Blog: http://dalmiopuntodivistacon.ilcannocchiale.it

IL PRANZO E’ SERVITO!

 Ministro Gelmini: «Daremo Stipendi Migliori Riducendo Professori e Orario»
«Dobbiamo comprendere il valore del ruolo degli insegnanti e restituire loro dignità - ha aggiunto il ministro -. È una sfida molto difficile, ci sono ristrettezze di bilancio molto forti, ma nelle loro mani c'è il futuro dei nostri figli. La soluzione è ridurre il numero degli insegnanti ma pagarli decorosamente».
Ed il pranzo è servito!
Ancora una volta, tanto per cambiare, un ministro riconosce che gli stipendi dei docenti sono da fame, ma le risorse economiche dello stato non possono essere moltiplicate, anche se il governo è presieduto da qualcuno che fa mostra di avere una linea telefonica diretta con chi i miracoli li faceva.
I 350.000 € giornalieri per la “Rete4” di Fede non sono in discussione, il “prestito” all’Alitalia è solo un prestito, quindi se ora non ci sono più quei soldi in cassa, in futuro… invece pure!
Gli stipendi dei politici che lavorano e non sono certo dei fannulloni tanto che votano addirittura con due mani ogni volta, quelli possono anche essere cumulabili (le pensioni, magri di reversibilità dei poveri lavoratori comuni invece no!).
I fondi mancanti per l’ICI devono trovare una nuova mammella da cui aspirare.
I soldi per le scuole private però si devono trovare perché è stato un patto fatto con una “eminenza grigia” della politica italiana.
Quindi la scuola pubblica farà come sempre: si arrangerà!
Ridurre i professori vuol dire aumentare il numero di allievi per classe, e questo comporta che andrà avanti chi ha i soldi per le ripetizioni private, perché un docente che deve lavorare su 35-40 adolescenti non si potrà occupare di chi non ha gli strumenti idonei per seguirlo.
Naturalmente la riduzione del numero dei docenti farà diminuire il precariato nella scuola ed aumentare la disoccupazione nella società, visto che il numero di docenti non di ruolo è elevato e saranno i primi ad essere mandati a spasso. Ma tanto la scuola non è un elemento produttivo nell’immediato (la miopia non permette di vedere che la produttività è visibile solo nel futuro), quindi i danni saranno visibili solo a lungo termine. Ecchissenef....
Ridurre l’orario, poi, questa è veramente bella! Per ridurre le ore di scuola si devono ridurre le ore delle materie insegnate. Allora quello che prima insegnavo in sei ore alla settimana poi lo farò in quattro, o taglierò sul programma. E chi mi segue mi segue, per gli altri .. ciccia!
Se mancano i mattoni per fare la casa, basta mettere quelli che hai più larghi, e riempire le fessure con la malta, poi nell’edificio non ci mandi ad abitare tuo fratello!
Dignità! Ma quale dignità c’è nel tirare fuori il solito Dazibao (tazebao) con i proclami da “captazio benevolentiae” privi di ogni fondamento logico! Aprire bocca e darle fiato non è sintomo d’intelligenza.
Comunque un lavoro per l’estate i ragazzi lo avranno :
“«Berlusconi : chiameremo volontari da tutta Italia per togliere i rifiuti dalle strade. Poi si parte con la differenziata»” … raccogliere i rifiuti a Napoli!

Pubblicato il 15/6/2008 alle 12.25 nella rubrica attualità.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web