi frammenti come può accadere di trovare in qualsiasi area italiana. Il 4 febbraio del 2005 il sovrintendente di Sassari è venuto a fare un sopralluogo a villa Anatomy.jpgLa Certosa, chiamato dalla proprietà, perchè durante le operazioni di pulizia del sottobosco gli operai avevano trovato un piccolo frammento di anfora e dei pezzetti di scheletro umano, di ossa. …I carabinieri - prosegue Ghedini - si recarono subito sul posto e accertarono trattarsi di ossa antiche frammiste a pezzi di ceramica. Dal verbale, che allora fu sottoposto a segreto essendo l'intera area secretata… si legge: 'L'insieme fa constatare l'originaria presenza di una sepoltura che le qualità della ceramica fanno riferire ad età romana medio-imperiale'".!!!
‘Sto verme solitario con la diarrea lo sapeva allora che erano reperti archeologici! Ma “il di cui” zitto zitto ha fatto quel che gli pareva, salvo poi a vantarsi che “Io ce l’ho e solo io posso! Per cui o me la dai o scendi!”!!
Tanta è l’arroganza.
Ora, ben conscia che molti italioti son del parere che ha fatto bene, io , incazzata come un bufalo con la schiuma alla bocca, sostengo che son figli di putt.. da mandare in galera e buttare la chiave tutti quelli che si permettono di sfruttare la loro posizione per vantaggi personali, come lo sono quelli che “dicon loro bravi”, pure se a questi ultimi risparmierei la galera, anche perché non ci sarebbe più posto!




23 luglio 2009

BEVEVANO I NOSTRI PADRI? Si !

 Mi è capitato proprio in questi giorni di riascoltare una canzone legata alla mia infanzia, s’intitola “Viva Noè” ed è un vero e proprio inno alla gioia del bere.. il “dolce liquore che allegri ci fa. / Bevevano i nostri padri sì sì sì / bevevan le nostre madri sì sì sì / e noi che figli siamo beviamo beviamo..”
Nell’italica cultura (è detto nella canzone) è l’acqua che fa male non il vino. In molti luoghi geografici vien dato anche ai bambini “perché fa sangue”.
Ora, partire lancia in resta per una crociata di divieti è anacronistico, specialmente se riguarda una fascia d’età particolare, quella dell’adolescenza.
Il vietare rende più sapido il trasgredire, funzione vitale per il giovane che ha nella sua natura la sfida a tutto ciò che viene imposto. Poi c’è la complicità del branco che rende le cose più facili.
Questo senza tener conto delle obiettive difficoltà di operare un controllo capillare.
Allora? Allora questa è la solita operazione di facciata, il solito alzar la voce e gonfiare il petto che ormai non spaventa alcuno, figurarsi poi chi di sfida vive, come l’adolescente maschio (ed anche femmina).
Gli stereotipi sociali che vengono quotidianamente propinati sono intrisi di trasgressione, tanto da creare assuefazione verso determinati comportamenti in passato relegati alla “asocialità e perversione”.ubriachi.jpg
Quand’ero piccola l’ubriaco era bollato come “ reietto “, da considerare inferiore al pidocchioso sobrio. I gruppi di ragazzini avevano l’obiettivo per il loro zimbello, il gioco della derisione e del dispetto e questo li teneva lontani dall’uso dell’alcool in fase adolescenziale. Poi c’erano le famiglie che davanti alla trasgressione ci mettevano “il carico da undici” del castigo. Il genitore ubriaco, che è sempre esistito, veniva vissuto come una vergogna da nascondere.
Era la società che indirizzava con le sue regole verso la maturità del bere.
Era la famiglia che aiutava con le sue regole la crescita degli individui.
ubriachi2.jpgOrmai tutto è concesso. Bere e “farsi” di qualche porcheria è lo status symbol dei giorni nostri. Come lo è la compravendita di favori (sessuali in primis). Allora che si fa? Semplice! Si vieta, e poi si delega la scuola..
Caspita! Questa è nuova! Tanto per dirlo, il primo corso di prevenzione contro l’uso dell’alcool agli studenti l’ho “somministrato” tramite filmini in superotto (si chiamavano così?) prodotti dalla Esso, se non ricordo male, negli anni ’79 –’80 ! Una vita fa! Ricordo che si vedeva un giocatore di baseball che colpiva la palla e poi faceva il test dell’etilometro, sobrio, dopo una vodka, dopo due, dopo tre eccetera. Quegli allievi (ragioneria) ora hanno di certo famiglia e qualcuno forse anche più d’una! Che ne avranno fatto dei miei consigli?
Ed ora “riciccia fuori” la solita solfa della prevenzione a scuola, naturalmente sotto la mannaia del taglio delle ore e soprattutto dei docenti..
Voglio vedere come andrà a finire! Anche la storia dei presidi “meridionali”.
Vicenza: "No a presidi del Sud nelle scuole della nostra provincia"
Sinceramente ritengo che più che di “razzismo” sia un problema organizzativo e di corretto funzionamento dell’istituzione.
Non è sbagliato voler gente proveniente dalla regione in cui ha sede la scuola, perché esiste il “problema del trasferimento”, e questo vale anche per docenti ed ATA.
Chi viene da lontano generalmente non decide il cambiamento di residenza né proprio nè della famiglia confidando in un ritorno in tempi brevi. Poi c’è la difficoltà d’ambientamento in realtà spesso “chiuse ed ostili”.
Sarebbe sufficiente formare le graduatorie con precedenza per chi ha residenza e domicilio nella zona da almeno un anno, anche se nato in altra regione. Questo garantirebbe una permanenza in loco e una “fidelizzazione” al luogo di servizio.
Shadow17.jpgHo avuto presidi del nord e del sud, gente capace in entrambi i casi, e gente inutile in entrambi i casi.
I migliori son stati sempre però quelli che volevano conservare il posto per lungo tempo. Ma “Santa raccomandazione” o “Santo imbroglio” o “Signora Sfiga” li hanno spesso portati via, tanto da raggiungere il record di permanenza media, nella scuola di cui parlo, di due anni con tutti i problemi di organizzazione e riorganizzazione del lavoro! Se poi ci metti che gli insegnanti precari, che arrivavano anche al 70% del corpo docente, cambiavano quasi tutti.. (ed ora Via 17mila precari, 8mila prof., in più la stangata Tremonti-Gelmini “ )
Scuola! Chi non se n’è occupato a fondo non sa quanto sia complesso farla funzionare. Poi senza quei quattro fondi che arrivavano prima… Auguri!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alccol divieti scuola precari

permalink | inviato da AnnaSerenity il 23/7/2009 alle 18:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



16 luglio 2009

ERRORE GENETICO !

 Monkey2.jpgPer me uno che si comporta così è frutto di un vero e proprio errore genetico. Sicuramente il suo cervello ha uno sviluppo pari a quello di un primate, istinti e ragionamento di base..
Ma come accidenti si fa a fare dichiarazioni del genere :
"Una miseria questi 290 euro" Mastella protesta per la diaria “
Cavolo! Ci son persone che ci vivono un mese con somme inferiori a due giorni di lavoro dello scimmione! E magari hanno pure una famiglia! ..”tutti gli eurodeputati guadagnano uguale: 7.666,31 lordi al mese, indicizzati sull'inflazione. Al netto, sono 5.700 euro. Con pensione dopo cinque anni, finito il mandato.” Quasi quasi indico una colletta per lui..
Naturalmente “lui” era abituato a ben altre remunerazioni, come ministro e come sindaco di Ceppaloni, peraltro con doppio incarico.. e pensare che c’è chi non ha neppure uno straccio di lavoro e campa d’aria!
Commenti scrivibili senza l’uso del turpiloquio non riesco a farne altri… Soprattutto perché so che si trova in ottima compagnia, specialmente nel mondo della politica italiana.
Il G8 è andato una meraviglia! Qualche scossetta sotto alla magnitudo 3, quindi nulla di chè, e un protocollo molto inamidato.
Edu18.jpgScommetto che hanno infilato nell’ombelico a “qualcuno” un piccolo strumento, ed ogni volta che partiva una parola o un gesto sbagliato veniva lanciata una microscarica elettrica che “raddrizzava” i comportamenti del personaggio.
Per sicurezza il programma prevedeva la divisione dei sessi .. femmine di qua e maschi di là.. Qualche eccezione è stata ben diretta e controllata.. Alla fine della “fiera” comunque l’impressione che si ricava dalle immagini è quella di un “fuggi-fuggi che finalmente è finita”.
metro.jpgPiccolo gossip.. ho letto sul quotidiano “Metro” che si son dimenticati di avvisare le delegazioni di un concerto mercoledì sera, e 250 tra organizzatori ed orchestrali hanno atteso inutilmente “i grandi”, poi son andati via senza suonare.. Spero che comunque li abbiano pagati.. forse meno della diaria di un parlamentare europeo..
G8.. Aria fritta.. almeno così pare a legger quanto viene scritto.. “ G8 e Africa, i conti non tornano Nuove promesse emergono dal summit di L'Aquila, ma a latitare sono i fatti. “.
In ogni caso ho la segreta convinzione che ci sia una specie di “conflitto” tra chi “Dio è” e chi “ci siWizard_08.jpg crede”, perché oggi scopro che dopo la dichiarazione in odore di santita :Terremoto, Berlusconi grida al miracolo: case dopo tre mesi, record di velocità …tra tre giorni bandiera italiana sopra il tetto nel cantiere di Bazzano” si scopre che proprio in quella frazione dell’Aquila è stata effettuata nella notte (del 16 luglio) dalla Asl la disinfestazione per contrastare l’Invasione di cavallette avvenuta ieri.
Quale sarà la prossima “piaga d’Abbruzzo”? Non poniamo limiti.
Continuiamo con il discorso sui pirla.
Dopo il Salvini dei vagoni riservati in metro, arriva il ministro per la semplificazione Calderoli , robertocalderoli1.jpggongolante per la riproposta di castrazione chimica ( personalmente sono convinta che non sia la soluzione in quanto legata all’assunzione di un farmaco, ed è per lunghissimo tempo reversibile), .. strano che non abbia caldeggiato quella chirurgica, più in linea con il personaggio.
Shadow7.jpgChiude la triade il viceministro Castelli con la splendida : "Basta con attori che parlano romanesco" , che rinforza il Bossi che orgogliosamente vuole "Una Cinecittà a Milano per raccontare la Padania" tanto per rassicurare che la lega è al governo per governare gli Italiani .. (forniti di passaporto padano?).
Adesso poi che il rampollo del boss, (forse con una commissione di padani doc magari iscritti al partito giusto ed un 10 in condotta che fa media), al terzo tentativo è riuscito a superare l’esame di maturità è tutto in discesa, la casata può avere un successore di padana cultura certificata, per un’Italia del Nord monoetnica.
Chissà allora perché in questo momento sta ricicciando fuori la storia dell’aborto, argomento che son convinta venga utilizzato come un “distrattore” per distogliere l’attenzione da altro,(come ho scritto nel gennaio 2008 nel post “Aborto o spazzatura”).
Sicurezza, immigrazione, giustizia,crisi, intercettazioni…Parliamo di Aborto! E partono le grida.




14 luglio 2009

IL SILENZIO E' D'ORO..

 

scaricaillogo2.jpg
Lily W.JPG
Cleo w.JPG
Gas W.jpg

 

"14 LUGLIO: ADERISCO ALLO SCIOPERO"




permalink | inviato da AnnaSerenity il 14/7/2009 alle 11:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



10 luglio 2009

PIRLA CONNECTION

 AMELIA.jpgCerto che “quelli della lega” non ce la fanno proprio a sembrare almeno normali !
Italiana purosangue, senza identità regionalistiche, (sono di purissima razza meticcia, di quelle che per capire le percentuali d’incrocio è necessario conoscere l’algebra), vivo da vent’anni nella pianura padana e ho ben chiari gli atteggiamenti mentali necessari per diventare leghisti.
Innanzitutto è necessaria un’attitudine al pensiero “grezzo”, cioè quello che si può esemplificare con una frase ricorrente : ”.. poche bale! Mi sun mi e ti ta me romp i turù, pota!”
Poi è importante la sensazione endocrina di superiorità genetica, quella che si può esemplificare con altra frase ricorrente: “.. Mi ghe l’ho dùr, ti no!” anche detto da labbra femminili.Bacon_2.jpg
Terzo non si devono avere problemi gastrici nei confronti di carni grasse (salamelle, costine di maiale), del burro e del vino di quello buono e possibilmente corposo.
Infine si deve avere la convinzione profonda, anzi quasi la fede, che al dilà del Po comincia la terronia, al punto da sognare una frontiera sulla riva del fiume che permetta il libero passaggio verso sud e il passaporto per tornare al nord!
Shadow12.jpgNon è certo per razzismo, ma solo per salvaguardia della proprietà, quella che deriva per diritto di nascita. Il territorio viene marcato con gli stemmi della “casata”.. e anche con altri segnali..
Bisogna riconoscere che per loro “el laùr l’è laùr” e viene prima d’ogni altro pensiero.
U
n terrone o un “marùchì” è ben accetto se lavora sotto padrone senza limiti di orario e a paga giusta per il metro di chi la elargisce. E se protesta…”Föera dai ball !! Torna casa tò!”
Il motto “Moglie e buoi dei paesi tuoi” è vangelo! Io sono stata accettata, ma solo con riserva, perché son nata a Venessia e mando a quel paese in dialetto veneto,.. ma il marito romano è passabile finché non rompe..
Il coretto del Matteo Salvini quindi non mi ha stupito, anzi, mi ha risvegliato il ricordo di quando ero piccola e i miei familiari mi prendevano in giro con la canzoncina :coretto.jpg
??“ ..Senti che puzza / per questa via / certo è passata / l’Annamaria!” …Come mi arrabbiavo.., avevo massimo due anni!
Che Salvini, deputato alla Camera, parlamentare europeo e capogruppo della Lega Nord al comune di Milano, dunque, canti sotto l’ebbrezza delle abbondanti libagioni uno stonatissimo : "Senti che puzza, scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani...". Poi, alzando il bicchiere e insista: "Son colerosi e terremotati... Con il sapone non si sono mai lavati...". non mi stupisce punto..
"Canzone razzista, si dimetta" E Salvini lascia il Parlamento (“Dovevo optare fra Parlamento italiano e Parlamento europeo. E ho scelto l'Europa". Ha specificato.)
Poi ha messo una toppa che è peggio dello strappo dicendo che “.. la lega ai Napoletani li ha liberati dalla immondizia”, .. come dire che li ha tolti da in mezzo all’immondezza, quindi..!
Sicuramente questa per lui non è neppure una gaffe. Solo un momento di libertà di pensiero.
10161.gifAnche la storia dei vagoni riservati ("Carrozze metro solo per milanesi" ) è stato un modo per esprimere, nella sua padanità, il disagio per la convivenza forzata con quell’universo della terronia sbarcato “in quel de Milàn”. Nessun razzismo, solo sopravvivenza.
Uffa, quante storie per un coretto da stadio, per una rivendicazione logistica per gli autoctoni!
E uno lo criticano perché è una specie di mandrillo, l’altro perché rivendica la sua turgidità, l’altro ancora perché canta da stonato che sente cattivo odore.. Macchèca.. mai contenti!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega nord napoletani terroni salvini

permalink | inviato da AnnaSerenity il 10/7/2009 alle 10:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



4 luglio 2009

FIGURE DI M… !!

 Shark.jpgAccidenti a me! Volevo aderire al silenzio stampa per il G8, ma non è proprio possibile! La nausea monta e da qualche parte devo proprio “liberare lo stomaco”.
Ma è mai possibile che qualcuno non sia capace di imporgli il silenzio? Magari usando della colla a presa rapida quando si lava i denti ?!
Premetto che se “il di cui” fosse un parlamentare qualsiasi, se fosse un D’Alema, un Rutelli, una Bonino, una Binetti (che almeno si auto fustiga con il ciliDancer_-_Cartoon_2.jpgcio), si, insomma, un eletto pur anche senza preferenze espresse, non me ne potrebbe fregar di meno delle sue propensioni orgiastiche o dei suoi sproloqui. Per me potrebbe ballare la tarantella nudo sulla tavola del ristorante, mi limiterei tutt’al più ad una veloce valutazione della merce in vendita ben lontana dall’intenzione d’acquisto.
Ma… già!.. Purtroppo “il di cui” è stato scelto per prendere decisioni importanti per tutti, e se tratta la nazione come un’azienda, ed il governo come un consiglio d’amministrazione, composto da membri scelti opportunamente per le loro caratteristiche di supino rispetto per ogni verbo proferito, e in alcuni casi, di prono o supino “soddisfacimento”, sotto la sua direzione e tutela.. Cavolo! Allora “mi rode”!!!
E il danno riguarda anche l’immagine e la credibilità italiana, e questo è gravissimo!
La stampa estera è durissima.
Pur non padroneggiando bene le lingue straniere è comprensibile a tutti quanto viene scritto. Alcuni esempi (linkati) :
LE FIGARO.FR
29/06/2009 Les frasques de Berlusconi jettent une ombre sur le G8
.....Dans la foulée, il a dû réaffirmer «son estime et son admiration affectueuse» pour Nicolas Sarkozy : des agences de presse l'avaient cité en train de dire que c'est lui, Berlusconi, qui «avait envoyé (Sarkozy) à Moscou pour faire la médiation entre la Russie et la Géorgie».
LE MONDE
29.06.09 Secousses à L'Aquila en vue du G8 (Sur le même sujet Eclairage Sur l'île de la Madeleine, en Sardaigne, tout était prêt) Dans l'enceinte de la caserne, 500 ouvriers travaillent jour et nuit depuis trois semaines. Le chantier est parcouru d'hommes ............ Barack Obama aura son terrain de basket ; Nicolas Sarkozy, son parcours de jogging................ La salle plénière ? L'ancien gymnase. Coût du réaménagement : 50 millions d'euros..... Mais, pour certains des 50 000 réfugiés qui vivent dans les tentes bleues de la protection civile depuis plus de deux mois, l'argent dépensé et le temps consacré à l'organisation du G8 sont autant de ressources dont ils ne disposeront pas. Le sommet ? Une opération de communication géante...
THE TIMES
June 29, 2009 Silvio Berlusconi could face questions in sex and drugs inquiry
June 30, 2009 Berlusconi should not be leading the G8
Sleaze is not the biggest problem; the Italian Prime Minister has failed to keep his aid promises
La stampa irlandese:
"Estate calda per Berlusconi" che fa riferimento all’articolo :
IRISH TIMES
Dangerous liaisons
Silvio Berlusconi is bullish in public despite the latest scandal swirling around him allegedly spending a night with an escort, but with misgivings being voiced by the church, it promises to be a turbulent summer……..In other countries, if politicians do not abide by the rules (even minor ones) or if they behave in a questionable manner, then they are forced to resign. Why should Italy be so different?
…Ma “Lui” dice : “…Io sono fatto così e non cambio. …Mi vogliono perchè sentono che sono buono, generoso, sincero, leale, che mantengo le promesse».
giu_18.gifBuono..forse. Generoso.. mica tanto (visto che regalava bigiotteria …almeno era placcata in oro?)..Sincero? Bhuahahahaha!.. Leale? Dipende con chi… e che mantenga le promesse? … Hi,hi,hi,hi!!
A me viene intanto consigliato da molte voci di governo di fare come gli struzzi, mettere la testa sotto la sabbia e quando la risollevo tutto sarà passato.. la crisi superata, il sole splenderà, le acque saranno limpide e fresche.. Il “deus ex machina” tutto vede, tutto controlla, tutto risolve…
Si! Giochiamo a Cucù, che “al di cui” piace tanto, al punto da giocarci con la prèmier tedesca. Ci chiudiamo gli occhi con le mani e tutto vien superato, purché i comunisti non ti facciano spiare tra le dita, (son spioni per antonomasia), ‘che non vale!
Mi sento addirittura raccontare che il ministro “non so quale” ha detto che l’Istat deve dare i dati più di rado, così si fa meno terrorismo.. Olèèè!
Diceva mia nonna buonanima “ciucia l’osso de la persega (pesca) che te passa la fame!”Wizard_12.jpg
Il ”di cui” e compari non ne soffriranno mai ,visto che il pranzo lo offrono ora i Giudici della Consulta , ora qualcun altro cui fare e chiedere “opinioni”, e, sempre, i soliti tartassati, gabellati con promesse di riduzione della pressione fiscale.. che obiettivamente nella situazione attuale del debito pubblico è impensabile. …e per sanare il quale si possono ridurre tante spese, da quelle del personale che si sbatte come un coglione per due lire, all’assistenza sociale, ma non certo le “regalie” a quella massa di “amici” ed “amici degli amici” che sono lo zoccolo duro su cui poggia la sopravvivenza di troppi parlamentari.



sfoglia     giugno        agosto
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom